Hydrobike: Cos'è e Benefici
Ultima modifica 29.07.2020
INDICE
  1. Cos’è
  2. Benefici
  3. Controindicazioni
  4. Rischi
  5. Consumo Calorico
  6. Dimagrire
  7. Vantaggi
  8. Svantaggi

Cos’è

Cos’è l’hydrobike?

Hydrobike è il nome dell'attrezzo fitness, molto simile ad una bicicletta, necessario alla pratica di "acquacycling" o "acquaspinning". L'hydrobike per l'acquacycling equivale alla "spin bike" per lo "spinning".

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/10/18/hydrobike-cos-e-e-benefici-2-orig.jpeg Shutterstock

L'hydrobike non ha le ruote ed è priva di qualsivoglia apparato elettrico o elettronico. Costruita sostanzialmente in metallo inossidabile, con pochissimi elementi sintetici – come ad esempio la sella e le manopole di regolazione – ha una struttura elementare, talvolta addirittura priva di volano-resistente, concepita per lavorare in totale immersione nell'acqua (dolce, clorata) di un bacino delimitato come la piscina.

Il termine hydrobike viene spesso impiegato per indicare l'attività di acquacycling o acquaspinning, ragion per cui nel seguente articolo li utilizzeremo (impropriamente) come fossero veri e propri sinonimi.

Questo modello fitness è, tutto sommato, abbastanza recente ma parecchio diffuso tra gli impianti natatori. Come anche l'acquajogging, l'acquacycling nacque solo in seguito al grande precursore di tutte le "water aerobics": l'acquagym (proposta al termine degli anni '80).

L'acquaspinning necessita l'ambiente acquatico di una piscina, richiede la presenzaa di un istruttore a bordo vasca e, essendo sostanzialmente un'attività di gruppo, possiede una componente sociale molto importante.

L'hydrobike è tuttavia più "dolce" dello spinning, permette il connubio tra la necessità di eseguire un movimento di pedalata e il bisogno di sfruttare la microgravità dell'acqua per evitare le compressioni vertebrali, e sollecita prevalentemente il metabolismo aerobico (allenamento a bassa o media intensità e alto volume); a differenza dello spinning, l'acquacycling coinvolge anche gli arti superiori. L'acquaspinning viene consigliato come attività per anziani, persone in sovrappeso, chi non ha molta esperienza di allenamento o ha scarsa motivazione, soggetti con problemi alla schiena ecc.

A tal proposito, può fare la differenza l'altezza dell'acqua della piscina; rimanere immersi fino al bacino ha infatti un impatto molto diverso sull'organismo rispetto ad un'immersione pressochè totale – fino alle spalle. Un altro dettaglio non trascurabile è la presenza o meno del volano regolabile sull'hydrobike; la possibilità di modulare la resistenza permette ovviamente di creare sessioni di maggiore difficoltà, quindi di consumare più calorie e di aumentare il potere allenante complessivo.

Approfondimento

Il private aqua cycling è un concetto fitness che combina allenamento subacqueo alla balneoterapia (terapia termale) attiva in sale private.

Benefici

Benefici dell’hydrobike

L'hydrobike permette di:

  • Consumare una discreta quantità di calorie – anche se ciò dipende dal carico allenante, quindi dal volume di allenamento e dall'intensità
  • Allenare il metabolismo aerobico – con tutti i benefici che questo comporta sull'apparato cardiovascolare e respiratorio
  • Rinforzare la muscolatura degli arti inferiori – soprattutto i quadricipiti femorali e i muscoli posteriori della coscia – e, in misura inferiore, quelli delle braccia e del tronco – a seconda di come viene strutturato l'allenamento. Nota: per aumentare l'attivazione del core, si consiglia di aumentare il tempo di pedalata in piedi sulla sella.

C'è da dire che, in realtà, l'importanza dei benefici forniti dall'attività di hydrobike è maggiore nei neofiti, mentre chi si approccia a questa attività fitness con una base di allenamento preesistente non godrà della stessa progressione allenante – soprattutto se proveniente da attività più intense come il ciclismo e lo spinning.

