Cultura Fisica e Chirurgia Estetica

Cultura Fisica e Chirurgia Estetica
Ultima modifica 02.03.2020
INDICE
  1. Indice
  2. Introduzione
  3. Criticità
  4. Estetica delle Zone Corporee

Indice

Cultura Fisica e Chirurgia Estetica

Estetica del Viso e della Testa

Estetica del Naso

Estetica delle Labra

Estetica del Petto Machile

Estetica del Seno

Estetica dell'Addome

Estetica delle Gambe

Introduzione

Molti lettori si domanderanno per quale ragione abbiamo scelto di coniugare l'argomento della cultura fisica a quello della chirurgia estetica; in verità, il motivo è facilmente intuibile: tutti coloro che hanno scelto o sceglieranno di rivolgersi alla chirurgia estetica – di qualunque tipo – sono anche impegnati nell'ottimizzazione del proprio stato di forma mediante la cultura fisica.

cultura fisica e chirurgia estetica Shutterstock

Attenzione però, con questa affermazione non si intende fare di tutta l'erba un fascio. Sarebbe infatti inesatto sostenere una correlazione inversa. In Italia è, in verità, ancora piuttosto bassa la percentuale di utenti che sceglie di rivolgersi alla chirurgia. C'è comunque da mettere in evidenza che la richiesta di altri tipi di interventi estetici, come l'iniezione di tossina botulinica o di acido ialuronico, sta aumentando in maniera sostanziale – nonostante la crisi economica che negli anni correnti affligge il Bel Paese.

Quello della chirurgia estetica è tutt'oggi un tema poco esplorato e poco menzionato sia in rete, sia in altri canali di informazione – con rare eccezioni. L'obbiettivo del nostro articolo è quello di fare maggiore chiarezza sull'argomento, informando senza influenzare la scelta dei lettori.

Criticità

Per correttezza etica siamo tenuti a fare una precisazione. L'ossessione per la propria immagine è un fattore totalmente estraneo dal concetto di salute e benessere, che si tratti di chirurgia estetica o di cultura fisica. Tentare – in tutti i modi – di vedersi meglio non porterà mai alla soddisfazione di questa necessità, poiché il senso di inadeguatezza ha origini ben diverse. Non ricalcheremo quanto già approfondito nei nostri articoli sui Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA), ma è comunque doveroso chiarire che, a prescindere dall'entità del difetto estetico, una sensibile carenza di autostima non può essere colmata se non con un approccio psicologico specifico.

Detto questo, attività motoria e interventi chirurgici con apparente finalità estetica possono anche migliorare notevolmente lo stato di salute. Si pensi alla riduzione del seno nelle donne con gravi problemi alla schiena e alla ginnastica specifica di potenziamento nei soggetti in fase di sviluppo con paramorfismi del rachide. Esistono anche casi limite nei quali la chirurgia estetica può soddisfare una specifica necessità senza il rischio di cadere poi nell'abuso – sono comunque molto pochi; l'esempio più indicativo è senz'altro quello della mastoplastica ricostruttiva nelle donne operate di tumore al seno. Per tutti gli altri vale una regola: statisticamente, chi esegue una correzione – anche ambulatoriale – ha maggiori possibilità di eseguirne un'altra rispetto a chi non ne ha mai fatto uso.

Di seguito l'indice degli articoli che andranno a trattare i singoli argomenti, suddivisi per zona corporea, che potrete consultare cliccando direttamente sul link corrispondente.

Estetica delle Zone Corporee

Cultura Fisica e Chirurgia Estetica

Estetica del Viso e della Testa

Estetica del Naso

Estetica delle Labra

Estetica del Petto Machile

Estetica del Seno

Estetica dell'Addome

Estetica delle Gambe

Conclusioni