Beauty wellness

Come funzionano davvero le creme autoabbronzanti?

Come funzionano davvero le creme autoabbronzanti?
Ultima modifica 24.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Cosa fa la crema autoabbronzante?
  2. Come si usa la crema autoabbronzante?
  3. Quante volte al giorno si mette l'autoabbronzante?
  4. Dove si mette la crema autoabbronzante?
  5. Quanto dura l'effetto della crema autoabbronzante?
  6. Cosa succede se prendo il sole con l'autoabbronzante?
  7. Come si toglie la crema autoabbronzante?

Cosa fa la crema autoabbronzante?

Le creme autoabbronzanti sono prodotti cosmetici che regalano alla pelle un effetto dorato naturale. Se piace l'effetto sunkissed e si desidera ottenere l'effetto mantenendolo tutto l'anno, evitando di esporsi ai raggi UV in modo poco sano o di utilizzare le lampade che possono creare danni come le macchie solari ci sono delle soluzioni beauty come queste.

Come si usa la crema autoabbronzante?

Per applicare l'autoabbronzante senza errori, quindi evitare l'effetto giallo o le macchie, è importante seguire una routine fatta di più step:

  • Preparare la pelle. Il primo passo è sicuramente quello di fare in modo che il corpo sia pronto a gestire l'applicazione. Il modo migliore è quindi dedicarsi del tempo facendo una doccia profonda con l'aiuto di un esfoliante; uno scrub corpo aiuta a rimuovere le cellule morte e fa in modo che la pelle sia più ricettiva. Ricordiamo, in più, che è importante depilarsi prima dell'utilizzo di questa tipologia di prodotti;
  • Idratazione adeguata. Dopo aver fatto lo scrub, si suggerisce un momento a tutta idratazione. Proprio come sempre, una pelle ben idratata è più ricettiva. In questo modo assorbe e gestisce meglio il prodotto. Il consiglio in più è quello di utilizzare la crema idratante con qualche ora in anticipo;
  • Concedersi il tempo adeguato per il trattamento. La fretta è cattiva consigliera, in tutto e ovviamente anche nel beauty. Per evitare macchie o un'applicazione non soddisfacente si suggerisce di prendersi un momento tutto per sé, evitando di fare le cose rapidamente. La zona va trattata con un'applicazione meticolosa tramite massaggio con movimenti circolari, si suggerisce di prendere una slot di almeno 30 minuti così da evitare effetti non graditi e soprattutto macchie che possono arrivare persino ai vestiti;
  • Non usare sul viso lo stesso prodotto del corpo. Molte volte si pensa, risparmiando, di usare lo stesso prodotto e metodologia tanto sul corpo quanto sul viso. In realtà si tratta di un errore. La cosa migliore è senza dubbio quella di scegliere prodotti ad hoc e soprattuttto tenere a mente che sopracciglia e attaccatura dei capelli richiedono più cura e una maggiore precisione.
Per approfondire: Autoabbronzante: Come Funziona? Guida a scelta e applicazione

Quante volte al giorno si mette l'autoabbronzante?

Non serve un'applicazione quotidiana, il consiglio è quella di ripetere il trattamento ogni 2 o 3 giorni per garantire l'effetto tan prolungato, chiaramente ricordando di continuare a mantenere la pelle luminosa e idratata eseguendo scrub e applicando creme idratanti. L'effetto dura in media dai 3 ai 5 giorni ma ripetendolo in modo costante, si ottiene un effetto prolungato.

Per approfondire: Autoabbronzanti 2024: Migliori secondo le Recensioni Amazon

Dove si mette la crema autoabbronzante?

A seconda delle specifiche del prodotto, se per viso o per corpo, è possibile utilizzarlo su varie zone per ottenere l'effetto sun kissed tanto amato:

  • Viso. La prima zona al centro dell'attenzione è sicuramente il volto; in questo caso oltre all'idratazione del viso è importante prestare attenzione a sopracciglia e capeelli eseguendo il tutto con movimenti leggeri e circolari avendo cura di stendere il prdootto in modo omogeneo;
  • Collo e décolleté. La zona del collo e del seno se abbronzata valorizza i look e fa sentire spesso più a proprio agio. Applicando anche in questo caso il prodotto con movimento circolare si ottiene un effetto naturale;
  • Braccia. Chi inizia ad usare top e t-shirt vuole un risultato tan immediato e così con l'aiuto dell'autoabbronzante può ottenerlo nel giro di poche ore;
  • Gambe. Sono forse quelle più complicate da abbronzare in maniera tradizionale quindi l'aiuto di un prodotto fluido ben distribuito senza dimenticare caviglie e ginocchia aiuta ad indossare abiti corti con più sicurezza;
  • Schiena. In questo caso il trattamento fai da te è quasi impossibile, chiedere aiuto per l'applicazione è sicuramente la scelta migliore.

Quanto dura l'effetto della crema autoabbronzante?

Gli autoabbronzanti lavorano con un trattamento efficace in circa 12 o 24 ore dal massaggio, solitamente durano dai 3 ai 5 giorni ma alcune creme più efficaci garantiscono un effetto prolungato fino a 10 giorni. Ad influenzare intensità e durata sono lo stato della pelle, che se idratata risulta più reattiva, e ovviamente il proprio fototipo. Scegliendo prodotti top di gamma e seguendo tutti i consigli che abbiamo forniti si potrà ottenere il massimo da questa coccola beauty.

Cosa succede se prendo il sole con l'autoabbronzante?

Molte persone hanno il dubbio riguardo cosa possa succedere se ci si abbronza in modo naturale quando si utilizza la finta abbronzatura generata da un autoabbronzante. In prima battuta ricordiamo che è importante sempre utilizzare un SPF adeguato, proteggendosi dai raggi UV ma oltre a ciò le due cose non si compromettono.

Prendendo il sole esponendosi in modo sicuro in spiaggia, l'abbronzatura naturale si sviluppa al di sotto di quella generata dal prodotto. L'effetto, sul lungo periodo, può essere più uniforme e allo stesso tempo più intenso. Le due cose combinate insieme aiutano inoltre ad ottenere un effetto prolungato nel tempo. Il consiglio in più? Continuare con una esfoliazione regolare e una idratazione profonda con creme doposole ad hoc.  

Come si toglie la crema autoabbronzante?

Se non si è soddisfatti dell'effetto finale e si desidera rimuovere l'autoabbronzante ci sono alcuni rimedi che possono aiutare. Come abbiamo accennato, in pochi giorni l'effetto se ne va e la pelle torna alla tonalità naturale ma in caso non ci si senta soddisfatti dell'applicazione usando le salviette detergenti il trattamento viene rimosso rapidamente. Un'altra soluzione efficace è quello dell'olio per il corpo: basterà applicarlo e lasciarlo agire qualche minuto, per poi andare sotto la doccia e aiutarsi con un scrub. In aggiunta è bene sapere che esistono dei self tan remover, cioè formulazioni specifiche in formato spugna e liquide che sfregate sulla zona trattata vanno a rimuovere il prodotto.

Se ciò che ti abbiamo detto ti è risultato utile, ti consigliamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità di bellezza, estetica, benessere e cosmetica.

CONDIVIDI: