Nuoto o ellittica: qual è meglio per perdere peso?

Nuoto o ellittica: qual è meglio per perdere peso?
Ultima modifica 14.07.2021
INDICE
  1. Nuoto
  2. Ellittica

Quando ci si pone come obiettivo il dimagrimento, l'esercizio ricopre sicuramente un ruolo fondamentale, unito a una dieta ipocalorica da portare avanti seguendo i consigli del proprio nutrizionista.

La scelta di quale attività svolgere però non sempre è semplice, perché le opzioni sono tantissime. Indubbiamente è necessario dirigersi verso discipline cardio ma quali sono le migliori per bruciare calorie?

Oltre alla corsa e alla camminata, tra quelle che solitamente intercettano le preferenze delle persone ci sono nuoto e allenamento con l'ellittica, due modalità molto differenti ma altrettanto valide.

Ecco le principali differenze e come allenarsi al meglio con entrambe le discipline per perdere peso.

Nuoto

Il nuoto è uno sport estremamente completo, che oltre a garantire un alto livello di consumo calorico, coinvolge quasi tutti i muscoli corporei, fortificandoli e rendendo quindi la figura nel complesso tonica e armonica.

Questo sport rientra nelle discipline cardio a basso impatto, ovvero che non gravano sulle articolazioni e che quindi sono adatte anche a chi è reduce da traumi o infortuni o si sta riprendendo da un intervento chirurgico. A regalare al nuoto questa caratteristica è l'acqua, che elimina quasi completamente la forza di gravità, al punto da far percepire poco più del 10% del peso corporeo.

Allo stesso modo però, il liquido oppone resistenza ai movimenti, che per essere compiuti necessitano di molta più energia rispetto al farli all'aria aperta, e questo determina indubbiamente un dispendio calorico tale da contribuire al dimagrimento.

Indicativamente, una persona può bruciare circa 550 calorie in un'ora di nuoto, ma ogni stile presenta alcune differenze. Inoltre, anche la velocità dei movimenti incide su questo processo.

La frequenza ideale per perdere peso con il nuoto, è praticarlo tre volte a settimana, almeno per mezz'ora.

Ecco come nuotare per bruciare calorie.

Stile libero

Questo stile è quello che garantisce un dimagrimento più rapido, perché sottopone tutti i muscoli a un lavoro aerobico completo e se eseguito in modo corretto si tratta di un allenamento davvero intenso. Per praticarlo è necessario conoscere anche il metodo di respirazione.

Rana

Questo stile è più semplice da compiere perché si può riuscire a svolgerlo pur non avendo una tecnica perfetta. Oltre a garantire il consumo calorico, nuotare a rana tonifica pettorali e glutei e agisce sul grasso accumulato sull'interno coscia.

Alternanza di stili e intensità

Per bruciare ancora più grassi e calorie si possono inoltre alternare gli stili e inserire nella stessa sessione di allenamento rana, stile libero, dorso (ideale anche per tonificare pettorali, braccia, schiena e addome) e delfino.

Anche variare l'intensità della nuotata può imprimere un'accelerata al dimagrimento. Ecco un esempio di come farlo.

  • Nuotare a un ritmo sostenuto per 10 minuti.
  • Compiere una pausa di 3 minuti.
  • Ricominciare a nuotare a ritmo intenso per altri 10 minuti e compiere la pausa successiva.
  • Intervallare i due momenti diverse volte, fermandosi quando ci si sente troppo stanchi.

Ellittica

Anche l'ellittica assicura un allenamento cardio ed esercitarsi con essa è un altro modo più che valido per bruciare calorie e dimagrire.

Questo strumento simula i movimenti dello sci di fondo e solitamente viene scelto da chi in palestra punta a svolgere un'attività cardio ma non ama il tapis roulant o per problemi fisici non può correre. Alla pari del nuoto, infatti, l'ellittica può essere definito uno strumento a basso impatto e quindi adatto a tutti, anche a chi si trova in forte sovrappeso.

Diversi i programmi fitness che si possono compiere con l'ellittica, da scegliere in base al proprio livello di allenamento, resistenza e obiettivi che si vogliono raggiungere.

Questo macchinario è dotato sia di impugnature fisse sia di bracci mobili e se oltre a dimagrire e tonificare la parte bassa del corpo, si vuole incidere anche sui muscoli delle braccia, delle spalle e della schiena, è consigliabile utilizzare quelli non rigidi, muovendoli in sincronia con le gambe.

In media, una persona può bruciare fino a 700 calorie in un'ora sull'ellittica.

Per i principianti, l'ideale sarebbe compiere sessioni di allenamento che non superino i 20 minuti consecutivi tre volte a settimana, per poi aumentare gradualmente con il passare del tempo. I primi risultati dovrebbero comparire già dopo due o tre settimane ma a fare davvero la differenza è la costanza di esecuzione.

Allenamento base per perdere peso con l’ellittica

Questo workout dura 45 minuti ma se si è principianti e non si riesce a compierlo per intero si possono diminuire le tempistiche di ogni step e aumentarle con il passare del tempo.

  • Posizionarsi sull'attrezzo con i piedi ben saldi ai pedali e le mani sulle braccia mobili.
  • Iniziare a muovere insieme braccia e gambe a ritmo lento per 10 minuti.
  • Aumentare il ritmo ma senza giungere al punto di andare in debito di ossigeno.
  • Continuare a questa intensità per 25 minuti.
  • Tornare al ritmo iniziale e continuare a muoversi per altri 5 minuti.

Non dimenticarsi di bere, prima, durante e dopo la sessione.