È meglio fare yoga al mattino o alla sera?

È meglio fare yoga al mattino o alla sera?
Ultima modifica 12.04.2022
INDICE
  1. Come scegliere quando praticare yoga
  2. Benefici di praticare yoga la mattina
  3. Benefici di praticare yoga la sera

Lo yoga è una disciplina orientale sempre più in voga, che consente di lavorare su corpo e mente e proprio per questo porta a diversi e diffusi benefici.

Le tipologie nelle quali si divide sono molteplici e ognuna ha caratteristiche proprie che la rendono indicata o meno a seconda degli obiettivi che si vogliono raggiungere e del livello di allenamento e conoscenza dello yoga.

Così come può essere praticato in qualunque posto, da casa, in una sala apposita o all'aria aperta, allo stesso modo anche l'orario della giornata da dedicare allo yoga può essere variabile.

Come scegliere quando praticare yoga

Benché ogni ora della giornata porti con sé aspetti positivi e negativi legati alla pratica della disciplina, probabilmente non esiste un momento universalmente migliore di un altro per dedicarvici.

Tutto, infatti, dipende dal proprio stile e ritmo di vita, dagli impegni di lavoro, dagli orari in cui si va a dormire e ci si sveglia e da quando nell'arco delle 24 ore si prediliga convogliare maggiori energie.

La cosa fondamentale se si sceglie di intraprendere un percorso yoga è essere sicuri di volerlo portare avanti con costanza, avendo davvero a disposizione il tempo per farlo a cadenza periodica e senza fretta perché solo così è possibile assorbirne i benefici.

Alcune persone trovano nello yoga mattutino una pratica rinfrescante, energizzante e stimolante e attribuiscono ad esso la spinta ideale per iniziare al meglio la giornata. Altre invece si affidano allo yoga per rilassarsi prima di andare a dormire ed elaborare quanto successo durante la giornata.

La scelta, quindi, dovrebbe essere dettata esclusivamente dalla preferenza personale e mai obbligata. Il rilassamento, infatti, è parte integrante dello yoga e costringersi a praticarlo in un momento che non consente a corpo e mente di immergersi completamente in esso, non solo limita notevolmente i benefici della disciplina ma potrebbe addirittura portare all'effetto contrario, ovvero generare stress e tensioni extra.

Una volta presa la decisione è anche bene ricordare di non considerarla come definitiva a tutti i costi ma darsi l'opportunità di cambiarla se si scopre che non sia fonte di benessere come si era creduto.

Il modo migliore per determinare quale sia l'opzione più idonea è infatti essere onesti con se stessi e sperimentare, dedicando allo yoga in caso di indecisione, una settimana la mattina e una la sera.

Se si trovano vantaggi da entrambi è anche possibile intervallare i due momenti della giornata, a seconda degli impegni che si presentano di volta in volta.

Di seguito alcuni aspetti positivi dello yoga mattutino o serale.

Benefici di praticare yoga la mattina

Dedicarsi allo yoga subito dopo essersi svegliati, e quindi come prima azione del mattino, rappresenta un modo per liberare la mente, attivare il corpo dolcemente e prepararlo per la giornata. Molte persone, inoltre, si svegliano rigide e una pratica yoga mattutina può aiutare a eliminare le tensioni muscolari.

Le pose energizzanti, come i piegamenti all'indietro e i saluti al sole, non dovrebbero mai mancare in una sessione diurna di yoga.

Questo orario rappresenta un'opzione valida soprattutto in estate e se si soffre particolarmente il caldo, visto che la mattina presto è spesso il momento più fresco della giornata.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è che esercitandosi prima di mangiare si possono sfruttare i benefici dell'allenamento a stomaco vuoto. Tra questi, per quanto riguarda lo yoga, il fatto che le torsioni e gli equilibri delle braccia più impegnativi diventino più facili quando l'organismo non è impegnato nella digestione.

Inoltre, praticare yoga al mattino consente di iniziare la giornata in modo più ordinato. Questa disciplina infatti aiuta a fissare gli obiettivi del giorno con calma e a riflettere sui modi in cui si pensa di intraprendere le sfide di lavoro e personali delle ore seguenti.

Fare yoga al mattino è particolarmente indicato anche alle persone pigre per natura, che spostando l'impegno alle ore serali rischiano di non mantenere l'appuntamento con esse.

Benefici di praticare yoga la sera

Scegliere le ore serali per dedicarsi allo yoga è un'opzione altrettanto valida, e indicata soprattutto a persone che non hanno nella mattina il proprio picco energetico.

Questa scelta può anche aiutare a rilassarsi al termine di una giornata impegnativa, in particolar modo se si eseguono posizioni calmanti.

Inoltre, molto spesso appena svegli il tempo è limitato e non sempre la vita frenetica di ognuno si sposa con la concentrazione che praticare yoga richiede. La sera, invece, per molte persone è più facile ritagliarsi del tempo lontano dallo stress e dalle incombenze pratiche.

In questo caso lo yoga può rientrare nella routine della buonanotte e preparare la mente e il corpo al momento del riposo, soprattutto se si introduce nella pratica un momento dedicato alla meditazione.

Infine, l'esercizio serale può anche aiutare ad interrompere abitudini negative come fare uno spuntino notturno o usare pc e devise elettronici fino a tarda sera.

Queste invece le migliori posizioni Yoga per Over 50.