Street workout: cos’è e a cosa serve? Gli esercizi e i benefici

Street workout: cos’è e a cosa serve? Gli esercizi e i benefici
Ultima modifica 21.05.2024
INDICE
  1. Che significa street workout?
  2. Che cos'è lo street workout?
  3. Come allenarsi?
  4. Quali sono i benefici dello street workout?
  5. Quali esercizi comprende lo street workout?
  6. Affondi alternati
  7. Sollevamenti
  8. Flessioni
  9. Ginocchia al petto

Che significa street workout?

Come dice il nome stesso, "street workout" significa "allenamento da strada". E'un metodo fitness outdoor che si pratica negli spazi cittadini e che usa il peso corporeo come resistenza.

Del resto è noto che molti esercizi allenanti possono essere eseguiti a corpo libero oppure con "attrezzi" e strutture facilmente reperibili ovunque, senza necessariamente iscriversi in palestra.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Che cos'è lo street workout?

Lo street workout è un metodo di allenamento che si svolge all'aperto, in genere nei parchi, nelle aree di allenamento outdoor e nelle altre aree disponibili in città.

Si basa su una combinazione di vari esercizi, che solitamente coinvolgono più gruppi muscolari contemporaneamente e allenano diverse capacità, come forza, equilibrio, resistenza.

È considerato una sotto branca del calistenichs, il metodo di allenamento basato sulla ginnastica a corpo libero, che usa il peso corporeo come resistenza per allenarsi e sviluppare il fisico. 

Anche lo street workout consiste nello svolgimento di alcuni esercizi a corpo libero, che sfruttano la resistenza e il peso corporei, oltre alla forza di gravità, per allenare i muscoli e il sistema cardiovascolare. A questi possono associarsi esercizi eseguiti con l'aiuto di semplici "attrezzi" e strutture pubbliche, come le sbarre dei parchi giochi, gli anelli, le panche, i gradini. 

Come allenarsi?

Lo street workout ha il grande vantaggio di poter essere eseguito praticamente ovunque, anche semplicemente nel giardinetto sotto casa. È adatto a tutti perché l'allenamento può essere calibrato in base al proprio grado di allenamento, alle proprie capacità e alle proprie esigenze.

All'inizio l'ideale è affidarsi ai consigli di un personal trainer o comunque un esperto, che possa suggerire quali esercizi fare, quante volte e per quante ripetizioni, a maggior ragione se si è dei neofiti del fitness.

In linea di massima, comunque, si consiglia di allenarsi per almeno 20 minuti, due-tre volte alla settimana, abbinando anche un'attività aerobica, come corsa, bicicletta, camminata, nuoto. Prima e dopo la sessione, non bisogna dimenticarsi di fare un po' di stretching

Ecco cos'è lo SkiErg workout

Quali sono i benefici dello street workout?

  • Aumenta la massa muscolare e tonifica i muscoli
  • Allena tutto il corpo
  • Migliora la forza e la resistenza
  • Accresce il dispendio energetico e stimola il metabolismo
  • Rafforza l'apparato muscolo-scheletrico
  • Costituisce un ottimo allenamento per il sistema cardiocircolatorio e l'apparato respiratorio 
  • Assicura maggiore coordinazione, equilibrio, flessibilità
  • È stimolante e combatte la noia
  • Permetta di stare a contatto con la natura, godendo di tutti i suoi benefici, come un maggior rilassamento e una rigenerazione  psico-fisica

Quali esercizi comprende lo street workout?

Affondi alternati

  • In piedi. Portare la gamba destra in avanti, a una certa distanza da quella sinistra. Quindi, piegare la gamba destra in modo che si formi un angolo di circa 90 gradi fra il ginocchio e la coscia e fra la coscia e l'inguine. L'altra gamba rimane indietro, leggermente piegata, mentre il peso del corpo e il bacino si spostano in avanti.
  • Le mani sono appoggiate ai fianchi.
  • Ripetere con l'altra gamba respirando sempre regolarmente: espirare quando si scende e inspirare quando si sale.
  • Per un effetto maggiore, eseguire gli affondi su una scalinata o su una salita. Nel primo caso, salire prima tre e poi cinque gradini per volta, nel secondo camminare eseguendo passi molto lunghi (più la salita è ripida e i passi sono lunghi più si allenano i glutei). 
  • Fare 3 serie da 12 ripetizioni. 

Sollevamenti

  • Mettersi di fronte a una panchina o a un muretto, alto circa 40-50 centimetri. Appoggiare il piede destro sull'appoggio, mentre quello sinistro rimane a terra.
  • Facendo forza su quadricipiti e polpacci, spingere e portare anche il piede sinistro sulla panchina.
  • All'inizio, per mantenere l'equilibrio, si possono appoggiare le mani allo schienale della panchina, a un albero, a un palo, o tenerle ai fianchi.
  • Fare 3 serie da 10-12 ripetizioni. 

Flessioni

  • Posizionarsi di fronte a un albero, con le gambe a una certa distanza e le mani appoggiate sul tronco.
  • Piegare le braccia, in modo da avvicinare il busto e il viso all'albero e poi raddrizzarle, senza però estenderle completamente.
  • Si possono eseguire i piegamenti anche sullo schienale di una panchina, su una scalinata o a terra: più il corpo è parallelo al terreno e più lo sforzo è maggiore. Le braccia sono piegate, le mani sono alla larghezza delle spalle, le gambe distese e la schiena non è inarcata.
  • Fare 2 serie da 15 ripetizioni.

Ginocchia al petto

  • Seduti in punta a una panca, con le mani appoggiate al bordo, le gambe flesse, le ginocchia unite e la schiena ben dritta.
  • Avvicinare le ginocchia al petto, senza sforzarsi troppo, mantenendo il busto eretto e non spostandolo all'indietro.
  • Fare 3 serie da 10.