Capelli

Come eliminare l'effetto unto ai capelli?

Come eliminare l'effetto unto ai capelli?
Ultima modifica 18.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Come togliere l'unto dei capelli?
  2. Come mai i capelli diventano unti?
  3. Come togliere l'effetto unto dai capelli?
  4. Come togliere l'unto dai capelli asciutti?
  5. Come far produrre meno unto ai capelli?

Come togliere l'unto dei capelli?

Avere un'alimentazione sana, usare prodotti di hair care adatti per il proprio tipo di capelli, usare rimedi sebo normalizzanti e consultare uno specialista sono i modi migliori per combattere l'effetto unto ai capelli, specie se lo notiamo anche subito dopo lo shampoo. C'è però da sottolineare che la prima cosa da fare è rilevare le cause: solo conoscendo i motivi per cui la nostra chioma si appesantisce riusciremo a ottenere dei validi risultati.

Come mai i capelli diventano unti?

L'alimentazione errata è una delle ragioni per cui i nostri capelli possono risultare davvero unti. Se includiamo nella nostra dieta, per esempio, molti grassi saturi, portiamo il nostro organismo a scomporli in acidi e glicerolo, che arrivando in grandi quantità ai capelli e al cuoio capelluto aumentando la produzione di sebo

Non sono da sottovalutare neanche le cause ormonali: molte pensano, per esempio, che i capelli in menopausa o in gravidanza diventino semplicemente più secchi, ma in base a un'iperattività degli enzimi che fanno parte della famiglia delle 5-alfa reduttasi durante questi periodi delicati si può verificare una conversione testosterone in diidrotestosterone. Quest'ultimo, in concentrazioni elevate, favorisce la comparsa di seborrea, rendendo più grassi i capelli.

Anche lo stress può causare uno scompenso ormonale che porta il cuoio capelluto a produrre più sebo, cosa che rende visibilmente più unta la chioma. Ancora, ad appesantire la chioma e a scatenare l'antiestetico effetto oleoso possono essere gli sbalzi di temperatura (il sudore dovuto al troppo caldo o l'alta umidità durante i periodi freddi) e l'inquinamento atmosferico.

Se tutto ciò non basta, anche le nostre abitudini di cura dei capelli possono fare la differenza: l'uso di shampoo aggressivi o di prodotti non adatti alla nostra tipologia di capelli può ungere abbondantemente, così come l'utilizzo di spazzole o di strumenti per lo styling non puliti a dovere.

Per approfondire: Capelli grassi: cause e rimedi

Come togliere l'effetto unto dai capelli?

  • Avere un'alimentazione sana;
  • Usare shampoo e balsamo adatti per il proprio tipo di capelli;
  • Avere una routine di hair care corretta;
  • Usare prodotti sebo normalizzanti.

Per togliere definitivamente l'unto dai capelli, la prima cosa da fare è ricordarsi che le buone abitudini sono le nostre principali alleate. Si parte dalla dieta, che deve essere sana e non deve comprendere alcuni cibi (i già citati alimenti ad alto contenuto di grassi saturi, carni grasse, latticini interi, zuccheri raffinati e alimenti ad alto indice glicemico), per poi proseguire con la detersione.

In questa fase è essenziale scegliere prodotti che siano formulati ad hoc per la propria chioma. Un altro consiglio è quello di eseguire la doppia detersione, che consiste in un primo lavaggio usando uno shampoo oleoso e in un secondo con un prodotto schiumogeno. Sì, può sembrare strano usare un prodotto oleoso su capelli unti, ma in realtà questa tipologia di shampoo si lega al sebo e lo rimuove più facilmente, senza aggredire la cute, facilitando poi l'applicazione del detergente schiumogeno. 

In fase di lavaggio, poi, il balsamo andrebbe usato ogni volta e in una quantità minima, applicandolo solo sulle lunghezze per non ingrassare ulteriormente la cute. Passando all'hair care, non sono da dimenticare la maschera per capelli da fare una volta a settimana e sempre selezionando il prodotto in base al proprio tipo di capelli, e lo scrub, che esfolia il cuoio capelluto (come vedremo tra poco).

Infine, previo consulto da un tricologo, si può optare per l'uso di prodotti sebo normalizzanti che non alterino la natura della chioma. Tutti i prodotti vanno risciacquati bene e senza superare i tempi di posa.

Come togliere l'unto dai capelli asciutti?

Se invece cerchiamo un rimedio last minute per togliere l'effetto unto ai capelli asciutti, il primo è sicuramente lo shampoo secco. Questo prodotto infatti si lega ai capelli senza l'uso dell'acqua, eliminando facilmente lo sporco. Applicalo sulle lunghezze e le radici, poi lascia agire per qualche minuto, infine pettina la chioma per avere dei capelli super puliti in una sola passata.

Se non hai lo shampoo secco puoi utilizzare il borotalco. Costituito da silicio e magnesio svolge un'azione opacizzante, ma soprattutto assorbente. Non a caso è un beauty hack perfetto per chi ha i capelli grassi e vorrebbe eliminare l'unto. Spolveralo sulle radici, poi lavoralo con le mani: in questo modo il prodotto assorbirà il sebo del cuoio capelluto. Infine pettina la chioma e tampona con un asciugamano pulito. I capelli saranno da subito leggeri, voluminosi e puliti.

Un altro rimedio utile è il bicarbonato: applicalo sulle radici (ne basta un cucchiaino) poi pettina le lunghezze, rimuovendo l'effetto oleoso.

Per approfondire: Shampoo secco: come usarlo per lavare i capelli?

Come far produrre meno unto ai capelli?

Ancora una volta dobbiamo ribadire l'importanza delle buone abitudini alimentari: le vitamine del gruppo B e C, per esempio, sono essenziali per regolare la produzione di sebo, proprio come le proteine, presenti in legumi come le lenticchie o i fagioli. Per il benessere dei capelli porta a tavola anche il salmone, ricco di omega 3, e le noci, perfette per donare elasticità al fusto.

Troviamo poi il grana padano, ricco di vitamina B12 e A, ideali per controllare l'effetto unto e favorire la formazione di cheratina. Infine il cioccolato fondente contiene un'alta concentrazione di magnesio, importantissimo per stimolare la crescita dei capelli.

L'esfoliazione dei capelli è un altro rimedio fondamentale per combattere i capelli grassi. Lo scrub al cuoio capelluto infatti permette di rimuovere le impurità e le cellule morte, ma soprattutto il sebo in eccesso. Esfoliare i capelli con regolarità dunque garantisce una pulizia profonda, favorendo il ricambio cellulare.

Gli step sono pochi, ma è essenziale seguirli con attenzione. Prima di tutto inumidisci i capelli con acqua tiepida, massaggiando con delicatezza la cute, poi dividi in sezioni la chioma, applicando uno scrub per capelli in ogni parte del cuoio capelluto. Massaggia con i polpastrelli facendo attenzione a non strofinare: ci penserà il prodotto ad esfoliare.

Evita movimenti eccessivi per non andare incontro a irritazioni, ma rendi i tuoi gesti sempre delicati e mirati per stimolare la microcircolazione. Lascia in posa al massimo quindici minuti, poi risciacqua. A questo punto potrai passare alla detersione. 

Infine, non dimenticare l'importanza del consulto con un medico esperto, che saprà dirti di più sulle necessità della tua chioma. Se ciò che ti abbiamo detto ti è risultato utile, ti consigliamo anche di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità di bellezza, estetica, benessere e cosmetica.

CONDIVIDI: