Unghie

Come proteggere e prenderci cura delle unghie. A cosa fare attenzione

Come proteggere e prenderci cura delle unghie. A cosa fare attenzione
Ultima modifica 22.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Come prenderci cura delle unghie
  2. Sintomi di unghie fragili
  3. Come proteggerle
  4. Macchie bianche e striature sull'unghia
  5. Gel e semipermanente: cosa è importante sapere
  6. Integrazione dall'interno

Come prenderci cura delle unghie

Quante volte andando dal dermatologo, ci viene chiesto di mostrare le mani? Le unghie possono essere rivelatrici del nostro stato di salute. L'aspetto, la struttura, ma anche il colore possono indicare che qualcosa non va. L'unghia sana dovrebbe essere resistente, di colore rosato, con una superficie liscia e il più possibile uniforme. Non sempre però c'è da preoccuparsi: traumi, abitudini sbagliate come il mangiucchiare le cuticole o addirittura l'unghia stessa può danneggiare non solo l'aspetto, ma anche il benessere delle unghie. Altro errore, una manicure troppo aggressiva.

Come prenderci cura delle nostre unghie? Ho chiesto la consulenza per questo articolo alla dottoressa Manuela Carrera, specialista in dermatologia e venereologia, dottore di ricerca in dermatologia oncologica.

Sintomi di unghie fragili

Cambiamenti dell'estetica dell'unghia possono riguardare il colore, la consistenza o anche la forma.

Le unghie sono molto porose e si idratano facilmente, ma al tempo stesso perdono facilmente lo stato di idratazione e nutrimento. Quando sono sane contengono dal 16 al 18% di acqua. Sono costituite anche da minerali, vitamine, aminoacidi e grassi. Se manca il giusto equilibrio tra questi elementi si indeboliscono. Errate abitudini alimentari o diete drastiche possono
minare il benessere dell'unghia.

Come proteggerle

Le unghie vanno difese dalle aggressioni esterne e vanno curate con costanza. Il contatto prolungato con acqua e detergenti, specie per la pulizia della casa, può danneggiarle. Se usiamo i guanti per le faccende domestiche proteggiamo le mani con un guanto sottile di cotone e sopra quello in gomma. Il guanto di cotone va cambiato quando diventa umido. È proprio l'umidità che non solo indebolisce le unghie, ma le sottopone anche al rischio di micosi. Fare attenzione anche quando frequentiamo luoghi caldo-umidi, come le piscine e le palestre.

Altri consigli utili:

  • Asciughiamo bene le mani e i piedi (anche tra le dita). Evitiamo di tenerli umidi con le scarpe di gomma. Mai camminare scalzi: le micosi possono attaccare pelle e/o unghie.
  • Curiamo non solo la manicure, anche la pedicure
  • Scegliere preferibilmente sempre calze o calzini in cotone, che aiutino a far respirare pelle e unghie. I calzini vanno cambiati dopo l'attività sportiva o se il piede ha sudato.
  • In caso di ipersudorazione si possono usare polveri naturali (non il talco) e usare detergenti a ph 4,5 per proteggere pelle e unghie da micosi e anche con ingredienti naturali come il tea tre oil che ha un effetto antimicotico.

Macchie bianche e striature sull'unghia

Sono molto frequenti sia nella donna che nell'uomo. Per quanto riguarda le macchie bianche sull'unghia, si tratta per lo più di bolle d'aria che si creano tra le lamine. Questo è dovuto a microtraumi sulla matrice dell'unghia. Solitamente non sono interessate tutte le unghie, ma solo alcune. Nel caso invece di numerose macchie su tutte le unghie, rivolgersi al dermatologo.
Le striature parallele sull'unghia, invece, sono causate da un fisiologico invecchiamento. Possono comparire anche in persone che soffrono di eczemi.

Gel e semipermanente: cosa è importante sapere

Trattamenti con il gel o lo smalto semipermanente possono alterare la composizione dei lipidi e di acqua e questo può indebolire l'unghia. Non è tanto il trattamento di per sé, piuttosto sono i meccanismi di rimozione del gel o dello smalto foto-indurente. Parlo ad esempio dei "cappuccetti" imbevuti di acetone che penetra all'interno della lamina ungueale. Questi
"impacchi" di acetone a lungo andare possono rendere più fragili le unghie. L'altro modo di rimozione del gel o dello smalto è l'utilizzo della lima o della fresa: è importante l'esperienza dell'onicotecnica. Se la fresa è ben utilizzata, non va a toccare la lamina ungueale e l'unghia non subisce un trauma. Al contrario, l'aggressione con la lima sulla lamina ungueale può indebolire l'unghia e rovinarla nel tempo. Il consiglio? Fare delle pause, lasciar riposare l'unghia per un mese ogni due mesi. Nel periodo in cui l'unghia è senza smalto nutrirla con cura. Ricordiamoci sempre di passare la crema idratante anche sull'unghia e utilizzare anche prodotti specifici. Esistono oggi prodotti remineralizzanti. Vanno bene anche oli naturali come l'olio di cocco che possiamo spennellare sull'unghia e la cuticola. Ci sono poi cosmetici, anche facili da usare, in particolare sieri con cheratina (che rinforza l'unghia), acido ialuronico (che la idrata) e sali minerali. Vanno applicati chiaramente tutti i giorni nel periodo di pausa dallo smalto semipermanente o dal gel. Se applichiamo anche l'olio naturale, ricordiamo che questo va sopra il siero. Come secondo passaggio.

Per approfondire: Smalto semipermanente: ogni quanto fare una pausa tra un'applicazione e l'altra

Integrazione dall'interno

L'unghia si nutre e si rinforza anche dall'interno, così come avviene per pelle e capelli. È fondamentale avere un'alimentazione sana, varia e corretta.
In alcuni casi, specie se il medico ha verificato la presenza di carenze nutrizionali o particolari problematiche a carico dell'unghia, può essere utile utilizzare integratori specifici, a base di amminoacidi, sali minerali e vitamine (in particola del gruppo B come la B6, B5 o acido pantotenico, Biotina, A ed E).

CONDIVIDI:

Autore

Angelica Amodei

Angelica Amodei

Beauty Trainer
Angelica Amodei (Roma, 1976) è una giornalista, scrittrice e autrice televisiva. Per diversi anni è stata caporedattrice del mensile "Più Sani Più Belli". Ha lavorato come autrice per il canale televisivo Alice tv. Si occupa del programma "La salute vien mangiando" ed ha scritto e preso parte a 40 puntate di "In Gran Forma", trasmissione di salute, alimentazione e bellezza. Ha partecipato a diversi programmi Rai e Mediaset. E' autrice dei libri Sorsi di Benessere (2020), Altri sorsi di Benessere (2020) e La salute nel bicchiere (2023).