Camminare in Spiaggia: Come Farlo e Benefici

Camminare in Spiaggia: Come Farlo e Benefici
Ultima modifica 27.05.2021
INDICE
  1. Introduzione
  2. Camminare in spiaggia, i benefici per la salute
  3. Dove e come camminare
  4. I consigli da seguire

Introduzione

Ormai è risaputo da tutti che camminare è un'ottima forma di esercizio per adulti di tutte le età. Si tratta, inoltre, di un modo semplice ed efficace per mantenere uno stile di vita fisicamente attivo. Secondo gli esperti, camminare 10mila passi al giorno supporta la longevità e la vitalità e apporta diversi benefici per la salute. Per questo, è importante cercare di trovare sempre il tempo per fare una camminata. Anche quando si è in vacanza al mare. Camminare sulla spiaggia implica importanti benefici fisici e psicologici. Ma occorre farlo nel modo corretto.

Camminare a inizio giornata, inoltre,è ancora più utile rispetto a un altro orario per mantenersi in salute.

Camminare in spiaggia, i benefici per la salute

Per quanto rilassante possa essere, camminare sulla spiaggia non è semplicemente un'attività distensiva. Al contrario, offre diversi benefici per la salute. Ecco i principali.

Tonifica i muscoli
Innanzitutto, permette di tonificare tutti i muscoli. A ogni passo compiuto, infatti, si affonda nella sabbia: lo sforzo fisico extra richiesto per sollevare il piede dalla sabbia rafforza i muscoli, le articolazioni e i tendini dei piedi e delle caviglie. Camminare in spiaggia, dunque, rappresenta un ottimo allenamento completo ed equilibrato. 

Aumenta il dispendio energetico
Quando si cammina su una superficie morbida, come è la sabbia, si usa una quantità maggiore di energia rispetto a quando si cammina su superfici più dure come l'erba o il marciapiede. Questo significa che si compierà uno sforzo maggiore e si bruceranno più calorie.

Ecco come bruciarne ancora più

Protegge le articolazioni
Camminare sulla spiaggia non mette a rischio le articolazioni. Una revisione del 2013 ha dimostrato addirittura che molti atleti usano "l'allenamento con la sabbia" per aumentare la forza e prevenire gli infortuni in numerosi sport di squadra.

Consente di fare un allenamento cardio
Camminare sulla spiaggia offre anche l'opportunità di incorporare alcuni esercizi cardiovascolari a basso impatto nella propria giornata di relax. In questo modo si potrà fare un allenamento davvero completo e benefico. 

Migliora l'umore
Le attività all'aperto come camminare in spiaggia sono altamente rigeneranti e danno anche un aiuto prezioso alla salute mentale. Inoltre, numerosi studi hanno indicato che fare esercizio vicino a uno specchio d'acqua come un lago, un fiume o un oceano può migliorare l'umore e persino l'autostima.

Negli anziani camminare contrasterebbe anche il declino cognitivo.
Camminare in spiaggia aiuta anche a stare sulle punte dei piedi

Dove e come camminare

Meglio camminare sulla battigia o sulla sabbia morbida? Occorre tenere presente che camminare sulla sabbia soffice è più allenante rispetto al camminare sulla sabbia compatta o anche su una superficie solida. Giorno dopo giorno, camminando su una superficie morbida aumentano la forza e la resistenza. Si può quindi variare, preferendo la sabbia morbida.

Se non si è allenati, però, è una buona idea camminare per la maggior parte del tempo sulla sabbia compatta vicino all'acqua o su una passerella o un sentiero lastricato finché il proprio corpo non è pronto per affrontare una sfida più impegnativa. 

Per quanto riguarda il movimento, è bene ricordare che il piede deve toccare il terreno con un movimento di tipo rotatorio: prima si deve appoggiare il tallone e poi la punta, contraendo contemporaneamente il polpaccio. Il passo deve essere frequente e non troppo lungo, per attutire l'impatto sulla schiena e i respiri regolari e profondi. Le spalle devono essere bene aperte, ma rilassate, il busto eretto, i glutei e l'addome contratti.

 

I consigli da seguire

Camminare in spiaggia è sempre benefico (a patto di camminare correttamente), ma se si seguono alcuni consigli gli effetti positivi aumentano. Ecco i principali. 

 

  • Iniziare l'allenamento su una superficie solida: prima di partire per la propria passeggiata sulla spiaggia, camminare qualche minuto sul marciapiede o sul lungomare.

  • Ci si può anche riscaldare sulla sabbia dura (sulla battigia). Questo aiuterà ad allungare i muscoli e a riscaldare i piedi e le caviglie prima di camminare sulla sabbia più morbida.

  • Indossare calzature appropriate. Se si sta andando a fare una passeggiata lunga, si dovrebbero indossare scarpe da ginnastica adeguate o sandali da atletica che sosterranno e guideranno i piedi. Le calzature proteggeranno i piedi anche da vetro, metallo o rocce appuntite che potrebbero essere nascosti nella sabbia.

  • La scelta delle scarpe rispetto ai sandali dipende da alcuni fattori, tra cui il proprio livello di forma fisica e per quanto tempo si prevede di camminare sulla spiaggia. Si potrebbe non voler indossare il proprio miglior paio di scarpe da passeggio sulla spiaggia perché sono destinate a riempirsi di sabbia.

  • Camminare a piedi nudi per brevi distanze: togliersi le scarpe da passeggio o i sandali e godersi la sensazione della sabbia tra le dita dei piedi e delle onde che lambiscono le caviglie. La sabbia aiuterà anche a levigare i calli dei piedi. Tuttavia, è meglio andare a piedi nudi solo per brevi distanze, soprattutto se si è nuovi alle passeggiate sulla spiaggia.

  • Si può allungare progressivamente il tempo della camminata scalzi mano man si costruisce la forza per prevenire tensioni e lesioni. Camminare a piedi nudi per lunghe distanze, specialmente sulla sabbia soffice, può provocare dolori muscolari e ai piedi poiché la mobilità è più estesa del normale. Camminare sulla spiaggia a piedi nudi per periodi più lunghi a volte può causare fascite plantare, quindi, è consigliabile indossare calzature adeguate se si sta andando lontano.

 

In spiaggia si possono fare anche gli esercizi con asciugamano e gli esercizi pliometrici per aumentare il salto verticale

Camminare è uno dei modi per muoversi di più ogni giorno.