Capelli: colori che ringiovaniscono
Ultima modifica 17.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Capelli: colori antietà per apparire più giovani
  2. Capelli: colori che ringiovaniscono
  3. Capelli: perché il biondo toglie qualche anno d’età?
  4. Capelli, colori antirughe: quando scegliere il biondo cenere
  5. Capelli, colori antirughe: quando scegliere il biondo sabbia
  6. Capelli, colori antirughe: il "bronde"
  7. Capelli: colori da evitare se si vuole ringiovanire

Capelli: colori antietà per apparire più giovani

Alcuni colori di capelli possono farti apparire più giovane e conferire alla pelle del viso, del collo e del décolleté un aspetto disteso e senza tempo.

Se vuoi saperne di più sui cosiddetti "capelli antirughe", continua a leggere e scoprirai qual è il colore più indicato per ridurre gli effetti visibili dell'invecchiamento. Prima, però, ti ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornata su tutte le novità su benessere, bellezza e salute.

Capelli: colori che ringiovaniscono

Se i primi capelli bianchi stanno facendo capolino o magari senti il bisogno di cambiare colore di capelli, tenendo sempre in considerazione un possibile effetto anti-age, devi seguire i consigli dei coloristi o di un visagista.

Gli esperti dei capelli, colori inclusi, concordano sul fatto che esistono alcune tonalità che ringiovaniscono e creano un autentico effetto antirughe, riducendo gli effetti visibili del tempo, dando luce all'incarnato e illuminando il viso. Non si tratterà mai di un vero effetto lifting, ma la verità è che i colori, anche dell'abbigliamento, giocano un ruolo importante nel modo in cui la nostra pelle può essere messa in risalto, nel bene e nel male.

Secondo gli esperti, i colori "antirughe" sono quelli chiari. Molte donne commettono l'errore di chiedere al parrucchiere, o acquistare tinte fai da te, pensate per ricalcare il colore originale del capello, andando così a coprire i capelli bianchi. Questa soluzione, molto pratica e "sicura", potrebbe non essere ideale per mascherare, in maniera efficace ed economica, i primi segni del tempo che passa.

Inoltre, attraverso la tinta si può andare a coprire i primi segni dell'invecchiamento del capello: col passare degli anni la chioma apparirà infatti più spenta e meno lucente. Oltre alla scelta di prodotti di alta qualità, possiamo rallentare il tempo che passa scegliendo tinte poco aggressive, che non desquamano il capello, e che cancellano l'effetto smoke, ovvero il "grigio giallo spento" che può verificarsi dopo una certa età.

Tra i colori chiari più gettonati, troviamo buona parte delle tonalità del biondo, da declinare sulla base del proprio incarnato con una scelta armocromatica opportuna.

Per approfondire: Come prendersi cura dei capelli dopo i 60 anni

Capelli: perché il biondo toglie qualche anno d’età?

Ci sono diversi motivi per cui le tonalità del biondo possono togliere qualche anno d'età. Per prima cosa, il biondo è il colore che maschera maggiormente la ricrescita dei capelli bianchi.

Essendo un colore chiaro, il biondo è perfetto inoltre per illuminare l'ovale del viso, sfumare i contorni e ammorbidirne l'aspetto generale.

Il segreto degli esperti è quello di scegliere sempre le tonalità di biondo a bassa manutenzione, facendosi anche consigliare dal parrucchiere. Non tutte le chiome beneficiano allo stesso modo del biondo: una mora potrebbe farsi consigliare un biondo più scuro, o un bronde, mentre le donne castano chiare, potrebbero invece optare per un biondo bunny (bunny blonde) andando a cambiare solo leggermente il proprio colore naturale.

Per approfondire: Sono questi i colori per sembrare più giovani secondo l'armocromia capelli

Capelli, colori antirughe: quando scegliere il biondo cenere

Il biondo cenere è un colore freddo, quasi neutro, delicato e ideale per tutte le donne che vogliono ritrovare un incarnato luminoso quando si guardano allo specchio. È l'ideale per chi vuole cambiare colore senza rinunciare a un effetto complessivo molto naturale e armonioso.

Oltre ad essere facile da mantenere, il biondo cenere è la colorazione che ci vuole quando si vogliono nascondere i capelli bianchi, rendendoli parte di un risultato finale molto genuino, e al tempo stesso dare luce al viso.

Questa colorazione, spiegano gli esperti, risulta essere particolarmente adatta alle donne dall'incarnato chiaro o molto chiaro che ambiscono a un risultato semplice e poco appariscente, ma al tempo stesso dall'eleganza senza tempo.

Il parrucchiere saprà consigliare appositi shampoo anti-giallo, pensati per mantenere freddo il colore, lavaggio dopo lavaggio.

Capelli, colori antirughe: quando scegliere il biondo sabbia

Il biondo sabbia è un biondo caldo, vivace e ideale per tutte quelle donne che hanno un sottotono caldo. È il biondo di riferimento per la bellezza mediterranea che vuole schiarire senza rinunciare alla sua vera identità.

È un biondo ideale per chi parte dal biondo scuro o dal castano chiaro, e il vantaggio di questo colore a bassa manutenzione è che anche la ricrescita, scegliendo le giuste tonalità, sembrerà parte di una scelta estetica armoniosa e naturale.

Capelli, colori antirughe: il "bronde"

Le donne che partono da una base castana possono optare anche per il bronde, un castano sfumato nel biondo che produce un effetto luminoso e valorizza il viso e la carnagione.

Si può ottenere un bronde eccellente partendo da una base più scura, ma sempre con base marrone.

Per approfondire: Quali sono i trattamenti anti age per capelli e quando farli?

Capelli: colori da evitare se si vuole ringiovanire

Gli esperti sono d'accordo: il colore del capello antietà dovrebbe puntare tutto sulle tonalità naturali e chiare.

Bisognerebbe dunque evitare le tinte a base viola, il nero corvino o il rosso borgogna. Si tratta di colorazioni molto adatte a donne dalla carnagione olivastra che però non saranno particolarmente gentili con l'ovale del viso, andando in qualche modo a segnare le rughe.

CONDIVIDI: