Armocromia: che rossetto usare?
Ultima modifica 06.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Make up e armocromia: che rossetto usare?
  2. Come trovare la tonalità giusta di rossetto?
  3. Armocromia: come fare il test?
  4. Quali sono i rossetti per la stagione Autunno?
  5. Quali rossetti per chi è della stagione Primavera?
  6. Quale colore di rossetto per l'armocromia Inverno?
  7. Quali rossetti per chi è Estate?
  8. Che colore di rossetto sta bene alle more?
  9. Come faccio a capire quale rossetto mi sta bene?
  10. A quale stagione sta bene il rossetto rosso?

Make up e armocromia: che rossetto usare?

Il make up non serve solo a renderci più belle, ma anche a esaltare i nostri punti di forza, come sottolinea bene la teoria dell'armocromia. Che rossetto usare a questo scopo, allora? La risposta "semplice" è che si dovrebbero scegliere tonalità di rossetto calde e avvolgenti per l'autunno, energiche e brillanti per la primavera, pastello e delicate per l'estate e scuri e intense per l'inverno, ma non temete: adesso argomenteremo a dovere!

Come trovare la tonalità giusta di rossetto?

Come vi abbiamo già fatto intendere, per trovare (e di conseguenza) scegliere la tonalità giusta di rossetto esiste una soluzione: sfruttare il potere dell'armocromia, che ci permette di individuare quale palette di colori è in armonia con il nostro mix Pelle-Occhi-Capelli. L'armocromia si basa su una suddivisione delle persone in quattro gruppi d'appartenenza che prendono il nome delle stagioni (Primavera, Autunno, Estate, Inverno). Per capire a quale stagione si appartiene occorre prendere in considerazione quattro fattori chiave, che sono:

  • Sottotono: il colore di base che si trova sotto l'epidermide, diverso da quello del nostro incarnato. In sostanza è la temperatura del nostro colore, che può essere caldo, freddo o neutro;
  • Valore: prende in esame sia il tono che il sottotono della pelle, stabilendo se nel complesso restituiscono una sensazione di luminosità o di oscurità;
  • Intensità: si riferisce alla pelle nel complesso e stabilisce la vividezza dei suoi colori naturali;
  • Contrasto: riguardante il rapporto cromatico tra pelle, occhi e capelli. Più sono simili, meno contrasto ci sarà.

La combinazione di questi fattori conduce, come abbiamo già accennato, alla definizione della stagione e all'individuazione di tutte quelle caratteristiche specifiche che ci faranno capire senza ombra di dubbio qual è il rossetto giusto per noi.

Armocromia: come fare il test?

Teoricamente il modo migliore per fare il test dell'armocromia è rivolgersi a una professionista che andrà per gradi, iniziando dall'individuare il nostro sottotono per poi passare a capire qual è la nostra stagione e il relativo sottogruppo. Ciò però non significa che non possiamo cimentarci da sole: la prima cosa da fare è procurarti delle stoffe, delle pezze oppure degli indumenti di diverso colore.

I consulenti d'immagine, infatti, usano dei drappi. A casa, invece, opterai per gli strumenti appena citati, osservandoti con attenzione ogni volta che accosti un certo colore al tuo viso e notando se si illumina maggiormente con una tonalità piuttosto che con un'altra. Per fare ciò è necessario posizionarsi davanti a uno specchio in una zona ben illuminata.

 Di fronte allo specchio valuta anche con attenzione i tuoi colori naturali, sia degli occhi che dei capelli. Se hai capelli biondi o castani medi, pelle e occhi chiari, avrai di sicuro un valore chiaro. Se invece i capelli sono scuri (con un colore dal nero al castano) gli occhi verdi-marroni o neri e la pelle scura, probabilmente il tuo valore è scuro. Se tutto questo non vi basta, vi invitiamo anche a mettervi alla prova con il nostro Armocromia Test.

Quali sono i rossetti per la stagione Autunno?

A questo punto dovreste sapere qual è la vostra stagione, di conseguenza entriamo nel dettaglio. L'Autunno è caratterizzato da sottotono caldo, valore scuro, contrasto basso e intensità bassa, dunque l'effetto ottico è caldo, avvolgente, con colori smorzati e quasi ovattati. Proprio per questo i rossetti per questa stagione dovrebbero essere ricchi e terrosi. Le tonalità migliori sono:

  • Marrone;
  • Beige;
  • Rosso aranciato;
  • Rosa;
  • Terracotta.

Tutte queste cromie sono avvolgenti e si armonizzano alla perfezione con l'incarnato. Sono ottimi anche il rossetto rosso e quello rosa, ma optando per sfumature opache e aranciate.

Per approfondire: Armocromia Autunno over 40: quali colori stanno bene?

Quali rossetti per chi è della stagione Primavera?

Passiamo ora alla Primavera. Questa stagione armocromatica si caratterizza per sottotono caldo, valore chiaro (o alto), contrasto alto o altissimo e intensità alta o altissima e per il make up bisogna sempre scegliere tonalità in armonia con il colore degli occhi e dell'incarnato, così da metterli in risalto. I colori più adatti sono:

  • Corallo;
  • Nude;
  • Pesca;
  • Rosso opaco.

Tutte queste tonalità sono in grado di dare nuova luce all'incarnato senza creare un effetto troppo acceso. Nonostante ciò spiccano e riescono anche a dare un aspetto più radioso al volto.

Per approfondire: Armocromia Primavera over 40: quali colori stanno bene?

Quale colore di rossetto per l'armocromia Inverno?

Andiamo adesso alla stagioni fredde, partendo dall'Inverno: qui ci troveremo di fronte a una combinazione di sottotono freddo, valore scuro, contrasto alto e intensità alta. Tenendo conto di queste caratteristiche, una persona inverno dovrebbe prediligere colori forti e accesi, tra cui:

  • Rosso;
  • Ciclamino;
  • Viola;
  • Lampone;
  • Ciliegia;
  • Malva.

Attenzione invece alla scelta del nude: anche se talvolta può sembrare più elegante è comunque un colore che potrebbe, se troppo freddo, spegnere l'incarnato, esaltando poco le labbra.

Per approfondire: Armocromia Inverno over 40: quali colori stanno bene?

Quali rossetti per chi è Estate?

Infine, ecco l'estate. Questa stagione si distingue per sottotono freddo, valore chiaro, contrasto basso e intensità bassa, dunque necessità di nuance pastello e delicate con un per esaltare le sue caratteristiche. I migliori sono:

  • Rosa confetto;
  • Rosa antico;
  • Malva;
  • Nude freddo;
  • Glicine.

Sconsigliato invece il rosso troppo acceso, così come le tonalità di arancione, rosso scuro e ocra, perché esalterebbero qualsiasi difetto presente sul nostro viso.

Per approfondire: Armocromia Estate over 40: quali colori stanno bene?

Che colore di rossetto sta bene alle more?

Nella scelta del rossetto per le more a fare la differenza è il sottotono. I colori giusti infatti sono quelli che esaltano l'incarnato e i riflessi della chioma, seguendo anche l'armocromia capelli. L'importante è bilanciare al meglio il contrasto naturale fra capelli, occhi e pelle.

Il colore di rossetto perfetto per le more con carnagione olivastra e occhi scuri dunque va dal rosso al marrone a seconda della brillantezza del proprio iride. Le castane con pelle di porcellana e occhi chiari invece potranno sfoggiare un rossetto viola o rosa.

Se il rossetto rosso è l'ideale per le more a fare la differenza è sempre la tonalità. Il rossetto rosso per le more con una carnagione chiara dunque sarà vivace e intenso, leggermente aranciato. Per le more-castane con incarnato ambrato invece sarebbe meglio puntare su un rossetto rosso speziato.

Come faccio a capire quale rossetto mi sta bene?

Per capire quale rossetto ti sta bene osserva con attenzione il colore della pelle. Analizzala alla luce del sole, guardando con attenzione le vene che si trovano nell'area interna del polso e stabilendo se possiedi un sottotono neutro, freddo o caldo.

Se sono blu oppure viola significa che hai un sottotono freddo. Se sono verdi invece hai un sottotono caldo. Fai difficoltà a distinguere fra i due colori? Probabilmente hai un sottotono neutro.

Chi possiede un sottotono caldo dovrà dunque optare per tonalità di rossetti nude, rosa, pesca e corallo. Ami il rosso? Allora scegli una nuance con una punta di blu come il lampone.

Il sottotono freddo, invece, si abbina alla perfezione a rossetti marrone intenso, ma anche a colori forti come il mirtillo, il malva e il bordeaux.

A quale stagione sta bene il rossetto rosso?

Il rossetto rosso si può abbinare alla perfezione a qualsiasi stagione, l'importante è scegliere la sfumatura giusta. Esistono, infatti, rossi caldi che tendono a virare verso l'arancione, e rossi freddi che contengono al loro interno una punta di blu, ma anche rossi intensi, come quello fuoco, o soft come il terracotta.

Per trovare la tonalità ideale valuta l'intensità dei tuoi colori personali. Se possiedi colori caldi scegli rossi caldi, al contrario, se hai colori freddi preferisci le tonalità fredde.

CONDIVIDI: