Unghie

Come si fa a prevenire la rottura delle unghie?

Come si fa a prevenire la rottura delle unghie?
Ultima modifica 07.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Come si previene la rottura delle unghie?
  2. Cosa vuol dire quando si sfaldano le unghie?
  3. Come risolvere il problema delle unghie che si sfaldano?
  4. Cosa fare se le unghie si spezzano?
  5. Come far crescere le unghie che si spezzano?
  6. Che vitamina manca quando si spezzano le unghie?
  7. Cosa mangiare per indurire le unghie?
  8. Qual è il migliore integratore per le unghie?

Come si previene la rottura delle unghie?

Prevenire la rottura delle unghie non è difficile, ma richiede impegno e costanza. Per riuscire a evitare che questi annessi cutanei si sbecchino, si righino o si spezzino occorre ricordarsi di proteggerle usando i guanti durante le nostre attività quotidiane a contatto con prodotti chimici e usare prodotti rinforzanti, oltre che seguire una sana alimentazione. E adesso vi spiegheremo tutto nel dettaglio.

Cosa vuol dire quando si sfaldano le unghie?

Spesso le donne manifestano una problematica nota come unghie che si sfaldano: si tratta di una separazione degli strati che sembra proprio sfogliare le lunghezze; il fenomeno è ancora più comune in chi ha unghie lunghe e tendenzialmente fragili.

Le cause sono numerose e possono essere collegate a carenze alimentari e nutrizionali, esposizione prolungata all'acqua e detersivi aggressivi per lavoro oppure semplicemente genetica. Oltre a provare a migliorare l'idratazione con creme e oli specifici, abbinando un'alimentazione equilibrata, ci si può aiutare con integratori ad hoc e prodotti tipo smalti con formulazioni altamente nutrienti.

Come risolvere il problema delle unghie che si sfaldano?

  • Usare creme per le mani;
  • Non usare smalti aggressivi;
  • Non usare solventi aggressivi;
  • Usare guanti protettivi;
  • Applicare smalti che creano un film protettivo;
  • Assumere integratori.

Provando ad approfondire, possiamo dire che avere cura delle proprie mani è fondamentale: si parte con una manicure fatta bene e attenzioni quotidiane come l'idratazione attraverso creme e oli specifici. Quando si fanno pulizie di casa o lavori a contatto con sostanze aggressive, è consigliato utilizzare sempre i guanti e preferire dove possibile formulazioni naturali.

Grande attenzione va poi messa nella scelta dei prodotti beauty: dagli smalti che non devono essere aggressivi alla scelta di solventi delicati. Step in più, l'applicazione di smalti che creino un film protettivo, migliorando l'effetto di robustezza finale. Proprio a tal proposito, esistono soluzioni come lo smalto semipermanente che regala un effetto di tenuta più strong.

Cosa fare se le unghie si spezzano?

  • Applicazione di prodotti indurenti;
  • Applicare oli per le unghie;
  • Usare una base smalto riparatrice.

In prima battuta esistono in commercio prodotti indurenti: sono spesso sotto forma di smalto, vengono utilizzati a contatto con l'unghia e vanno applicati in modo costante seguendo le indicazioni del flacone.

L'idratazione è importante: non solo con un'alimentazione bilanciata, si può aiutare l'unghia con oli specifici e dedicati. Un consiglio in più, quando si fa la manicure è quella di usare una base smalto riparatrice.

Per approfondire: Rimedi per Rinforzare le Unghie Fragili

Come far crescere le unghie che si spezzano?

  • Limare le unghie (non tagliarle);
  • Prediligere una forma ovale o arrotondata;
  • Evitare manicure aggressive;
  • Consumare cibi ricchi di vitamine e minerali;
  • Assumere integratori.

Avere cura delle unghie è il modo migliore per farle crescere forti e sane, anche quando hanno la tendenza a spezzarsi. Limare e non tagliare è sempre il primo passo, ma attenzione anche alla forma dell'unghia: sceglierne una più naturale, dunque ovale o arrotondata, è essenziale per rinforzarle.

A tutto ciò si aggiunge la manicure costante, fatta con l'aiuto di onicotecniche specializzate, che però sia delicata e dunque non preveda l'uso di prodotti o solventi aggressivi. Infine, per far crescere le unghie in lunghezza, non sono da dimenticare la dieta sana e l'assunzione di eventuali integratori (solo su consiglio del dermatologo).

Che vitamina manca quando si spezzano le unghie?

 Tra le cause di unghie fragili e che si rompono facilmente c'è una carenza vitaminica. In modo particolare ad impattare sono ferro, selenio, zinco, e le vitamine A, B7, E, e C. Una carenza di ferro provoca unghie fragili, sottili e facilmente spezzabili. Attenzione alla forma: se risultano concave o mostrano righe, potrebbe essere un chiaro segno di necessità di un integratore per evitare anemia.

Anche se è necessario in piccole quantità, il selenio gioca un ruolo importante nella protezione delle cellule dallo stress ossidativo: se è troppo basso, però, oltre alle unghie fragili causa la caduta dei capelli. A queste si aggiungono vitamina A, B7 ed E che se troppo basse causano diverse problematiche al nostro corpo, tra cui un peggioramento della struttura delle unghie. Proprio la B7, come mostra uno studio, è fortemente collegata a questa problematica. Lo stesso vale per la vitamina C, di vitale importanza per il benessere del nostro corpo.

Per approfondire: Unghie fragili: vitamine per rinforzarle

Cosa mangiare per indurire le unghie?

Non solo vitamine: come abbiamo già accennato se le nostre unghie sono spesso soggette a rottura il problema potrebbe essere una carenza di sostanze nutritive o minerali. Il modo migliore per introdurle nel nostro corpo? Una sana alimentazione che tenga conto delle necessità delle unghie

Le unghie fragili sono un problema piuttosto comune e tra le cause di questa situazione c'è un'alimentazione non bilanciata o non adeguatamente ricca di determinati nutrienti. Le unghie possono spezzarsi per carenze dietetiche, per questo motivo, chi desidera fortificarle dovrà integrare nella propria dieta alcune fonti specifiche, magari unendo l'utilizzo di integratori specifici.

In cima ai componenti che fanno la differenza ci sono le proteine. Le unghie sono composte prevalentemente da cheratina e una dieta con un apporto adeguato di carne magra, pesce, pollo, uova e legumi può migliorarne la struttura.

Oltre alla componente proteica, avere un buon apporto di ferro è di grande supporto nel gestire unghie deboli e sottili: questa tipologia di vitamina va ad interagire anche con la struttura dei capelli. Essenziale è integrare adeguatamente la vitamina C che non è più soltanto un alleato nel combattere i segni del tempo, ma favorendo la produzione di collagene, migliora la robustezza delle unghie. Agrumi, peperoni e fragole saranno dunque preziosi alleati.

Qual è il migliore integratore per le unghie?

Come abbiamo avuto modo di vedere, ciò che spesso causa la rottura delle unghie è la carenza di vitamine o minerali fondamentali per la loro crescita e, sempre come abbiamo visto, una delle soluzioni è l'assunzione di integratori per unghie. Ma quali sono i migliori? In realtà non esiste una risposta univoca, perché ogni situazione è un caso a sé.

Per selezionare l'integratore corretto, dunque, l'unica cosa da fare è consultare il proprio medico curante o ancor meglio un dermatologo, che ci darà un parere preciso. Se ciò che ti abbiamo detto ti è risultato utile, ti consigliamo anche di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità di bellezza, estetica, benessere e cosmetica.

CONDIVIDI: