Consigli di Trucco Femminile: Trucco Viso

Consigli di Trucco Femminile: Trucco Viso
Ultima modifica 20.02.2020
INDICE
  1. Premessa: Trucco del Viso
  2. A cosa serve
  3. Quali prodotti?
  4. Come scegliere
  5. Correttore
  6. Fondotinta
  7. Cipria
  8. Altri articoli su ‘Trucco femminile, Make-up femminile’

Premessa: Trucco del Viso

Il trucco del viso ha un ruolo fondamentale nella cosmesi di ogni donna, in quanto permette di levigare ed uniformare l'incarnato, illuminare, cancellare le macchie e correggere le imperfezioni.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/02/20/trucco-femminile-viso-orig.jpeg Shutterstock

La regola più importante da tenere in considerazione nella scelta dei vari cosmetici per la base viso è quella di capire le esigenze del proprio tipo di pelle. Tuttavia, capita spesso di trovarsi davanti ad un numero infinito di texture e tonalità che può rendere davvero difficile orientarsi tra le varie opzioni disponibili.

A cosa serve

Qual è il ruolo del Trucco Viso?

Il trucco viso permette di:

  • Correggere le discromie e le zone d'ombra con l'utilizzo di prodotti cosmetici di coprenza variabile (da quella leggera al trucco camouflage) e/o modulabile;
  • Uniformare la tonalità della pelle in maniera naturale;
  • Idratare e proteggere l'epidermide dagli agenti esterni.

Quali prodotti?

I prodotti per il trucco viso si presentano in diverse formulazioni: polvere, crema, fluidi, compatto e stick. Le componenti si trovano in perfetto equilibrio per dare al prodotto finale le caratteristiche di adesività, assorbenza e scorrevolezza. La colorazione deve rispettare le tonalità della pelle.

Trucco viso: quali cosmetici usare?

I principali trucchi per la base viso sono:

  • Primer: è progettato per creare una base uniforme prima dell'applicazione del trucco viso vero e proprio. Il primer contribuisce a far durare il makeup più a lungo e, a seconda della tipologia di prodotto, può aiutare a minimizzare i pori, neutralizzare i rossori, idratare la pelle e persino proteggere la pelle dai radicali liberi. Questi prodotti hanno anche finiture diverse: opacizzanti o illuminanti (dewy o glowing) per soddisfare il tuo tipo di pelle. Il primer deve essere applicato dopo la routine di cura della pelle e gli eventuali prodotti con filtri solari (SPF).
  • Fondotinta: è un elemento essenziale del trucco viso, in quanto consente di ottenere un incarnato uniforme e levigato. Al contempo, permette di cancellare le macchie, illuminare, correggere le imperfezioni e proteggere la pelle del viso dalle aggressioni esterne. Le esigenze dell'epidermide, la pigmentazione e la coprenza che si vuole ottenere sono i dettagli più importanti da considerare nella scelta del fondotinta. Il colore perfetto è tono su tono, quindi si deve fondere armoniosamente con la propria carnagione.
  • Correttore: può essere usato per correggere e coprire le imperfezioni, minimizzare le occhiaie e creare zone di luce o ombre sul viso. I correttori hanno, di solito, una copertura media o totale e possono avere una finitura opaca o luminosa.
https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/02/20/contouring-orig.jpeg Shutterstock
  • Prodotti per il contouring: sono utilizzati per creare contrasti di luce e ombre sul viso con l'obiettivo di scolpire e definire i lineamenti. Per i principianti, le polveri sono semplici e veloci d'applicare, mentre le formule liquide o in crema sono ottime per ottenere sfumature naturali. I prodotti per il contouring tendono ad avere un sottotono freddo, brunastro-grigiastro per creare l'illusione dell'ombra. Le aree d'applicazione tipiche sono gli zigomi, il naso e la fronte.
  • Bronzer (o terra abbronzante): riscalda l'incarnato del viso, simulando l'abbronzatura. Nonostante possa sembrare simile ai prodotti per il contouring, il bronzer ha sfumature calde (a volte, tendenti all'arancione) ed è generalmente più naturale, essendo formulato solitamente con le stesse componenti delle ciprie.
  • Cipria: è utile per opacizzare - ostacolando l'effetto lucido che spesso si forma su fronte, naso e mento (zona T) - e fissare la base trucco, in modo che non appaia irregolare durante il giorno. Il cosmetico si presenta come una polvere pressata o libera, traslucida (cioè incolore) o pigmentata. La cipria è composta, in prevalenza, da minerali, come mica, silica o talco.
  • Blush (o fard): applicato sulle guance, è usato per aggiungere un colore più o meno accentuato (dai toni pesca a quelli rosati più naturali); le formule più facili da applicare sono in crema e polvere. Il blush è indicato quando si vuole valorizzare gli zigomi.
  • Illuminante: viene utilizzato per evidenziare alcune zone del viso, conferendo una finitura luminosa, grazie alla presenza di micro-pagliuzze iridescenti, quasi impercettibili; si presenta in forma di polvere, crema o fluido.

Come scegliere

Capire che effetto si vuole ottenere e scegliere la consistenza del prodotto per il trucco viso è fondamentale per ottenere una resa ottimale. L'abitudine e le preferenze individuali contano molto: c'è chi preferisce trucchi fluidi e chi compatti, chi gradisce una texture in crema o in polvere e chi tollera solo le formule leggere come acqua.

Nota. Le ditte specializzate in cosmetici per il makeup immettono costantemente sul mercato nuovi tipi di prodotti. Un consiglio sempre valido è di non lasciarsi condizionare dalla presentazione del prodotto, ma valutarne la reale qualità e utilità.

Tipi di pelle e texture

  • Per la pelle normale vanno bene tutte le texture, dalle più fluide alle compatte.
  • Se la pelle è tendenzialmente secca, è opportuno scegliere una formulazione morbida con effetto idratante, come un fluido leggero o un trucco in crema; dovrebbero essere evitati, invece, i prodotti che si asciugano in fretta o che evidenziano le linee di espressione.
  • In caso di pelle mista o grassa, che diventa facilmente lucida, invece, è consigliabile ricorrere a trucchi opacizzanti che tendono ad asciugare ed aiutano a tenere a bada l'untuosità, come un minerale in polvere o una mousse.

Correttore

Trucco Viso: caratteristiche e funzioni del correttore

Il correttore è un trucco viso a matrice grassa formulato con una percentuale di pigmenti superiore rispetto al fondotinta. Ciò rende questo prodotto particolarmente coprente e utile per l'applicazione su parti del volto che presentano discromie o una pigmentazione accentuata, come la zona delle occhiaie.

Fondotinta

Il fondotinta è il cosmetico più adatto a rendere la pelle uniforme e levigata, nascondendo le piccole imperfezioni cutanee del viso. Grazie ai pigmenti colorati presenti nella formulazione, l'incarnato acquisisce un colorito sano e luminoso.

A cosa serve il fondotinta

Scopo principale del fondotinta è quello di offrire un'ottima base per il trucco viso, garantendo un effetto finale naturale che, pur mascherando arrossamenti o pori dilatati, doni al viso un aspetto fresco e riposato. Se indossato sopra un sottile strato di crema idratante, il fondotinta ha un valore curativo per la pelle, trattandola e proteggendola da agenti atmosferici ed inquinanti.

Come scegliere il fondotinta

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/02/20/trucco-viso-orig.jpeg Shutterstock

La regola fondamentale da rispettare consiste nel scegliere un fondotinta che abbia lo stesso tono del proprio incarnato. Purtroppo, un errore commesso frequentemente consiste nell'acquistare un prodotto dalla tonalità poco simile a quella della propria pelle, pensando che il suo scopo sia quello di coprire o colorare. Se viene applicato un fondotinta dal colore più scuro, può essere amplificata qualsiasi imperfezione, come macchie, pori dilatati, rughe e linee d'espressione. Quando la tonalità utilizzata è più chiara, invece, si rischia di spegnere il colorito e renderlo ingrigito. Per non sbagliare, è bene non provare il fondotinta sul polso, come spesso consigliato, bensì sul collo, avendo cura di scegliere quello che più si avvicina al colore del proprio incarnato.

La texture può essere liquida, cremosa o compatta. In linea generale, più il prodotto è denso, maggiore è il suo effetto coprente. Vale comunque una premessa: quasi tutti i fondotinta di nuova generazione conferiscono un effetto naturale. 

  • Fondotinta liquido/fluido: è apprezzato per il formato pratico e la facile modalità di applicazione. A differenza delle altre tipologie, contiene una percentuale maggiore di acqua, quindi la texture risulta più liquida e molto leggera, per un effetto "seconda pelle". Il prodotto è indicato per le pelli senza particolari imperfezioni, normali, secche e miste. Il fondotinta fluido può essere arricchito di ingredienti idratanti e anti-age, che rafforzano le difese della pelle e danno un maggiore confort. Elementi opacizzanti caratterizzano, invece, formulazioni fluide indicate per le pelli grasse.
  • Fondotinta in crema: è concentrati in pigmenti, caratteristica che garantisce un'elevata copertura e un effetto mat (opaco), una volta applicato sul viso. Questa formula consistente e densa è ideale per le pelli secche, in quanto è in grado di proteggere dall'azione degli agenti atmosferici e inquinanti.
  • Fondotinta compatto:
    • In crema è molto coprente ed è adatto per una pelle tendenzialmente secca; si applica con spugnetta asciutta, per il massimo della copertura, o inumidita, per ottenere un effetto leggero e luminoso. I fondotinta compatti in crema sono ideali per pelli con problemi di discromie e trucchi elaborati che devono durare a lungo;
    • In polvere, simile ad una cipria, produce un effetto mat ed è indicato per pelli miste o grasse, in quanto contiene ingredienti che assorbono il sebo in eccesso, responsabile dell'effetto lucido sul viso.
  • Fondotinta minerale: in polvere libera o compatto, contiene solo pigmenti minerali micro-polverizzati ed è privo di ingredienti sintetici e additivi chimici, combinazione perfetta tra make-up e trattamento. Questa base è, infatti, particolarmente adatta alla pelle sensibile o intollerante, in quanto non scatena irritazioni o reazioni allergiche. Il fondotinta minerale consente di ottenere diversi tipi di copertura, da leggera a completa. Inoltre, può essere miscelato con la propria crema idratante per farlo diventare fluido e più confortevole.

Come applicare il fondotinta

L'applicazione del fondotinta può risultare complessa, soprattutto per chi è meno esperto: se il prodotto non è steso in maniera corretta, possono rendersi visibili antiestetiche macchie di colore. Il cosmetico deve essere applicato solo sulla pelle detersa, quindi prima di iniziare è opportuno stendere un sottile strato di crema idratante. Il fondotinta può essere distribuito su tutto il viso, utilizzando una spugnetta sintetica morbida, asciutta o inumidita (rispettivamente per un effetto più coprente o leggero). In alternativa, è possibile utilizzare i polpastrelli o un pennello adatto a stendere il cosmetico. Il fondotinta deve essere applicato dall'alto verso il basso (sempre nella direzione dei peli del viso) e dal centro verso l'esterno, partendo dalla fronte per poi passare a guance, mento e collo, picchiettando senza strisciare ed evitando stacchi di colore che potrebbero risultare innaturali, soprattutto vicino alla mandibola e sui contorni dell'ovale. Per evitare accumuli di prodotto, è opportuno fare attenzione a sfumarlo perfettamente vicino all'attaccatura dei capelli e alle sopracciglia. Al termine dell'applicazione, è possibile tamponare la pelle con un fazzolettino di carta, quindi fissare il risultato con della cipria. Per una maggiore tenuta del fondotinta, si può vaporizzare sul viso dell'acqua (minerale o termale) o passare una spugnetta leggermente inumidita. In commercio, esistono anche degli spray fissanti, che creano una pellicola trasparente e ne aumentano la durata.

Cipria

Trucco Viso: a cosa serve la cipria

L'uso della cipria costituisce uno dei passaggi fondamentali per realizzare una base viso perfetta, in quanto consente di:

  • Opacizzare la pelle, eliminando l'effetto lucido;
  • Completare il trucco viso e prolungarne la durata, fissando il fondotinta e il correttore;
  • Creare un'ottima base per i prodotti in polvere, che devono essere applicati successivamente (bronzer, illuminante e blush);
  • Donare alla pelle un aspetto vellutato e setoso, minimizzando i pori ed uniformando l'incarnato, senza essere eccessivamente coprente.

Alcune polveri sono dotate di protezione solare, utile per ridurre i danni alla pelle prodotti dal sole e dallo stress ambientale. La cipria può essere stesa su tutto il viso o solamente sulle zone che si desidera opacizzare. Inoltre, può essere applicata anche nelle aree soggette a sbavature del trucco, quindi per fissare la matita occhi o il rossetto.

Come scegliere la cipria

Le ciprie per il trucco viso sono disponibili in diversi colori, in polvere compatta o libera.

  • La cipria in polvere libera è trasparente o lievemente colorata, utile per fissare ed opacizzare il trucco, con un effetto levigante. La polvere libera presenta il vantaggio di non stratificare come la cipria pressata, in quanto consente una distribuzione più uniforme sul viso. La versione compatta è indicata per effettuare ritocchi veloci durante la giornata, grazie alla pratica confezione, spesso dotata di piumino e specchietto.
  • La cipria traslucida, una volta applicata, diventa trasparente e non altera il colore del fondotinta. In alternativa, è possibile scegliere tra polveri correttive, dello stesso colore della base o con riflessi illuminanti. La cipria pigmentata deve essere scelta in base al tono naturale dell'incarnato, in quanto deve conferire un aspetto naturale e non deve discostarsi eccessivamente dal colore del fondotinta.

La cipria può essere composta da mica, silica, talco, carbonato di magnesio, ossido di zinco, caolino, amido, coloranti e profumi. La composizione determina le caratteristiche dei diversi tipi di polvere. Ad esempio, le ciprie composte soprattutto da silica, presentano una granulometria ridotta, che rende il prodotto incolore, impalpabile e adatto a qualsiasi tono di pelle. La polvere finissima, una volta applicata, non altera il colore del fondotinta e non crea strati troppo spessi.

Trucco Viso: come applicare la cipria

La cipria può essere applicata con una spugna, un pennello o un piumino di velluto. La spugnetta consente di ottenere un effetto più opaco e coprente. Dopo aver applicato la crema da giorno e il fondotinta, si tampona la cipria su tutto il viso, partendo dalla zona T (fronte, naso, mento) e spostandosi verso collo. Il pennello permette di realizzare un finish più naturale: si preleva una piccola quantità di prodotto e si distribuisce con movimenti circolari, che vanno dall'interno verso l'esterno, non trascurando angoli di bocca e naso. Attenzione ad applicare poca cipria alla volta, altrimenti potrebbe stratificare e creare l'anti-estetico effetto polveroso o "infarinato". L'eccesso può essere eliminato con una velina.

Altri articoli su ‘Trucco femminile, Make-up femminile’

  1. Consigli di Trucco Femminile
  2. Consigli di Trucco Femminile: Trucco Occhi
  3. Consigli di Trucco Femminile: Trucco Labbra

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici