Nintendo WII Fit per Allenarsi a Casa

Nintendo WII Fit per Allenarsi a Casa
Ultima modifica 21.05.2020
INDICE
  1. Cos’è
  2. In Quarantena
  3. Come Funziona
  4. Conclusioni

Cos’è

Nel lontano aprile 2008 (si fa per dire) arrivò direttamente dal Giappone Nintendo Wii, l'ultima novità della nota azienda nipponica specializzata nella produzione di videogames.

nintendo wii fit Shutterstock

Di grande impatto innovativo, Wii è una console di videogiochi fitness che sfrutta le capacità wireless permettendo di trasformare una "macchina da gioco" in un vero e proprio strumento poliedrico; oltre ai classici giochi di intrattenimento, con Wii Nintendo è stata in grado di lanciare i programmi di allenamento e cura personale, grazie a Wii Fit (pacchetto di gioco-allenamento dotato di software e strumenti elettronici di controllo).

Che Nintendo Wii sia la console più "innovativa" lanciata sul mercato videoludico ormai da parecchi anni è un dato di fatto. Questo perché dotata di una particolare bivalenza sul bacino dei potenziali consumatori; il prodotto è stato infatti concepito per incantare sia i videogiocatori tradizionali che un più vasto pubblico di casual gamer.

La trovata di Nintendo per la sua "casual console", sorgente di guadagni niente affatto casual, concretizza la più clamorosa eccezione alla corrispondenza tra videogaming e "adiposità". Usando la Balance Board come pedana sensibile al peso e agli spostamenti, il "giocatore-faticatore" può eseguire svariati esercizi ginnici e di training corporeo seguendo i programmi preimpostati nel software Wii Fit.

In Quarantena

È sorprendente novità che Nintendo Wii abbia avuto la capacità di risorgere dopo oltre dieci anni, grazie ad un periodo di quarantena dovuto al rischio infettivo da COVID-19. La consolle nipponica si customizzata al punto da vestire i panni del perfetto allenatore personale (Personal Trainer) domestico – home fitness.

Chi ha conservato la vecchia consolle e il pacchetto Fit – resistendo alla tentazione di venderla appena superata dalle ultime generazioni, abitudine di moltissimi videogamer – gode di questo strumento per mantenersi in forma senza stress. Potrà sembrare strano ma, soprattutto nella popolazione degli sportivi, le restrizioni sulle attività quotidiane hanno creato enormi problemi di controllo del peso e dell'equilibrio emotivo-psicologico.

Mai più di oggi, infatti, uno strumento simile può dimostrarsi utile. Quarantena a parte, saranno mille le casistiche che porteranno uno o più membri della famiglia a rimanere chiusi in casa per giorni o settimane.

Come Funziona

Sul sito nintendo.com, al momento del lancio si poteva leggere:

"Niente più grasso in eccesso per i geek malati" di videogame. Introducendo la propria data di nascita e l'altezza, il programma - che una volta inserito nella console si trasforma in un nuovo canale del menu principale e non necessita più del disco di installazione - calcola l'indice di massa corporea (BMI) e su di esso crea un programma di allenamento personalizzato. Wii si comporta insomma esattamente come farebbe un personal trainer, con l'unica differenza che nel primo caso il costo totale è in unica soluzione (come dicevamo, nel 2008 di 89 euro) e non vi è necessità di spostarsi da casa per aumentare il dispendio calorico giornaliero".

Wii Fit permette a 8 diverse persone di tenere traccia degli allenamenti, dei progressi e del tempo dedicato alle varie sessioni di esercizi quotidiani. Le categorie di training (aerobica, allenamento muscolare, yoga e giochi di equilibrio) comprendono 40 diverse attività tra cui hula hoop, salto con gli sci, sfida flessioni, boxe a ritmo, piegamenti con vogata, affondi e le posizioni classiche di yoga.

Conclusioni

Stando a quanto recita la Nintendo, con il programma di allenamento Wii Fit è possibile una situazione video ludica senza precedenti.

Non bisogna, comunque, dimenticare che stiamo contribuendo alla diffusione dell'ennesima "ri-evoluzione" tecnologica.

Inoltre, Nintendo Wii non può – al momento – rendersi utile agli atleti o agli "sportivi pro amatori".

Anche i soggetti con patologie o gli obesi troveranno non poche difficoltà nell'usare questo strumento, perché totalmente privo della capacità di soddisfare le richieste specifiche e soggettive.

Ciò non toglie che si possa dimostrare particolarmente utile in caso di reclusione come, ad esempio, eventuali periodi di quarantena.

Contenuto sponsorizzato: My-personaltrainer.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, My-personaltrainer.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Autore

Riccardo Borgacci
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer