Unghie

Armocromia delle unghie: come scegliere lo smalto per sembrare più giovani

Armocromia delle unghie: come scegliere lo smalto per sembrare più giovani
Ultima modifica 26.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Armocromia unghie: lo smalto giusto per la propria stagione
  2. Cos’è l’armocromia?
  3. Cosa si prende in considerazione quando si parla di armocromia?
  4. Mani e armocromia: una guida alle stagioni
  5. Unghie per la stagione primavera
  6. Unghie per la stagione autunno
  7. Unghie per la stagione estate
  8. Unghie per la stagione inverno
  9. Consigli per una buona armocromia unghie

Armocromia unghie: lo smalto giusto per la propria stagione

Lo sappiamo bene: nel mondo della bellezza ogni dettaglio conta e le unghie non sono da meno, tanto che possono diventare vere e proprie opere d'arte in grado di riflettere la personalità e l'unicità di chi le sfoggia. Se però da una parte giocare con stili e colori è davvero divertente, dall'altra parte non è detto che i risultati vadano bene per tutte. 

Le più attente di noi si saranno sicuramente accorte che alcune forme e alcune tonalità sembrano slanciare e ringiovanire la mano: il motivo? L'armocromia unghie. Sì, proprio come per i capelli, per il make up e per l'abbigliamento, anche le nostre unghie possono beneficiare dei principi dell'armocromia, che ci aiutano a scoprire quali colori valorizzano al meglio la nostra carnagione e il nostro stile personale.

Naturalmente l'armocromia delle unghie segue delle precise regole e adesso ve ne parleremo con la dovuta cura. Prima, però, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornati su tutte le novità su benessere, bellezza e salute.

Cos’è l’armocromia?

Per capire come l'armocromia unghie più aiutarci a ottenere degli effetti unici occorre prima fare un passo indietro e capire cos'è davvero l'armocromia. Semplificando il più possibile possiamo dire che si tratta di un principio teorizzato negli anni Ottanta dalla consulente di immagine Carole Jackson.
 
La Jackson lavorava nel mondo del beauty e del fashion negli Stati Uniti, e nel corso degli anni in cui ha praticato la sua professione è riuscita a capire come i colori avessero un enorme potere per esaltare la bellezza. Con la pubblicazione del suo libro Color Me Beautiful, la Jackson è scesa nel dettaglio condividendo con il mondo una metodologia per individuare i colori che meglio si adattano alle caratteristiche individuali di una persona, come il colore della pelle, degli occhi e dei capelli.
 
L'obiettivo era quello di aiutare le persone a scegliere colori che valorizzassero la loro bellezza naturale e migliorassero il loro aspetto complessivo: da allora, l'armocromia è diventata una pratica diffusa nel campo della moda e della bellezza.
Per approfondire: Come mantenere una corretta idratazione dell’unghia?

Cosa si prende in considerazione quando si parla di armocromia?

L'armocromia parte dal concetto che i colori naturali di ognuno di noi possono essere suddivisi in quattro gruppi, che prendono a loro volta il nome delle stagioni (Primavera, Estate, Autunno e Inverno). Per individuare a quale stagione si appartiene occorre tenere in considerazione quattro fattori fondamentali, che riguardano la pelle:

  • Sottotono (o temperatura);
  • Valore;
  • Intensità;
  • Contrasto.

Il sottotono della pelle è il colore che si trova nello strato inferiore della cute: è diverso dal tono della pelle superficiale, che può variare in base a fattori esterni. Viene classificato in tre modi: caldo, freddo e neutro. Il valore, invece altro non è che la sua luminosità (o "oscurità") e viene misurata confrontando la tonalità della pelle superficiale con un intervallo che va dal bianco al nero. Una pelle chiara avrà un valore più alto, mentre una pelle scura avrà un valore più basso.

L'intensità (o saturazione) si riferisce alla purezza o alla vividezza del colore della pelle: in sostanza indica quanto è intenso e vibrante. Infine il contrasto riguarda l'attinenza cromatica tra pelle, capelli e occhi.

Per approfondire: Come faccio a scoprire la mia armocromia: il test

Mani e armocromia: una guida alle stagioni

Prima di scendere nel dettaglio e capire come valorizzare le unghie (e di conseguenza le mani) con l'armocromia, occorre fare un ulteriore passaggio per aver ben chiara la teoria generale. Presi in considerazione i fattori precedenti, dobbiamo ricordarci che ogni stagione è il frutto di una specifica combinazione:

  • Primavera: sottotono caldo, valore chiaro, intensità e contrasto alti;
  • Autunno: sottotono caldo, valore scuro e intensità e contrasto bassi;
  • Estate: sottotono freddo, valore chiaro, contrasto e intensità bassi;
  • Inverno: sottotono freddo, valore scuro, contrasto e intensità alti.

Se i fattori che abbiamo elencato sono in perfetto equilibrio tra loro, si può parlare di stagione Assoluta o Pura, mentre se uno dei fattori è predominante le stagioni si suddividono in ulteriori sottogruppi:

  • Primavera: Light, Warm, Bright;
  • Estate: Light, Cool, Soft;
  • Autunno: Deep, Warm, Soft;
  • Inverno: Deep, Cool, Bright.

Una volta individuata la propria stagione (e il proprio sottogruppo) inizia la parte più interessante: l'uso consapevole della corretta palette di colori, che aiuta a sembrare più giovani.

Per approfondire: Come prenderci cura delle unghie

Unghie per la stagione primavera

Chi appartiene alla stagione armocromatica della primavera ha una carnagione chiara con sfumature di pesca, oro o giallo. I colori migliori sono quelli che si armonizzano con le caratteristiche calde e luminose della loro pelle, di conseguenza sarebbe consigliato scegliere smalti nelle tonalità del:

  • Giallo chiaro, senape e oro;
  • Arancione zafferano, arancio pesca e arancio corallo;
  • Marrone cioccolato e dorato;
  • Verde smeraldo, oliva, verde mela e verde salvia;
  • Rosa pesca, salmone e cipria;
  • Blu cielo, turchese o azzurro.

Tutti questi colori creano un'illusione ottica che rinfresca ed esalta il colore naturale, rendendolo anche più luminoso. Se la struttura dell'unghia lo permette, sarebbe bene abbinare questi colori a forme ovali o rotonde.

Unghie per la stagione autunno

Chi invece appartiene alla stagione autunno ha una carnagione più scura, che oltre ad avere sfumature di pesca e oro può presentare anche sfumature di rame e di rosso. In questo caso i colori migliori sono quelli che generano armonia con i tratti caldi e terrosi della pelle, tra cui:

  • Marrone rossastro, cioccolato, dorato;
  • Oro e bronzo;
  • Arancione ruggine, terra di Siena e terracotta;
  • Rosso mattone, ruggine e tiziano;
  • Viola melanzana, prugna e amarena;
  • Verde oliva, bosco e muschio.

L'obiettivo di questi colori è aggiungere profondità, calore e intensità al colore naturale della pelle. La forma ideale dell'unghia su cui applicare queste tonalità sarebbe quella sq-ovale o quadrata, curandosi però di lasciare un piccolo margine per conferire un aspetto più allungato.

Unghie per la stagione estate

E l'estate? Chi appartiene a questa stagione dell'armocromia ha una pelle chiara con sfumature che tendono al rosa, rosso, blu o viola. Dato che le persone di questa stagione hanno una pelle vivida, i colori indicati per far brillare le loro mani sono:

  • Blu cielo, navy e ghiaccio;
  • Bianco puro, crema e avorio;
  • Grigio perla, ghiaccio e chiaro;
  • Lilla, viola lavanda e viola chiaro;
  • Rosa chiaro, confetto e pastello.

Questi colori contribuiscono a dare ulteriore freschezza al colore della pelle e a restituire un effetto morbido e rilassante. La forma ideale su cui applicarli è quella ovale, per dare un tocco ulteriore di naturalezza.

Unghie per la stagione inverno

Infine, la stagione inverno. Si tratta di quella con più incognite, perché la carnagione può essere sia chiara che medio-scura e può presentare sfumature variabili che vanno dal rosa al blu, passando per il viola e il grigio. Tuttavia, esiste una lista di colori che si adatta alle caratteristiche fredde e vivaci della loro pelle:

  • Blu zaffiro, elettrico e navy;
  • Viola intenso e ametista;
  • Magenta, fucsia e rosa ciclamino;
  • Grigio antracite e carbone;
  • Bianco puro;
  • Nero.

Tutti questi colori riescono a esaltare la luminosità della pelle giocando sui contrasti. La forma consigliata su cui applicarli sarebbe quella a mandorla o a stiletto, per un risultato più grintoso.

Consigli per una buona armocromia unghie

Anche se non è impossibile individuare da sé la propria stagione e comprendere le necessità armocromatiche della propria pelle, il consiglio è sempre quello di rivolgersi a un consulente d'immagine esperto, che possa dare delle indicazioni precise. Per rendere efficace l'armocromia unghie, inoltre, vi ricordiamo di prendervene cura, non solo limitandovi alla nail art.

Seguire una dieta ad hoc, assumere integratori specifici e seguire fare tutto il possibile per avere unghie perfette anche senza smalto sono solo alcuni dei modi per avere mani bellissime, che, una volta esaltate dai colori giusti, vi faranno sembrare ancora più belle e vi faranno sentire molto meglio con voi stesse.

CONDIVIDI: