Unghie

Cuticole dure delle unghie: come renderle morbide e belle?

Cuticole dure delle unghie: come renderle morbide e belle?
Ultima modifica 30.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Cuticole dure delle unghie: come ammorbidirle e prendersene cura?
  2. Come devono essere le cuticole?
  3. Perché possono diventare dure?
  4. Come ammorbidirle?
  5. Le cuticole vanno tolte oppure no?

Cuticole dure delle unghie: come ammorbidirle e prendersene cura?

Prendersi cura delle proprie cuticole fa parte della routine di bellezza delle mani di ogni donna che vuole avere una manicure perfetta.

Quando le cuticole diventano dure, e appaiono secche e poco piacevoli alla vista, è giunto il momento di intervenire con un trattamento dedicato. Prima, però, ti ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornata su tutte le novità su benessere, bellezza e salute.

Come devono essere le cuticole?

La cuticola è una parte importante della mano e, in particolare, dell'unghia. La sua funzione, sottovalutata negli anni, dovrebbe essere tenuta invece in grande considerazione, specie in ottica della salute delle mani nel lungo periodo.

Il compito della cuticola è quella di fungere da barriera, antibatterica e antifungina: è uno strato di pelle sottile che cresce sopra la base dell'unghia per impedire che l'interstizio possa in qualche modo lasciar penetrare sostanze o agenti avversi che non dovrebbero, e che potrebbero compromettere la salute dell'unghia o causare infezioni.

Non sempre questa cuticola è considerata un elemento estetico: nonostante la sua funzione imprescindibile, questi ispessimenti della pelle alla radice dell'unghia vengono spesso bistrattati.

Una cuticola sana appare sottile, morbida al tatto e leggermente mobile, in maniera tale che anche toccandola, o urtandola per sbaglio, la pellicina si modelli e sia in grado di resistere bene agli urti senza tagliarsi o rompersi.

Perché possono diventare dure?

Le cuticole possono indurirsi per una serie di motivi legati in parte alle abitudini di cura delle mani, e in parte al proprio stile di vita. Ad esempio:

  • Disidratazione. Una mancata applicazione di oli per cuticole o creme mani dedicate non solo al letto ungueale, ma anche alla cuticola, può portare all'ispessimento, all'indurimento e, nei casi peggiori, alla rottura della cuticola.
  • Tagli frequenti delle cuticole. Quando una cuticola si rompe, si taglia o viene strappata (anche nei casi di onicofagia grave), potrebbe verificarsi una fuoriuscita di sangue e, nei casi peggiori, di pus. Non è infrequente anche la formazione di vesciche. Non tagliare mai le cuticole dure, e neanche quelle morbide, a meno che non sia la tua onicotecnica, in accordo col dermatologo, a consigliarlo.
  • Esposizione agli agenti atmosferici come inquinamento, smog, freddo, vento, aria troppo calda e altre evenienze possono rende la cuticola secca, e dunque dura e facile agli strappi o ai danni.
  • Se trascorri molto tempo con le mani a mollo nell'acqua, in presenza di cloro, detersivi o agenti chimici aggressivi, le tue cuticole (così come il resto della tua mano) avrà bisogno di una coccola quotidiana in più. Scegli prodotti per le mani di alta qualità e applicali al bisogno, anche più volte al giorno.
  • Mancata cura della cuticola: indipendentemente dall'idratazione, anche il modo in cui le cuticole vengono spinte indietro può renderle suscettibili, specie in assenza dei giusti nutrienti.
  • Dieta povera di vitamine e minerali essenziali per la salute della pelle e delle unghie, come per esempio la biotina e la vitamina E.
  • Fumo di sigaretta: oltre a tutti i problemi che può causare il fumo, e che lasciamo agli appositi articoli, la sigaretta tenuta tra le dita fa ingiallire le unghie e indebolisce la pelle, anche delle cuticole.

In linea generale, la cura delle cuticole è parte integrante del processo di manicure, e le cuticole dure sono la diretta conseguenza di qualcosa di sbagliato all'interno delle proprie abitudini. Non c'è bisogno di preoccuparsi, però: con i giusti prodotti e il consiglio di un esperto la cuticola può impiegare davvero poco tempo a rimettersi in forma.

Per approfondire: Unghie: le verità e falsi miti da sfatare per prendersene cura correttamente

Come ammorbidirle?

Se ti è mai capitato di andare dall'estetista a fare una manicure e, al momento della spinta delle cuticole con il celebre bastoncino di legno d'arancia, è uscito del sangue, probabilmente sai già di cosa stiamo parlando. Probabilmente ti sei anche preoccupata, ma se le condizioni igieniche del centro di bellezza sono buone, e l'onicotecnica sta usando guanti e strumenti monouso, non c'è da preoccuparsi.

Come rimediare però a questa situazione? Una cuticola dura, poco mobile, o che sanguina quando viene spinta è sintomo di disidratazione. Fortunatamente si tratta di un problema che, con i dovuti prodotti idratanti, può essere risolto.

  • Scegliere sempre un olio per cuticole da applicare alla base dell'unghia, e da utilizzare in aggiunta alla crema mani. Puoi decidere di applicarlo al bisogno, ma è consigliabile utilizzarlo almeno una volta al giorno, la sera, prima di andare a letto.
  • Usare i guanti quanto le mani entrano in contatto con prodotti chimici aggressivi, quando possibile.
  • Ridurre all'essenziale l'uso di gel igienizzanti per le mani, o comunque abbinarli sempre a una crema idratante leggera.

Un buon olio per ammorbidire le cuticole dure può contenere ingredienti altamente nutrenti come per esempio:

Rivolgiti a prodotti che contengano questi ingredienti, o una combinazione degli stessi, e siano ricchi, nutrienti ma soprattutto di facile assorbimento.

Applica una goccia di olio per cuticole alla base di ogni unghia, possibilmente in assenza di smalto, e massaggia dolcemente fino a completo assorbimento. In presenza di smalto puoi comunque applicare l'olio per cuticole, sebbene l'efficacia sarà comunque ridotta, è senz'altro meglio di niente.

Per approfondire: Come si fa a far durare davvero a lungo la manicure?

Le cuticole vanno tolte oppure no?

La rimozione delle cuticole è un argomento molto discusso nel settore. In linea generale, si può affermare che no, nella maggior parte dei casi, le cuticole non andrebbero mai tagliate. Al contrario, andrebbero spinte delicatamente verso la base dell'unghia con uno spingipelle di legno, così che questa possa aderire al profilo del letto ungueale e apparire quasi invisibile.

Molte persone soffrono però di una produzione sovrabbondante di cuticola: in quel caso, e solo se l'operazione viene eseguita da un'onicotecnica esperta, è possibile procedere al taglio di una piccola parte della stessa, lasciando comunque l'unghia protetta dalla sua barriera naturale. Non farlo a casa, specialmente se non sai come fare: limitati a spingere la cuticola e chiedi consiglio al dermatologo e ai professionisti di fiducia prima di intervenire, anche se la cuticola dura non ti piace esteticamente.

La salute dell'unghia viene sempre prima del suo aspetto.

CONDIVIDI: