Elettrostimolazione: cosa è, se funziona e benefici

Elettrostimolazione: cosa è, se funziona e benefici
Ultima modifica 20.02.2023
INDICE
  1. Cos’è l’elettrostimolazione?
  2. Benefici dell’elettrostimolazione
  3. L’elettrostimolazione funziona come allenamento? Dipende
  4. Elettrostimolatori da acquistare online

Cos’è l’elettrostimolazione?

L'elettrostimolazione (electromyostimulation), nota anche come electrical muscle stimulation (EMS) o neuromuscular electrical stimulation (NMES), è una tecnica di induzione della contrazione muscolare previo utilizzo di impulsi elettrici.

Per i numerosi presunti ambiti di applicazione, in particolare negli ultimi anni, l'elettrostimolazione ha ricevuto una crescente attenzione sia da parte degli enti di ricerca, sia da parte dei consumatori.

L'elettrostimolazione può essere utilizzata:

  • per allenare la forza negli atleti e nei soggetti sani;
  • come strumento di riabilitazione nelle persone parzialmente o totalmente immobilizzate;
  • come tecnica preventiva;
  • come test per valutare la funzione neuro-muscolare in vivo;
  • per facilitare il defaticamento post-workout.

Gli impulsi dell'elettrostimolatore sono generati dal dispositivo centrale e trasmessi mediante elettrodi applicati direttamente sulla pelle, in corrispondenza del muscolo bersaglio.

Queste "scosse" imitano il potenziale d'azione che normalmente deriva dal sistema nervoso centrale (SNC).

Nell'ambito della scienza sportiva, l'uso degli elettrostimolatori è considerato una metodica complementare per la preparazione fisica.

Se funzioni o meno, dipende soprattutto dai risultati che si intende ottenere.

Gli studi e le ricerche sull'efficacia dell'elettrostimolazione sono molto numerosi e spesso discordanti; per questo è buona norma fare affidamento esclusivamente su revisioni sistematiche e metanalisi, oggi finalmente disponibili in bibliografia scientifica.

Nota: negli Stati Uniti, i dispositivi elettrostimolatori sono regolati dalla "Food and Drug Administration" (FDA).

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2023/02/20/elettrostimolazione-orig.jpeg

Benefici dell’elettrostimolazione

L'elettrostimolazione può essere usata come mezzo di allenamento, in campo terapico o addirittura in ambito cosmetico. La sua efficacia d'altro canto, non è dimostrata in ognuno di questi.

Di seguito prenderemo in oggetto le due applicazioni più importanti e diffuse: quella per la prevenzione e la riabilitazione, e quella estetica e/o dimagrante.

Elettrostimolazione nella riabilitazione e nella prevenzione

In medicina, l'elettrostimolazione viene utilizzata soprattutto a scopo preventivo e riabilitativo; ad esempio nell'atrofia muscolare da inattività o negli squilibri neuromuscolari che possono verificarsi a posteriori di infortuni muscolo-scheletrici.

Elettrostimolazione non è sinonimo di TENS (transcutaneous electrical nerve stimulation), tecnica invece utilizzata come terapia del dolore - nella TENS la corrente è generalmente sotto-soglia, il che significa che non genera alcuna contrazione muscolare.

L'utilizzo dell'elettrostimolazione si rivela particolarmente utile nei soggetti che, a causa di malattie superiori – si pensi ad alcune forme di cancro o nelle broncopneumopatie croniche ostruttive (BPCO) molto gravi – sono obbligati a limitare al minimo il proprio livello di attività fisica generale (LAF).

L'utilizzo di elettrostimolatore può portare a un miglioramento statisticamente significativo della forza e della massa muscolare, ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermare i risultati.

Riferimenti bibliografici

  • Jones, Sarah; Man, William D.-C.; Gao, Wei; Higginson, Irene J.; Wilcock, Andrew; Maddocks, Matthew (17 October 2016). "Neuromuscular electrical stimulation for muscle weakness in adults with advanced disease". The Cochrane Database of Systematic Reviews. 2016 (10): CD009419.
  • Jones, Sarah; Man, William D.-C.; Gao, Wei; Higginson, Irene J.; Wilcock, Andrew; Maddocks, Matthew (17 October 2016). "Neuromuscular electrical stimulation for muscle weakness in adults with advanced disease". The Cochrane Database of Systematic Reviews. 2016 (10): CD009419.
  • Hill, Kylie; Cavalheri, Vinicius; Mathur, Sunita; Roig, Marc; Janaudis-Ferreira, Tania; Robles, Priscila; Dolmage, Thomas E.; Goldstein, Roger (29 May 2018). "Neuromuscular electrostimulation for adults with chronic obstructive pulmonary disease". The Cochrane Database of Systematic Reviews. 2018 (5): CD010821.
  • Vrbova, Gerta; Olga Hudlicka; Kristin Schaefer Centofanti (2008). Application of Muscle-Nerve Stimulation in Health and Disease. Springer. p. 70.

Elettrostimolazione e perdita di peso

L'elettrostimolazione non si dimostra oggettivamente utile nella perdita di peso. Inoltre, non contribuisce in alcun modo a combattere l'inestetismo della cellulite.

È ormai risaputo che il dimagrimento giunge come conseguenza di un bilancio calorico negativo; anche se l'esercizio fisico può aumentare il costo energetico, il fattore più importante da gestire è quindi la dieta.

Gli elettrostimolatori determinano un dispendio calorico marginale e parecchio inferiore a qualsiasi tipo di esercizio.

Tuttavia, alcuni autori segnalano che le persone che tonificano i muscoli inizialmente previa elettrostimolazione sono più inclini a proseguire con le attività sportive.

Riferimenti bibliografici

  • FDA Import Alert 10/02/2009 Electrical Muscle Stimulators and Iontophoresis Devices. Muscle stimulators are misbranded when any of the following claims are made: girth reduction, loss of inches, weight reduction, cellulite removal, bust development, body shaping and contouring, and spot reducing.
  • Maffiuletti, NA (2006). "The use of electrostimulation exercise in competitive sport". International Journal of Sports Physiology and Performance. 1 (4): 406–407.

L’elettrostimolazione funziona come allenamento? Dipende

Secondo il riassunto editoriale di un congresso mondiale sull'argomento: l'elettrostimolazione promuove adattamenti neurali e muscolari complementari agli effetti ben noti dell'allenamento volontario.

Ulteriori studi pratici hanno sottolineato importanti fattori che fanno la differenza tra un allenamento con elettrostimolatore efficace da uno invece inefficace.

Ciò spiegherebbe perché alcuni ricercatori hanno ottenuto risultati positivi che altri invece non sono riusciti a riprodurre.

Anzitutto, gli elettrostimolatori possono essere regolati per ottenere stimoli differenti, a loro volta correlati all'espressione di forza o resistenza muscolare.

Sappiamo inoltre che esistono vari tipi di unità motorie, caratterizzati da una differente composizione di fibre, e che pertanto rispondono diversamente allo stimolo elettrico esterno.

Quindi, anche se l'elettrostimolazione provoca oggettivamente la contrazione delle unità motorie, la capacità di "allenarle" dipende dal tipo di stimolo e dalla loro tipologia.

Riferimenti bibliografici

  • Filipovic, Andre; Heinz Kleinöder; Ulrike Dörmann; Joachim Mester (September 2012). "Electromyostimulation--a systematic review of the effects of different electromyostimulation methods on selected strength parameters in trained and elite athletes". Journal of Strength and Conditioning Research. 26 (9): 2600–2614.
  • Filipovic, Andre; Heinz Kleinöder; Ulrike Dörmann; Joachim Mester (November 2011). "Electromyostimulation-a systematic review of the influence of training regimens and stimulation parameters on effectiveness in electromyostimulation training of selected strength parameters – part 2". Journal of Strength and Conditioning Research. 25 (11): 3218–3238.
  • Quoted from National Skeletal Muscle Research Center; UCSD, Muscle Physiology Home Page – Electrical Stimulation.
  • Salmons, S; Vrbová, G (1969). "The influence of activity on some contractile characteristics of mammalian fast and slow muscles". The Journal of Physiology. 201 (3): 535–49.
  • Pette, Dirk; Vrbová, Gerta (1999). "What does chronic electrical stimulation teach us about muscle plasticity?". Muscle & Nerve. 22 (6): 666–677.

Elettrostimolatori da acquistare online

Elettrostimolatori professionali

Gli elettrostimolatori professionali sono consigliati anche da preparatori atletici e fisioterapisti. Prodotti di alta qualità, efficaci, perfetti per migliorare lo stato della muscolatura anche dopo traumi. Ecco un esempio: 

Elettrostimolatore Beurer EM 95 EMS Home Studio

L'elettrostimolatore Beurer Ems Home studio è ideale per l'allenamento professionale a casa. Dispone di una connessione all'App gratuita "beurer EMS HomeStudio". Potraai scegliere l'allenamento che preferisci con il Virtual Coach, applicare gli elettrodi e i manicotti e allernarti con gli esericizi guidati. Sarà bello poter monitorare i tuoi progressi e raggiungere gli obiettivi. 

EMS HomeSTUDIO dispone di tutti gli accessori necessari: otto elettrodi gel autoadesivi e quattro manicotti (2x braccia e 2x gambe). Se necessario, è possibile acquistare i manicotti di altre misure. La pratica clip per pantaloni e la custodia consentono un utilizzo particolarmente comodo.

Altri esempi di elettrostimolatori che potete trovare su Amazon sono questi: 

Elettrostimolatori per addome

Ecco una serie di elettrostimolatori che potenziano l'addome (e in alcuni casi anche altre parti del corpo) e che modellano i muscoli attraverso micro-scariche elettriche.

TESMED Trio 6.5 elettrostimolatore Muscolare

Efficace anche sui muscoli delle gambe, l'elettrostimolatore TESMED Trio 6.5 può essere usato per l'allenamento muscolare, per i massaggi benessere ma anche per lenire il dolore a seguito di infortuni. Dotato di 36 programmi e 40 livelli di intensità, ha 4 elettrodi in dotazione e una batteria ricaricabile tramite cavo USB. Dagli uetnti Amazon viene consigliato come uno degli elettrostimolatori più efficaci, ideale anche per contrastare gli inestetismi della cellulite. Apprezzato per l'ottimo rapporto qualità-prezzo.

Altri elettrostimolatori per addome sono questi: 

Elettrostimolatori per glutei

Glutei perfetti, tonici e scolpiti. Un sogno! Di seguito degli esempi di elettrostimolatori per glutei che aiuteranno a modellare il vostro lato B.

Ecco un esempio: 

Elettrostimolatore Digitale Beurer EM 49

Consigliato anche per tonificareglutei, l'elettrostimolatore di Beurer è estremamente versatile e può essere utilizzato oltre che per la stimolazione muscolare, anche per la terapia del dolore e i massaggi rilassanti. Dotato di due canali regolabili separatamente e di 4 elettrodi autoadesivi, vanta 64 applicazioni pre-programmate e 6 programmi individuali a frequenza programmabile. Tra le sue caratteristiche anche il timer per il countdown, lo schermo LCD con retroilluminazione blu e la funzione di arresto di sicurezza.

 

Altri elettrostimolatori per glutei che potete trovare sullo store di Amazon sono: 

Contenuto sponsorizzato: My-personaltrainer.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, My-personaltrainer.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Autore

Dott. Riccardo Borgacci

Dott. Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer