Per quanti giorni devo correre prima di vedere i risultati?

Per quanti giorni devo correre prima di vedere i risultati?
Ultima modifica 12.02.2024
INDICE
  1. Benefici
  2. Quando si vedono
  3. Dove praticarla

La corsa è una forma di allenamento che non richiede particolari attrezzature se non abbigliamento sportivo e idoneo alla stagione e scarpe da running. Inoltre, si può praticare a diverse intensità e anche per poco tempo.

Queste sono solo due delle tante caratteristiche che rendono la corsa un'attività così popolare, scelta da un numero sempre crescente di persone che vogliono tenersi in forma e mantenersi attivi senza per forza dover andare in palestra.

I benefici sul corpo e sulla mente sono diversi ma come ogni altra attività non sono immediatamente visibili, ma è necessario avere un po' di pazienza. Questo aspetto è quello che a volte allontana chi fatica a portare avanti nel lungo periodo l'attività fisica ma non bisogna demordere, né tanto meno scoraggiarsi, ma essere consapevoli che i risultati prima o poi arriveranno e che perché ciò accada sia necessario dare al proprio corpo il tempo di cui ha bisogno.  

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Benefici

I benefici apportati dalla corsa sono veramente tanti. Trattandosi di una disciplina aerobica, per prima cosa migliora la salute del cuore tenendo maggiormente alla larga le malattie cardiovascolari e aumentando l'aspettativa di vita. Secondo diversi studi chi corre abitualmente, anche piano, ha infatti un cuore generalmente più forte e una frequenza cardiaca a riposo più bassa rispetto a chi non lo fa.

Correre rinforza anche il sistema immunitario perché l'aumento della frequenza cardiaca durante la sessione di allenamento aumenta il flusso sanguigno e questo contribuisce a rimuovere i batteri dalle vie aeree e a combattere le infezioni.

Inoltre, praticare questa disciplina tonifica i muscoli dei glutei e degli arti inferiori e accelera il metabolismo, propiziando la perdita di peso, se però all'allenamento è abbinata un'alimentazione sana ed equilibrata e a uno stile di vita corretto.

Come se non bastasse, l'attività fisica aerobica aiuta ad aumentare il colesterolo buono e a ridurre di conseguenza il rischio di ictus,  coaguli nel sangue, ictus, pressione alta e altre patologie.

Non meno importante, migliora la respirazione e la resistenza.

Gli effetti positivi del running però non incidono solo sul corpo, ma anche sulla mente, grazie soprattutto alle endorfine, gli ormoni della felicità, che vengono sprigionate mentre ci si allena. In particolare, correre migliora le funzioni cerebrali e l'umore e abbassa i livelli di stress.

Quando si vedono

I benefici della corsa sono tanti e stabilire esattamente quanto tempo sia necessario per vederne i risultati può essere complesso, anche perché le varianti in gioco sono davvero tante.

In generale, per quanto riguarda il benessere mentale, gli effetti positivi sono piuttosto immediati. Secondo diversi studi, infatti, basterebbero circa 15 giorni di allenamento costante per sentirsi meglio, meno stressati e più di buon umore.

Per quanto riguarda la forma fisica invece, potrebbe volerci un po' più pazienza, ed è bene specificare che i cambiamenti in termini di dimagrimento e miglioramento della massa muscolare, sono più o meno rapidi a seconda di diversi fattori.

Correre a un ritmo leggero può rendere più lenti i cambiamenti ma per chi non è particolarmente allenato si tratta comunque dell'opzione da preferire, visto che consente di non fermarsi dopo pochi minuti, scoraggiandosi perché non si riesce a proseguire.

Un modo per accelerare il metabolismo e rendere i benefici più visibili in poco tempo è quello di impostare il workout a intervalli e ad alta intensità (HIIT), ovvero alternare momenti di corsa intensi ad altri di corsa leggera.

Anche correre su un piano inclinato, in collina o semplicemente aumentando la pendenza del tapis roulant, consente di consumare più calorie e tonificare maggiormente i muscoli di gambe e glutei.

Dove praticarla

Per darsi alla corsa o al jogging basta davvero poco. Idealmente quando si pensa a questa disciplina ci si immagina su una strada di campagna luminosa. Indubbiamente si tratta di uno scenario perfetto per cimentarsi con una sessione di running ma non è certo l'unico.

Si può infatti anche correre al mare sulla spiaggia, con le scarpe giuste, ma anche più semplicemente in città, facendo attenzione a scegliere percorsi che prevedano di attraversare strade non troppo trafficate e magari qualche parco.

Se si corre all'aperto attenzione anche al momento della giornata e alle condizioni meteo. Meglio scegliere un orario con meno veicoli in circolazione, in modo da respirare il minor numero di particelle inquinanti possibile, ed evitare orari in cui le temperature salgono troppo in estate o scendono eccessivamente in inverno. Anche l'abbigliamento, ovviamente, deve seguire il meteo, ed essere leggero durante le stagioni più miti e più pesante, ma non troppo, in quelle rigide.

Se all'aria aperta si preferisce l'allenamento outdoor, la corsa può essere effettuata su un tapis roulant, a casa o in palestra, che soprattutto per i principianti può rappresentate un valido supporto e aiutare a prendere confidenza in modo non troppo faticoso con la disciplina.