Si può dimagrire senza che il seno diminuisca?

Si può dimagrire senza che il seno diminuisca?
Ultima modifica 13.03.2024
INDICE
  1. Perché dimagrendo diminuisce il seno
  2. Esercizi per rassodarlo
  3. Distensioni alternate delle braccia con manubri
  4. Piegamenti con tocco di spalla
  5. Plank con spostamenti laterali

Quando una donna decide di perdere peso, spesso, uno dei desideri maggiori è di non vedere diminuire il proprio seno.

Purtroppo non è possibile evitare del tutto questo evento, perché il seno è costituito in buona parte da grasso, che se ne va proporzionalmente al dimagrimento.

Tuttavia esistono azioni che si possono mettere in atto per mantenere il tuo seno tonico mentre si perde peso e fare in modo che l'aspetto rimanga per noi gradevole.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Perché dimagrendo diminuisce il seno

Il seno è fatto di diverse parti ma è composto principalmente da tessuto fibroso e tessuto adiposo. La quantità del tessuto adiposo, ovvero di grasso, determina la dimensione della coppa.

Quando si dimagrisce questa si rimpicciolisce ma non si tratta di un processo uguale per tutte le persone. Non tutti infatti, nel seno come nel resto del corpo, dimagriscono allo stesso modo e alla medesima velocità. C'è chi perde solo pochi centimetri e chi più di una taglia.

A contare sono diversi fattori tra i quali la conformazione del proprio corpo. La maggior parte delle donne accumula peso maggiormente sui fianchi, e in generale nella parte bassa del corpo e, come ha dimostrato uno studio dell'agosto 2018 pubblicato sulla rivista Diabetes , Obesity and Metabolism, in soggetti di questo tipo la perdita di peso sarà più evidente in questa zona del corpo. Chi invece accumula più tessuto adiposo nella parte alta del corpo perderà più peso lì e di conseguenza anche sul seno.

Esercizi per rassodarlo

  • Distensioni alternate delle braccia con manubri
  • Piegamenti con tocco di spalla
  • Plank con spostamenti laterali

Anche se non è possibile perdere peso senza perdere, in parte, anche il seno, attraverso l'allenamento si possono però rafforzare i muscoli che lo sostengono, in modo da aiutarlo a sollevarsi e ad avere un aspetto più sodo.

I muscoli utili per questo scopo e che quindi dovrebbero essere oggetto di allenamenti specifici, sono principalmente i pettorali. Non devono però essere sottovalutati nemmeno quelli della schiena, fondamentali per mantenere la parte superiore del corpo tonica e tesa.

Anche avere una postura eretta e tenere le spalle indietro contribuisce a mantenere il seno sodo e in forma e a mitigare quindi la perdita di dimensione dovuta al dimagrimento.

Distensioni alternate delle braccia con manubri

  • Mettersi in posizione eretta e stringere un manubrio in ogni mano.
  • Spostare un piede indietro.
  • Aprire le braccia, tenendo i gomiti leggermente piegati e i palmi delle mani rivolti in avanti.
  • Portare i manubri poco sopra l'altezza delle spalle e dare un pugno in avanti con il braccio destro, indirizzandolo leggermente a sinistra.
  • Tornare alla posizione di partenza e ripetere l'esercizio dall'altro lato.

Questo esercizio è uno dei più indicati per lo scopo, perché allena i muscoli del petto, supportando quindi il seno, che in questo modo può risultare nel complesso anche più tonico.

Piegamenti con tocco di spalla

  • Mettersi nella posizione di partenza dei piegamenti, in modo che il corpo formi una linea retta parallela al pavimento, che dai talloni vada fino alla testa. Se non si riesce a tenere questa posizione, si possono appoggiare le ginocchia a terra.
  • Piegare i gomiti e abbassare il busto fino ad arrivare a pochi centimetri dal pavimento, o più in basso che si riesce.
  • Fermarsi per un paio di secondi e ritornare alla posizione di partenza.
  • Sollevare la mano sinistra e toccare la spalla destra.
  • Riportare la mano a terra e ripetere l'esercizio dall'altro lato.

Plank con spostamenti laterali

  • Posizionarsi in ginocchio, con i gomiti a terra.
  • Portare indietro le gambe tenendole tese, appoggiando il peso sugli alluci e sollevando il bacino, ricordandosi sempre di tenere la schiena dritta e parallela al pavimento.
  • Tirare la pancia in dentro, contrarre i glutei e fare uno spostamento laterale, alzando la mano sinistra e successivamente il piede sinistro.
  • Fare due spostamenti laterali da una parte, poi tornare alla posizione di partenza e farne altri due dall'altra.