Capelli

A cosa serve il botox ai capelli e come può farli sembrare più giovani e luminosi

A cosa serve il botox ai capelli e come può farli sembrare più giovani e luminosi
Ultima modifica 08.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Botox ai capelli, un trattamento da scoprire
  2. Cos'è il botox ai capelli?
  3. Come si fa il botox ai capelli?
  4. A cosa serve?
  5. Cosa rende i capelli sfibrati?
  6. Quanto costa il botox ai capelli?
  7. Come trattare i capelli dopo il botox?

Botox ai capelli, un trattamento da scoprire

Il botox ai capelli è un trattamento tricologico che dona un effetto rimpolpato alla chioma, svolgendo un'intensa azione ristrutturante. Perfetto per chi ha capelli sfibrati e fragili a causa dell'uso di ferri a caldo o decolorazioni, dona risultati straordinari che sono visibili sin da subito.

Prima di approfondire, però, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di bellezza e benessere.

Cos'è il botox ai capelli?

Il botox per capelli è un trattamento a base di proteine, amminoacidi e vitamine (pantenolo, B6 e D) che agiscono per rendere la chioma più idratata, lucente e sana. Si può eseguire in due modi, a caldo oppure a freddo:

  • Il botox a caldo è preferibile per chi ha capelli molto fini e privi di colorazione;
  • Il botox a freddo, invece, è consigliabile per chi ha una chioma con una texture spessa e molto rovinata.

A eseguire il trattamento è generalmente il parrucchiere, che un'apposita crema. Tuttavia, in commercio si trovano anche delle versioni spray che sono ottime da usare sulla chioma appena lavata a casa.

Per approfondire: Capelli: come sono fatti? Crescita, cura e problemi

Come si fa il botox ai capelli?

Come si realizza il trattamento professionale? I passaggi sono in realtà molto semplici, perché l'intera procedura è molto simile all'applicazione di una maschera per capelli e segue questi passaggi:

  • Lavaggio dei capelli;
  • Applicazione del botox;
  • Massaggio;
  • Posa;
  • Risciacquo;
  • Asciugatura.

Per prima cosa il parrucchiere esegue il lavaggio, usando uno shampoo alcalino per aprire le cuticole e rimuovere le impurità. I capelli in seguito vengono tamponati, eliminando l'acqua in eccesso. Il professionista applica poi la crema botox su ogni ciocca, restando sempre a un centimetro di distanza dalla radice.

Completata l'applicazione, il prodotto viene massaggiato per favorire la penetrazione in profondità e lasciato per mezz'ora in posa. In seguito, la chioma viene risciacquata usando l'acqua fredda per richiudere le cuticole. A questo punto i capelli vengono asciugati a media temperatura (niente calore eccessivo) e viene passata una piastra in ceramica per renderli morbidi e luminosi.

La piastra è ottima non solo per migliorare la piega, ma anche per sigillare al meglio le squame e far sì che il trattamento botox arrivi ad ogni strato del capello.

 

A cosa serve?

Generalmente questo trattamento serve per riparare i danni provocati dallo stress ossidativo, ma anche dall'eccesso di colorazioni e decolorazione. Consente inoltre di nutrire i capelli sfibrati e secchi a causa dell'uso di phon e piastre. Il risultato è una chioma luminosa, volumizzata, bella e sana.

Parliamo dunque di un trattamento indicato per chi soffre di doppie punte oppure ha una chioma danneggiata da ferro o piastra. Consente inoltre di eliminare l'effetto crespo, donando corpo e volume ai capelli sottili. Non solo: il botox ai capelli è ottimo pure per chi soffre di problemi legati ai capelli grassi e all'eccesso di sebo, donando un effetto purificante.

C'è comunque da precisare che la formulazione della crema botox cambia in base alle singole necessità: la composizione di base è costituita da cheratina, vitamine, collagene, acido ialuronico, pantenolo, oli, aminoacidi, peptidi e proteine, a cui però vengono aggiunti altri ingredienti (idratanti, nutrienti, riparatori, esfolianti o ricostituenti) per renderla adatta a tutti i tipi di capelli.

Per approfondire: Salute dei capelli: miti da sfatare, cosa è vero e cosa no

Cosa rende i capelli sfibrati?

Ogni capello è costituito da tre strati: midollo, corteccia e cuticola. Lo strato più esterno è la cuticola, costituita da delle scaglie di cheratina posizionate una sopra all'altra, come a formare una sorta di corazza. Questo involucro resistente serve a proteggere il capello dall'azione degli agenti esterni.

Nei capelli sfibrati la cuticola è estremamente rovinata e le scaglie non si trovano più l'una sopra l'altra, ma risultano in posizione caotica o scomposta, cosa che rende inefficace lo strato protettivo. Per questa ragione, dunque, la chioma appare fragile, sottile e sfibrata, con un deterioramento della struttura che forma la corteccia.

Cosa provoca i capelli sfibrati? Le cause dietro questa condizione sono sia interne che esterne. Le cause interne sono lo stress, un'alimentazione scorretta o disturbi ormonali, mentre le cause esterne sono legate ad un'esposizione eccessiva al sole, a trattamenti cosmetici troppo aggressivi e all'inquinamento atmosferico.

Oltre a questi fattori dobbiamo prendere in considerazione le differenze genetiche che possono rendere dei capelli più fragili rispetto ad altri. Di solito i capelli sottili e fini tendono a sfibrarsi con maggiore facilità perché risultano poco resistenti.

I capelli secchi invece sono privi del film protettivo del sebo dunque sono maggiormente esposti all'azione degli agenti esterni. Lo stesso vale per le doppie punte che portano ad un deterioramento del fusto.

Per approfondire: Capelli sfibrati in menopausa: rimedi e trattamenti

Quanto costa il botox ai capelli?

Il botox ai capelli ha un costo di circa cinquanta euro a seduta con una durata di mezz'ora. I prezzi, ovviamente, variano a seconda del professionista scelto e dell'abbinamento del botox con altri trattamenti per la chioma.  

Va chiarito che la versione fai da te, da effettuare in casa, risulta più economica. Nonostante ciò il consiglio è sempre quella di scegliere, almeno la primissima volta, un esperto in grado di prendersi cura nel modo corretto dei capelli.  

Come trattare i capelli dopo il botox?

I risultati del botox ai capelli sono visibili sin dalla prima applicazione e durano circa due o tre mesi. Per garantire una durata del trattamento ricordati di usare i prodotti giusti per la detersione. Punta su uno shampoo privo di solfati e siliconi, scegliendo una soluzione naturale e super delicata con ingredienti idratanti. In questo modo gli effetti del botox saranno potenziati.

CONDIVIDI: