Estetica del Viso e della Testa

Estetica del Viso e della Testa
Ultima modifica 02.03.2020
INDICE
  1. Indice
  2. Introduzione
  3. Tessuto Adiposo del Collo e del Viso
  4. Borse e Occhiaie
  5. Capelli e Sopracciglia
  6. Pelle Intorno agli Occhi

Indice

Cultura Fisica e Chirurgia Estetica

Estetica del Viso e della Testa

Estetica del Naso

Estetica delle Labra

Estetica del Petto Machile

Estetica del Seno

Estetica dell'Addome

Estetica delle Gambe

Introduzione

Gran parte dell'azione migliorativa sull'estetica del viso e della testa è a carico alla chirurgia estetica.

Estetica del Viso e della Testa Shutterstock

Pur tuttavia, con l'alimentazione e più in generale con lo stile di vita si può migliorare l'aspetto del volto; questo è tanto più vero per gli uomini piuttosto che per le donne. Vediamo come.

Tessuto Adiposo del Collo e del Viso

Tra gli inestetismi del volto che possono essere corretti con l'attività fisica e la dieta citiamo quelli dovuti all'accumulo di grasso. Parliamo soprattutto del collo, del doppio mento e di un'eccessiva importanza delle guance. Questo è maggiormente vero per gli uomini, mentre le donne giovani possono spesso avere una parvenza ingannevole a causa della distribuzione ginoide (a pera) dell'adiposità.

Riducendo la percentuale di grasso corporeo totale si ridurrà di conseguenza il grasso sul collo e sul volto. Ovviamente, tale correlazione non è sempre immediata e talvolta il doppio mento è dovuto a una specifica conformazione dei tessuti connettivi, muscolari ecc.

Attenzione però, un'eccessiva magrezza può determinare l'effetto indesiderato di enfatizzare le rughe del viso. A ciò devono ovviamente stare maggiormente attenti i più maturi, ma anche un trent'enne con bassa percentuale adiposa può facilmente dimostrare dieci anni in più.

Borse e Occhiaie

L'argomento è spinoso. Borse e occhiaie possono far parte del corredo genetico lasciato dalla vostra famiglia, ma in parte dipendono dallo stato psico-fisico corrente e pregresso.

L'eccessivo stress aumenta in maniera transitoria e definitiva questi due inestetismi, esattamente come per le rughe. A proposito di queste ultime, pur consapevoli che rappresentino forse il difetto estetico più odiato, siamo davvero obbligati a rimandare la lettura verso i numerosi articoli scritti sul nostro sito.

In merito a borse e occhiaie invece, possiamo sostenere che alcune correzioni sullo stile di vita sono in grado di migliorare sensibilmente la condizione. Primo fra tutti il sonno. Ovvio direte, ma come possiamo ottimizzare le ore di sonno? Programmandole e cercando di rispettare quanto vi prefissate. Ciò comporta una serie di modifiche sostanziali, che potrete leggere al link sottostante.

Per approfondire: Come Dormire Bene

In secondo luogo, il momento del risveglio. Questa delicata fase influisce pesantemente sull'evidenza di borse e occhiaie. Per chi fa i turni, per esempio, ma anche per le casalinghe o per chi lavora da casa, è indispensabile ritagliarsi il tempo necessario per attivare il sistema nervoso centrale. Per fare due esempi banali, alcune persone "non si svegliano" senza una doccia; altre devono fare immediatamente colazione. Un'ultima categoria è quella di chi necessita la pratica di attività motoria – di qualunque genere.

Capelli e Sopracciglia

In ambito di chirurgia estetica, parliamo soprattutto di calvizie. Alcuni uomini hanno una sfavorevole mappa recettoriale del diidrotestosterone (DHT) – il derivato del testosterone che comporta la perdita dei capelli – che porta ad una alopecia maschile anche prematura. Esistono terapie farmacologiche in grado di rallentare il diradamento dei capelli, ma l'unico intervento risolutivo è il trapianto.

Il trattamento consiste nel prelievo di una "striscetta" di cuoio capelluto dalla nuca, si separano poi i singoli capelli completi di radice e si innestano nella zona da rinfoltire. È sufficiente una sedazione locale in day hospital. I capelli così trapiantati ricrescono in 4-6 mesi e non ricadranno più. Le tecniche sono comunque in fase id perfezionamento e non è da escludere che in pochi anni questa tecnica venga superata da un'altra all'avanguardia.

Non tutti sanno che questo approccio può essere utile anche per la zona delle sopracciglia, ove si può verificare scarsità pilifera in non poche ragazze.

Pelle Intorno agli Occhi

Lifting

Descriviamo brevemente la tecnica del lifting delle sopracciglia noto anche come "lifting delle modelle", che risolve il problema del sopracciglio cascante sollevando l'angolo esterno del sopracciglio – per uno sguardo più aperto e lungo. L'effetto si ottiene con delle micro incisioni che fissano dei filini di sospensione, i quali spostano l'angolo del sopracciglio per ottenere l'effetto già citato. In genere basta l'anestesia locale, ma per i soggetti più sensibili può esser necessaria una leggera sedazione in day hospital. Dopo l'intervento permarrà un gonfiore per circa una settimana, mentre la sensazione di "trazione" scomparirà entro un mese.

Botox

Il lifting delle modelle si può ottenere anche con il botulino, tramite piccole iniezioni di tossina botulinica. In questo caso, però, l'effetto sarà temporaneo (massimo 9 mesi). Il vantaggio – oltre che sul prezzo – è che bastano 10 minuti in ambulatorio e si può riprendere la propria attività quotidiana immediatamente.

Blefaroplastica

Altro intervento agli occhi di cui avrete certo sentito parlare è la blefaroplastica che, però, è più comune nei soggetti over 40 che nei giovani. Ad ogni modo, con questo trattamento si elimina la pelle in eccesso e si eliminano le borse a livello della palpebra superiore e inferiore tramite piccole incisioni. Si opera in anestesia locale in regime ambulatoriale (con significativo risparmio rispetto alle operazioni in clinica). I punti si rimuovono dopo 5-6 giorni e, dopo altrettanto tempo, si può riprendere il lavoro. È naturale che dopo l'intervento vi sia del gonfiore ed ecchimosi che spariranno entro due/tre settimane: durante tale periodo si coadiuverà la guarigione applicando ghiaccio e favorendo il ritorno venoso stando a testa alta anche durante il sonno notturno (tramite - ad esempio - due cuscini). Nel post operatorio della blefaroplastica è normale utilizzare colliri antibiotici e antinfiammatori su prescrizione del medico. Si dovrà dire stop all'allenamento per almeno una settimana poiché la manovra di Valsalva può provocare aumenti della pressione nella zona operata, con rischio di sanguinamento.

La blefaroplastica può esser integrata con il lipofilling per togliere la depressione scura sotto la palpebra inferiore. Non cito il laser o il frazionato in quanto adatto agli over 40.

Cantoplastica

Sugli occhi è possibile anche l'intervento di cantoplastica per chi ha lo sguardo "alla cinese" e cioè con canto esterno verso il basso e tirato all'esterno: con una piccola incisione si sposta il canto più in alto. Anche in questo caso non serve il ricovero, ma basta il lavoro in ambulatorio, peraltro breve; i punti si rimuovono in 4 giorni; stop a palestra per 7 giorni e sparizione di ogni segno entro due mesi.