In linea generale potremmo dire che, in un soggetto sedentario, l'hydrobike è in grado di:

  • Migliorare la fitness cardio-vascolare e respiratoria: ciò è dovuto ad una maggior efficienza del cuore, che pompa più sangue con minor sforzo, e ad un miglioramento della circolazione, che vanta più elasticità arteriosa, capillarizzazione e ritorno venoso. In conseguenza a ciò:
  • Migliorare la fitness respiratoria: grazie ad una più efficacie risposta dilatatoria dei bronchi e ad una miglior perfusione degli alveoli;
    • Non è da escludere che possano migliorare alcune forme di bronco pneumopatie croniche ostruttive (BPCO)
  • Migliorare la fitness muscolare e tendinea specifiche: in termini di forza, resistenza alla forza, velocità, resistenza alla velocità, resistenza generale, potenza aerobica, potenza anaerobica ecc. I tendini diventano più resistenti e meno soggetti ad infortunio;
    • Oltre ai suddetti, vengono reclutati in maniera non trascurabile anche: grande gluteo adduttori, abduttori, polpacci, estensori del piede
  • Migliorare la fitness articolare: soprattutto nei sedentari, prevenendo o rallentando l'insorgenza di disturbi reumatici, artrosi ecc; una massa muscolare ben sviluppata contribuisce anche a mantenere in sede le articolazioni, proteggendole soprattutto in caso di compromissione della capsula o dei legamenti
  • Contribuire a mantenere una buona densità ossea: in assenza di altri fattori di rischio, l'hydrobike può aiutare a prevenire l'osteoporosi
  • Diminuire l'aggregazione piastrinica e pertanto, in teoria, anche il rischio di trombosi, embolia e ischemie correlate
  • Ottimizzare la ricomposizione corporea: aumentando il dispendio calorico e quindi, a parità di energia introdotta con la dieta, promuovendo il dimagrimento e assicurando il trofismo muscolare. Nota: è bene ricordare che l'attività motoria aumenta anche l'appetito, ragion per cui non sempre muovendosi di più si riesce a dimagrire rapidamente
  • Promuovere l'omeostasi del metabolismo: praticata regolarmente, l'hydrobike aumenta il colesterolo buono HDL, aiuta a tenere sotto controllo la glicemia e contrasta il diabete mellito tipo 2 – grazie ad un aumento della tolleranza al glucosio – riduce la trigliceridemia, normalizza la pressione arteriosa, diminuisce – soprattutto in seguito a dimagrimento – l'acido urico nel sangue e la possibilità di gotta o calcolosi renale da acido urico ecc
  • Evitare rischi di caduta nelle persone affette da problemi di equilibrio
  • Conservare funzioni le funzioni cognitive riducendo il rischio di demenza senile e non solo, negli anziani
  • Favorire il buon umore, migliorare il livello di autostima e combattere sintomi come ansietà e depressione: grazie allo scarico
  • dello stress nervoso, alla liberazione di endorfine e alla componente sociale dell'attività.

Controindicazioni

Controindicazioni dell’hydrobike

Le controindicazioni dell'hydrobike sono legate soprattutto a condizioni e patologie preesistenti, o comunque a casi particolari; vanta meno efficacia, ma anche meno problematiche dello spinning.

L'hydrobike è sconsigliata nei casi gravi – o comunque su raccomandazione medica – di:

  • Grande obesità e dismetabolismi, o chiunque abbia un alto rischio di ischemia cardiovascolare e cerebrale – potenzialmente letali o invalidanti
  • BPCO non compensati o difficili da tenere sotto controllo
  • Specifiche malattie della schiena.

Nota: ricordiamo che la microgravità dell'acqua fa dell'hydrobike una disciplina fitness globalmente meno problematica rispetto allo spinning e al ciclismo

Nota: vale lo stesso discorso fatto per la schiena.

  • Patologie tendinee croniche o acute; possono limitare la pratica di hydrobike anche certi disagi gravi della spalla
  • Grave sottopeso, soprattutto con DCA – tipico dell'anoressia nervosa (AN).

Rischi

Rischi dello hydrobike

I rischi dell'hydrobike per un soggetto sano sono molto pochi e generalmente limitati ad eventi muscolari o a infiammazioni tendinee o articolari – tipici dell'inizio dell'allenamento a freddo, senza opportuno riscaldamento.

La maggior parte però, si correla alle controindicazioni di cui abbiamo fatto cenno sopra. Quindi, per diminuire questi pericoli, bisognerebbe anzitutto svolgere una visita medico sportiva di tipo agonistico. In caso contrario, si è potenzialmente soggetti a rischio di:

  • Compromissioni cardio circolatorie
  • Dispnea
  • Peggioramento dei disturbi al rachide
  • Rimarginazione ossea inadeguata
  • Aggravamento dei disturbi articolari
  • Peggioramento del sottopeso.

Consumo Calorico

Calcolo delle calorie consumate con l'hydrobike

Il consumo energetico dell'hydrobike varia in base all'intensità, alla durata e al livello di allenamento. Maggiore è il grado di allenamento, meno calorie si "bruciano"; più è intensa e prolungata la sessione, più energia si spende.

Il coefficiente di consumo calorico dell'hydrobike è parecchio diverso in base alla soggettività; potremmo ipotizzare un range compreso tra le 300 e 400 kcal / h (calorie per ora).

Nel prossimo paragrafo poi, scopriremo che il dispendio di calorie non è sinonimo di consumo dei grassi.

Dimagrire

L’hydrobike fa dimagrire?

La pratica dell'hydrobike consente di utilizzare una notevole quantità di energia, ovvero di calorie; d'altro canto, ciò non significa che faccia "obbligatoriamente" dimagrire.

Il dimagrimento avviene quando il bilancio energetico, ovvero la risultante della formula [Energia IN – Energia OUT], diventa negativo – in patica, quando si mangia in maniera insufficiente rispetto a quanto si consuma durante la giornata. Allenandosi con l'hydrobike si può aumentare, in maniera più o meno significativa, il dispendio calorico; tuttavia, questo può favorire il dimagrimento solo se l'altra variabile [Energia IN] rimane costante o non aumenta al punto da creare un bilancio neutro. L'esercizio fisico, si sa, aumenta anche l'appetito; questo è dovuto soprattutto all'intaccamento della glicemia e delle riserve di glicogeno. Quindi se da un lato la pratica sportiva ci aiuta a consumare di più, dall'altro potenzia lo stimolo di mangiare. Diventa pertanto indispensabile mantenere un certo autocontrollo, senza cadere nella sovrastima di quanto si può aver "bruciato" durante la sessione.

Vantaggi

Vantaggi dell’hydrobike rispetto allo spinning

Uno dei principali vantaggi dell'hydrobike rispetto allo spinning è costituito dalla microgravità dell'acqua, che permette di scaricare molto il peso generalmente gravante sulla schiena e sulle anche.

Un altro grande vantaggio è costituito dalla possibilità di utilizzare anche la parte superiore del corpo, cosa che nello spinning è assolutamente impossibile.

A confronto con il ciclismo outdoor invece, lo hydrobike ha gli stessi vantaggi della cyclette, della spin bike e di tutte le attività indoor:

  • Minor rischio di ammalarsi, per minor esposizione alle intemperie
  • Minor rischio di infortuni legati alla caduta accidentale
  • Minor rischio di incidenti stradali
  • Minor rischio di avaria, rimanendo "a piedi" lontano da casa.

Svantaggi

Svantaggi dell’hydrobike rispetto allo spinning

Tra gli svantaggi dell'hydrobike rispetto allo spinning possiamo citare:

  • Minor intensità, quindi minor capacità allenante il metabolismo anaerobico lattacido e minor dispendio calorico
  • Immersione nell'acqua, che può creare problemi ai soggetti incapaci di nuotare, oppure a chi non può immergersi – ad esempio per problemi dermatologici
  • Obbligatorietà di mettersi in costume da bagno e di indossare una cuffia per i capelli
  • Maggiore predisposizione a patologie fungine e virali della pelle e delle mucose.

Autore

Riccardo Borgacci
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer