Creme Anticellulite in Gravidanza: Come Scegliere e Quali Usare

Creme Anticellulite in Gravidanza: Come Scegliere e Quali Usare
Ultima modifica 15.03.2021
INDICE
  1. Cause della Cellulite in Gravidanza
  2. Crema Anticellulite in Gravidanza: Come Scegliere
  3. Quali Ingredienti Evitare in Gravidanza
  4. Crema Anticellulite in Gravidanza: Quali Scegliere?

La gravidanza è associata a vari cambiamenti fisici, che - in un modo o nell'altro - sono essenziali. Durante i nove mesi di gestazione, l'insorgenza o il peggioramento della cellulite potrebbe essere uno degli effetti collaterali indesiderati. Le ragioni di questa problematica sono diverse e comprendono l'aumento di peso, il profilo ormonale tipico della gravidanza e la ritenzione idrica.

Nonostante il cambiamento rappresentato dalla cellulite possa essere motivo di preoccupazione, è bene sapere che ci sono alcune opzioni di trattamento compatibili con l'evoluzione della gestazione, cioè prive di rischi per la futura mamma e il nascituro. Le creme anticellulite approvate per l'uso in gravidanza contribuiscono, inoltre, alla cura del corpo post-partum, agevolando in modo significativo la remise en forme.

Per approfondire: Crema anticellulite Bio 2021: le 5 Migliori

Cause della Cellulite in Gravidanza

La cellulite non è solo un fastidioso inestetismo, ma una patologia, il cui nome scientifico è "panniculopatia edematosa fibrosclerotica". Questo termine definisce uno stato infiammatorio del tessuto adiposo sottocutaneo (pannicolo adiposo), che comporta:

  • L'aumento del numero e del volume delle cellule adipose;
  • L'organizzazione del tessuto connettivo di sostegno in fasci fibrotici, che lascia trasparire il tipico aspetto a "buccia d'arancia" della pelle.

Ad instaurare il processo patologico partecipano molteplici fattori, a partire dal cattivo funzionamento del microcircolo venoso e linfatico.

Se trascurata, questa situazione tende a peggiorare con un'evoluzione lenta e progressiva. Si viene così a stabilire un circuito vizioso: la degenerazione della microcircolazione del tessuto adiposo determina un maggior ristagno di liquidi, con aggravamento dello stato infiammatorio e peggioramento della cellulite.

Considerate le premesse, purtroppo, la situazione non tende a migliorare in gravidanza a causa della combinazione di diversi fattori:

  • Cambiamenti ormonali: la cellulite in gravidanza è in gran parte conseguenza dell'aumento degli estrogeni in circolo. Questi ormoni predispongono il corpo ad accumulare massa adiposa, oltre a contribuire alla ritenzione idrica;
  • Maggiore tendenza alla sedentarietà: la gravidanza pone dei limiti per quanto riguarda le attività fisiche più impegnative e faticose, quindi si tende a condurre una vita più sedentaria e, a volte, vi è obbligo di riposo assoluto da parte dei medici;
  • Ritenzione idrica: il rallentamento della circolazione linfatica in combinazione a cattiva alimentazione (in particolare, una dieta ricca di grassi e l'eccesso di sale), dimagrimenti "lampo", scarsa idratazione, vita sedentaria e contribuiscono alla comparsa della cellulite. In gravidanza, poi, il peso del pancione ostacola la microcircolazione venosa e linfatica peggiorando la condizione;
  • Aumento di peso: può influire negativamente sulla circolazione, creando una situazione favorevole al formarsi della cellulite in gravidanza.
Per approfondire: Crema Anticellulite in Allattamento: le 5 Migliori

Crema Anticellulite in Gravidanza: Come Scegliere

L'argomento della cellulite in gravidanza è piuttosto dibattuto:

  • Alcune future mamme preferiscono evitare ogni trattamento e rimandano l'uso di creme a base di principi attivi più performanti dopo il parto;
  • Altre gestanti optano, invece, per mix di oli e formulazioni naturali che, magari non avranno un potere risolutivo, ma possono contribuire a rendere la pelle compatta e idratata.

In realtà, è bene sapere che esistono prodotti adatti per l'uso durante la gestazione. Queste creme anticellulite presentano una formulazione ad alta tollerabilità e priva di ingredienti controindicati in gravidanza.

Quali Ingredienti Evitare in Gravidanza

Durante i nove mesi di gestazione è fortemente sconsigliato l'uso di:

I prodotti anticellulite che contengono queste sostanze possono rivelarsi rischiosi per la salute della tiroide o per il feto in generale. Prima di scegliere la crema anticellulite da utilizzare in gestazione, quindi, è bene leggere con attenzione la composizione (INCI) per verificare non siano presenti questi principi attivi e controllare il foglietto illustrativo per verificare che il cosmetico sia specificatamente consigliato per la gravidanza; in caso di dubbi, consultare il medico o il farmacista per trovare il prodotto più adatto.

Crema Anticellulite in Gravidanza: Quali Scegliere?

In gravidanza, è bene preferire le formule che idratano e mantengono l'elasticità dei tessuti.

Per migliorare la circolazione superficiale e fornire un aiuto contro la cellulite, è possibile optare per ingredienti attivi come:

  • Centella asiatica: è una piccola pianta erbacea ricca di saponine triterpeniche che manifestano spiccate proprietà eutrofiche a livello del tessuto connettivo di capillari e vene. I triterpeni stimolano la produzione di fibre collagene all'interno della parete dei vasi sanguinei, favorendo il mantenimento del tono e dell'elasticità vascolare e contrastando la stasi ematica. Quest'attività antiedematosa è particolarmente utile nelle prime fasi della cellulite;
  • Rusco: presenta proprietà trofiche e protettive nei confronti dei vasi sanguinei. Gli estratti della pianta risultano particolarmente efficaci nel ridurre la fuoriuscita e il ristagno del liquido interstiziale;
  • Betulla: gli estratti della pianta manifestano spiccate proprietà antiedematose, per questo è consigliato per il trattamento della cellulite. La betulla favorisce il riassorbimento dell'acqua e l'eliminazione delle scorie, migliorando lo stato del tessuto edematoso sottocutaneo;
  • Ananas: favorisce il drenaggio del focolaio infiammatorio alla base della cellulite e il riassorbimento del ristagno edematoso.

La crema anticellulite in gravidanza può contenere anche altre sostanze in grado di fornire un effetto antiossidante, capace di svolgere un'azione protettiva sui vasi capillari e sulla microcircolazione, come nel caso di Mirtillo e Uva. Oltre a mantenere la pelle elastica e tonica, utili nel contrastare la cellulite in gravidanza sono, infine, l'olio di Mandorle Dolci e l'olio di Germe di Grano, sicuri e validi alleati anche contro le smagliature.

Weleda Olio Cellulite alla Betulla

Attenzione

Nota del produttore: adatto per l'uso in gravidanza (durante tutto il periodo e successivamente al parto), ma va usato solo sulle gambe, applicandolo dal basso verso l'alto. Su addome, fianchi, seno, braccia e glutei si consiglia invece l'olio 9 mesi smagliature, in quanto appositamente formulato. Nel caso si possano proporre entrambi, l'Olio alla Betulla di Weleda e l'Olio 9 Mesi si possono usare in combinazione.

Il prodotto proposto da Weleda è a tutti gli effetti un olio per massaggi e come tale può essere impiegato per contrastare la cellulite in gravidanza. L'inci contiene estratto di betulla, di jojoba e rosmarino ricavati da oli essenziali. La zona di applicazione sono le gambe e bisogna non stenderlo, ma farlo assorbire facendo una leggera pressione dal basso verso l'alto con movimenti circolari. Si può applicare una o due volte al giorno, anche per il semplice piacere del massaggio. L'ideale è utilizzare l'olio di betulla Weleda sulla pelle umida, magari dopo aver fatto il bagno o la doccia.

Rilastil Hydrafusion Gel Anticellulite

Rilastil propone un gel crema da usare in gravidanza per combattere la cellulite, Hydrafusion. E' un prodotto indicato per la gravidanza che non contiene caffeina, retinolo, iodio e derivati del grano. L'INCI della Rilastil Hydrafusion contiene invece un complesso vegetale riducente e dna sodico. La texture è leggera e fresca, facile da stendere e l'assorbimento è rapidissimo. E' reso ancor più piacevole dalla profumazione leggera al pepe rosa.

Comfort Zone Body Strategist Oil

Il brand Comfort Zone propone un olio per contrastare gli inestetismi durante la gravidanza e l'allattamento. Il nome del prodotto è Body Strategist e contiene olio di tamano e di mandorle dolci, perfetti per nutrire la pelle e aiutarla a mantenere la giusta elasticità. Si tratta infatti proprio di un olio elasticizzante. A questi ingredienti si aggiungo Vitamina E e Centella asiatica, quest'ultima in particolare si ritrova spesso nelle formulazioni anticellulite. La consistenza è oleosa e il prodotto va applicato nelle zone interessante dall'inestetismo cutaneo.

Contenuto sponsorizzato: My-personaltrainer.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, My-personaltrainer.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.  

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici