Skincare

Contouring per slanciare il viso e il collo: tecniche e passaggi da seguire

Contouring per slanciare il viso e il collo: tecniche e passaggi da seguire
Ultima modifica 19.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Contouring: il make up per slanciare viso e collo
  2. Cos'è e come è nato il contouring?
  3. Cosa serve per il contouring?
  4. Step preliminari
  5. Come preparare il viso
  6. Contouring per slanciare il viso
  7. Contouring per slanciare il collo

Contouring: il make up per slanciare viso e collo

Se siete appassionate di cosmetica ne avrete sicuramente sentito parlare: il contouring è una tecnica di trucco altamente strategica, che negli ultimi anni si è diffusa a macchia d'olio, al punto da fare in modo che il termine sia oggi considerato d'uso comune nel mondo del make up.

Quello restituito dal contouring è un effetto ottico dall'elevata resa estetica, in grado di modificare transitoriamente (e solo illusoriamente) i tratti del viso, andando a ridurre drasticamente le imperfezioni e le asimmetrie. Prima di approfondire, però, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornate su tutte le novità.

Cos'è e come è nato il contouring?

Il contouring è una tecnica per truccare il viso e il collo. Punta a slanciarli, tenendo conto dei loro volumi e delle loro forme, valorizzandone i punti di forza. Si tratta di una tecnica che sfrutta l'effetto ottico del chiaroscuro e gioca con il contrasto tra zone d'ombra e zone di luce.

Il suo successo è dovuto principalmente al fatto che anche se dopo averlo realizzato risulta strutturato, il risultato non è mai pesante: è l'ideale per supportare sia per un trucco importante da sera, sia per fare da base a uno più leggero da giorno. Anche se in realtà è sempre esistito ed era molto usato già nel cinema degli anni Cinquanta, a renderlo noto ai giorni nostri è stata Kim Kardashian, che ne ha diffuso i codici precisi e ha mostrato gli step da compiere e i prodotti da usare.

Per approfondire: Consigli di Trucco: make up viso, dal primer al contouring

Cosa serve per il contouring?

Il contouring slancia viso e collo in un modo talmente tanto accurato da aver portato diversi esperti in medicina estetica e in chirurgia plastica a condurre degli studi su come viene percepito. Due di questi studi, Makeup applied to facial features increases perceived skin evennessThe effects of contour and highlighting makeup on the perception of facial form, sottolineano come questa tecnica faccia sembrare il volto più giovane, luminoso e attraente.

Naturalmente l'effetto è temporaneo ma, sempre secondo gli studi in questione, è paragonabile a interventi mirati di chirurgia plastica, perché il gioco di luci e ombre rimodella, definisce, ridimensiona, volumizza e migliora l'aspetto complessivo della struttura del viso. La buona notizia è che questa tecnica di make up si può eseguire tranquillamente anche a casa, a patto che si abbiano gli strumenti giusti, che sono:

  • Pennelli;
  • Spugnette;
  • Fondotinta;
  • Correttori;
  • Terra da contouring;
  • Illuminante;
  • BB cream o CC cream;
  • Blush.

Riguardo ai cosmetici, occorre dire che esistono di diverse texture: in polvere, crema o liquidi. Tutte le opzioni sono valide e la scelta su quale preferire solitamente dipende dal proprio gusto personale, anche se occorre fare una doverosa precisazione: per la pelle matura sono più indicati i prodotti con formulazioni in crema o liquide

Sempre queste formulazioni possono risultare più facili da usare se si è alle prime armi e, il più delle volte, hanno una durata maggiore.

Per approfondire: Visual weight: come truccare il volto in base alle sue linee

Step preliminari

Come detto il contouring si basa sulla tecnica del chiaro scuro, per questo prima di iniziare è importante avere ben presente una cosa: i colori chiari allargano e catalizzano l'attenzione, mentre quelli scuri rimpiccioliscono e minimizzano.

Nella stesura dei prodotti, quindi, la regola generale è quella di usare quelli chiari nelle zone che si vogliono far risaltare, e quelli scuri nelle aree che si preferisce rendere meno evidenti. Sempre prima di mettersi all'opera, è anche necessario osservare attentamente il proprio viso, in modo da capirne bene la forma generale e quella dei suoi dettagli, e definire quale sia l'obiettivo che si vuole raggiungere tramite questa tecnica.

Anche se le linee guida del contouring sono standard, infatti, a seconda del risultato al quale si tende esistono alcune piccole differenze. Questa fase di osservazione, così come quella di stesura dei prodotti, dovrebbe essere fatta in una zona della casa in cui l'illuminazione sia il più possibile naturale e sufficiente a capire bene le peculiarità del proprio viso e le zone dove intervenire con il make-up.

Il rischio che si corre con una pessima illuminazione è di farsi guidare da ombre che in realtà non sono create dai volumi del proprio viso, e quindi di non sfruttare al meglio le potenzialità della tecnica del contouring.

Come preparare il viso

Il primo passaggio del contouring è quello alla base di ogni make-up look, ovvero la realizzazione di una buona skincare.

Se la pelle del viso non è sufficientemente idratata e preparata a ricevere i prodotti successivi, il risultato finale sarà infatti molto meno bello del previsto.

Dopo questo step, chi desidera un finish più strutturato può stendere un po' di correttore e fondotinta o BB cream, passaggi però non necessari per la riuscita del contouring.

Per approfondire: Consigli per una Pelle Luminosa: regole della glowing skincare

Contouring per slanciare il viso

Fatte tutte le premesse del caso, come facciamo a usare il contouring per slanciare il viso? La regola generale è quella di partire dalla zona centrale del volto. Occorre applicare il colore scuro, e quindi la terra (dal sottotono freddo e non caldo), seguendo una linea immaginaria che parte dall'osso della mandibola e si ferma circa a metà viso, mentre quello chiaro nella parte leggermente sopra, così da "tirare fuori" gli zigomi.

Contouring viso Shutterstock

Occorre poi concentrarsi sull'ovale, in modo da ridurre otticamente i volumi delle guance e affinare i tratti. Per farlo si deve stendere e sfumare la terra sulle tempie all'attaccatura dei capelli e sotto la mascella. L'illuminante, invece, oltre che nella parte alta degli zigomi, deve essere applicato sotto l'arcata sopracciliare e sull'arco di cupido. Anche il naso può essere reso visivamente più sottile e slanciato, sfumando il colore scuro ai lati e quello chiaro al centro e sulla punta.

Contouring per slanciare il collo

Per quanto riguarda il collo, vale la stessa regola del naso: colore chiaro al centro e scuro ai lati. Occuparsi anche di questa parte del corpo è molto importante per dare continuità al make-up del viso e per slanciare tutta questa zona, senza creare stacchi visivi.

Contouring collo Shutterstock

Il contouring in senso stretto non prevede altri passaggi ma il consiglio è sempre di fissare il tutto con un velo di cipria o uno spray fissante, in modo che l'effetto non svanisca in poco tempo. Opzionale anche la stesura del blush, che tuttavia regala all'incarnato una punta di colore che, considerando l'uso della terra dal sottotono freddo, può contribuire a rendere il colore della pelle più armonico.

CONDIVIDI: