Capelli

A cosa serve davvero la doppia detersione dei capelli?

A cosa serve davvero la doppia detersione dei capelli?
Ultima modifica 23.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Doppia detersione dei capelli: perché è utile?
  2. Cos'è il double cleansing per i capelli?
  3. Cosa serve per farla?
  4. Olio shampoo e shampoo schiumogeno: come applicarli
  5. Le funzioni della doppia detersione
  6. I benefici per la chioma

Doppia detersione dei capelli: perché è utile?

Inquinamento, agenti atmosferici, sudore: sono tanti i fattori che appesantiscono la chioma, rendendola secca e sfibrata. La soluzione è la doppia detersione dei capelli, un rituale che permette di prendersi cura dei capelli, dalla radice alle punte, idratandola in profondità e rimuovendo tutte le particelle di sporco.

Di seguito scopriremo come effettuare, step by step, la doppia detersione e quali sono i benefici. Prima però ti invitiamo a seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornata su tutte le novità di bellezza e benessere.

Cos'è il double cleansing per i capelli?

La doppia detersione (o double cleansing) è il segreto di bellezza che arriva dalla Corea. Questo gesto di cura per i capelli prevede l'uso di uno shampoo oleoso che ha il compito di sciogliere lo sporco, di rimuovere il sebo in eccesso, le impurità lipidiche e quelle accumulate tra uno shampoo e l'altro, e l'uso di uno shampoo schiumogeno che rimuove le restanti tracce di sporco, nutre e idrata.

Si tratta di una pratica efficace perché combina l'azione detergente e umettante degli oli con quella purificante dei detergenti a base d'acqua. Il rituale del doppio shampoo, dunque, è perfetto per detergere in profondità la cute, aggiungendo alla haircare routine un passaggio essenziale.

Per approfondire: Quanto shampoo usare per non rovinare i capelli?

Cosa serve per farla?

Ve lo abbiamo già anticipato, ma vale la pena andare più a fondo. Per effettuare al meglio la doppia detersione sui capelli è importante prima di tutto scegliere i prodotti giusti, che sono:

  • Olio shampoo: si tratta di shampoo con una formulazione molto delicata a base oleosa, che spesso comprende ingredienti come olio di cocco, olio di argan, semi di lino e olio di jojoba. La texture degli olio shampoo è viscosa e lascia tra le mani e sulla chioma una sensazione setosa. Questi shampoo sono perfetti per rimuovere lo sporco senza alterare il film idrolipidico del cuoio capelluto;
  • Shampoo schiumogeno: la sua formulazione deve comprendere principi attivi fortificanti, nutrienti e idratanti come ceramidi, cheratina e glicerina. 

Attenzione però, vi ricordiamo che la regola aurea per scegliere i prodotti giusti è e resta sempre tenere presente qual è la vostra tipologia di capello: un olio shampoo per capelli grassi non sarà certo indicato per capelli secchi, così come uno shampoo schiumogeno con una base eccessivamente chimica potrebbe non essere il massimo per chi ha capelli sfibrati o fragili.

Per approfondire: Maschera ai capelli: quante volte a settimana?

Olio shampoo e shampoo schiumogeno: come applicarli

Ma come devono essere combinati i due shampoo? Quali sono gli step specifici della doppia detersione dei capelli? La verità è che occorre seguire dei precisi step che, però, sono tutto fuorché difficili. Eccoli:

  • Applicazione dell'olio shampoo: l'olio shampoo deve essere applicato prima di bagnare la testa, dunque con la chioma asciutta. Deve poi essere massaggiato delicatamente, facendo movimenti circolari per alcuni minuti;
  • Primo risciacquo: dopo aver massaggiato l'olio shampoo, possiamo procedere al primo risciacquo. È consigliabile usare acqua tiepida, in modo tale da non raffreddare troppo le sostanze oleose ma non riscaldarle neanche tanto da renderle persistenti sulla chioma;
  • Applicazione dello shampoo schiumogeno: concluso il risciacquo, procediamo con l'applicazione dello shampoo schiumogeno. La quantità deve essere moderata e bisogna partire dalle punte per poi arrivare alle radici e al cuoio capelluto. Una volta sul cuoio capelluto, massaggiamo e frizioniamo leggermente (mai in modo troppo aggressivo) per creare la schiuma;
  • Risciacquo finale: infine, risciacquiamo lo shampoo schiumogeno con acqua tiepida-calda fino a completa rimozione. La temperatura dell'acqua è importantissima: consente infatti di attivare il microcircolo e sigillare al meglio le squame del capello.

Ricordati di effettuare la doppia detersione una volta a settimana, in caso contrario rischieresti di sensibilizzare in modo eccessivo il cuoio capelluto.

Le funzioni della doppia detersione

La maggioranza delle persone non riesce a raggiungere una pulizia profonda quando lava i capelli. Spesso infatti, anche dopo lo shampoo, tendono ad apparire opachi, perdendo lucentezza, come se fossero ricoperti da una patina. La soluzione è proprio la doppia detersione, che ha due funzioni:

  • Rimuovere lo sporco e il sebo in eccesso;
  • Rendere la chioma più leggera, lucente e pulita.

In sostanza, il primo lavaggio con lo shampoo oleoso elimina in profondità lo sporco, mentre il secondo lavaggio con lo shampoo schiumogeno, oltre a eliminare tutte le ultime impurità, nutre e idrata penetrando sino alla radice. Il risultato è un momento di cura intenso e profondo, un vero e proprio boost capace di rendere i capelli luminosi e morbidi.

Lavare due volte i capelli però non significa usare più prodotto. Al contrario, la doppia detersione consente di usarne di meno: basta una piccola noce per ottenere grandi risultati.

I benefici per la chioma

La doppia detersione rende la fibra capillare brillante e vitale, cancellando disidratazione e secchezza. I capelli vengono detersi al massimo, mentre la fibra capillare mantiene l'acqua a lungo, rendendo la chioma vitale.

Potenzia inoltre l'azione dei prodotti di haircare dunque è ottima per chi soffre di problemi di forfora oppure ha una tendenza a soffrire di cute sebacea e grassa. In più, è ottima per chi usa spesso prodotti di styling, come cera o lacca, perché ne rimuove completamente le tracce.

Vi ricordiamo però che per rendere efficace la doppia detersione per i capelli è fondamentale prendersi il giusto tempo, massaggiando la testa per almeno due minuti e insistendo alla base delle radici con i polpastrelli.

CONDIVIDI: