Unghie

Come curare mani e unghie in estate quando fa caldo?

Come curare mani e unghie in estate quando fa caldo?
Ultima modifica 04.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Unghie in estate: quali sono i migliori segreti di benessere?
  2. Come curare le mani d'estate?
  3. Cura delle mani: quali sono i gesti di hand care quotidiani?
  4. Manicure: quando farla d'estate?
  5. Quali sono i passaggi della nail care estiva?
  6. Come farsi le unghie d'estate?
  7. Che colore fare le unghie in estate?

Unghie in estate: quali sono i migliori segreti di benessere?

Vengono spesso definite un biglietto da visita e in un certo senso è una delle parti del corpo che prima vengono notate in ambiente professionale o quando ci si presenta: prendersi cura delle proprie mani e delle unghie, non è solo questione di smalto e manicure. Con l'arrivo dell'estate poi, le temperature che si alzano, il sudore e la disidratazione possono modificarne l'aspetto ma con qualche attenzione in più, prendersene cura non è complicato.

Prima di proseguire e scoprire tutto su questo tema, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornate su tutte le novità di bellezza, estetica, benessere e cosmetica.

Come curare le mani d'estate?

Non solo in vista delle vacanze, prendersi cura delle proprie mani nei mesi più caldi aiuta a sentirsi meglio con se stesse e più sicure di sé; stringere le mani non vi metterà a disagio e con una manicure in linea con la vostra stagione cromatica avrete un passo in più. Ma quali sono gli step? Eccoli:

  • Hand care quotidiana;
  • Manicure regolare;
  • Nail care.

Tutto parte con una cura quotidiana, piccole mosse da fare ogni giorno a partire dall'igiene fino all'idratazione. Si passa poi ad una manicure regolare, che cambierà leggermente rispetto all'inverno con prodotti altamente idratanti e allo stesso tempo con texture leggera.

Un aspetto importante èproteggersi con un SPF adeguato. Pianificare una manicure regolare con ritocchi periodici è di grande aiuto, in alternativa ci si può far aiutare da una onicotecnica professionista con appuntamenti ogni due settimane o ogni mese.

Cura delle mani: quali sono i gesti di hand care quotidiani?

Oltre alla manicure periodica, ci sono alcuni gesti da prendere in considerazione nella propria beauty routine quotidiana che possono fare la differenza: 

  • Pulizia e asciugatura accurate;
  • Limatura delle unghie;
  • Applicazione di creme idratanti;
  • Applicazione di oli per unghie e per cuticole.

Partiamo ribadendo l'importanza dell'idratazione: proprio come per qualsiasi altra parte del corpo, anche le mani possono essere soggette a disidratazione e aggressione esterna da fattori come il caldo e l'umidità.

Applicare una crema ad hoc, avendo cura di massaggiarla attentamente facendola assorbire migliora persino il microcircolo, aiutando a gestire il gonfiore localizzato tipico della stagione. In aggiunta, nutrire unghie e cuticole applicando oli naturali migliora notevolmente l'aspetto e soprattutto le aiuta a mantenersi più forti. 

In estate, il contatto con l'acqua è maggiore: nessun problema, chiaramente, purché vengano utilizzati detergenti delicati sulla pelle. Abbiate però cura di asciugare sempre con grande cura, così da evitare indebolimenti o eventuali malattie delle unghie causati dai ristagni di umidità.

Manicure: quando farla d'estate?

Nel periodo estivo, prendersi cura delle proprie mani è ancora più importante. Tra gli aspetti da non sottovalutare c'è l'attenzione alla frequenza della manicure, soprattutto se si frequentano piscine, spazi outdoor e mare. Non si tratta solo di una questione di smalto sbeccato e di inestetismi, ma anche di un gesto di cura per la pelle.

Pianificare una manicure regolare aiuta a rallentare l'invecchiamento delle mani e a proteggerle sia dai raggi solari sempre più aggressivi che dagli sbalzi di temperatura. Naturalmente è anche importante tenere conto della propria età: le mani a 50 anni avranno bisogno di più cure e attenzioni delle mani di chi ha 20 e richiederanno probabilmente anche degli step intermedi tra una manicure e l'altra, con massaggi e trattamenti idratanti ottimi per non seccare la pelle d'estate.

Per approfondire: Manicure consigliata a ogni età

Quali sono i passaggi della nail care estiva?

Sole, caldo, mare e piscina, dunque, possono mettere in difficoltà le nostre mani: un'aggressione esterna da parte dei raggi UV può causare una disidratazione, la formazione di macchie e persino l'invecchiamento precoce. Ma non è tutto qui, perché anche le unghie subiscono dei danni, ed è per questo che dovremmo prenderci cura di loro ricordandoci di non saltare mai nessuna di queste fasi:

Ancora una volta torna l'idratazione: in commercio esistono creme e oli ad hoc, prodotti pensati proprio per essere applicati sulle unghie e intorno a loro, spesso a base di olio di Jojoba.

Attenzione poi all'esposizione solare: quando applichiamo la crema cerchiamo di insistere leggermente anche sulle unghie, eliminando i residui che possono accumularsi sotto ma al contempo distribuendo su tutto il letto ungueale. Chiaramente è bene poi trattare le cuticole, avendo cura di non tagliarle ma solo di spingerle indietro e soprattutto applicando appositi oli per nutrirle.

Dimentichiamoci poi l'uso della forbicina. Le unghie non vanno mai tagliate e men che meno questa azione andrebbe fatta d'estate, quando le mani sono già messe a dura prova dalle temperatura e dall'umidità: se vogliamo accorciare, limiamo.

Ultimo consiglio? Facciamo ancora più attenzione all'igiene: complice l'applicazione di creme e le tante ore all'aperto, sotto le lunghezze delle unghie si potrebbe accumulare molta più polvere o sporco, che vanno rimossi usando appositi strumenti e spazzole.

Per approfondire: Unghie: le verità e i falsi miti

Come farsi le unghie d'estate?

Molto dipende dalla propria personalità e ad influenzare la scelta delle unghie in estate ci sono ovviamente i trend visti in passerella. Quello che possiamo consigliarvi però, è di prendere in esame la vostra mano. Tutto parte da lunghezza e forma. In particolare, ci sono alcune forme delle unghie che sono perfette per la stagione calda e fanno sembrare le mani più giovani, tra cui:

  • Ovali: sono tra le più versatili, valorizzano in modo particolare le mani piccole e le dita affusolate e accumulano meno sporco sotto le lunghezze;
  • Rotonde: danno modo di giocare con varie lunghezze, sono ordinate e perfetta anche per chi fa molte attività all'aperto perché hanno un bell'effetto estetico anche se vengono mantenute corte;
  • A mandorla: sono eleganti, minimal e danno modo di valorizzare le mani facendole sembrare più lunghe e affusolate.

Riguardo invece alla scelta dello smalto in linea di massima si consiglia l'utilizzo di smalto semipermanente o tradizionale, passando ad una ricostruzione unghie solo quando davvero necessario. 

Per approfondire: I rimedi per combattere l'invecchiamento delle mani

Che colore fare le unghie in estate?

Non c'è una risposta univoca a questa domanda. Molto dipende dalle tendenze del momento e ovviamente dai propri gusti. È sicuramente importante prendere in esame la propria stagione armocromatica: in questo modo si sarà valorizzate al massimo, scegliendo una sfumatura e un sottotono adatto alla propria pelle.

A dominare la scena, quando si parla di colori di smalto estivo, ci sono tonalità frizzanti: il rosso, il corallo, l'arancio sono alcuni esempi.

Chi non ha paura di osare può arrivare a sfumature come il fucsia, i neon, i fluo e perché no un bel lampone. Le donne che preferiscono una manicure elegante e minimal, possono invece prendere in considerazione i nude e nail art come il baby boomer, di grande tendenza.

Attenzione però a non sottovalutare l'abbronzatura: con il mutamento della tonalità dell'incarnato, anche la sfumatura di smalto nude dovrà cambiare.

CONDIVIDI: