Attività fisiche invernali che aiutano a dimagrire

Attività fisiche invernali che aiutano a dimagrire
Ultima modifica 24.11.2021
INDICE
  1. Introduzione
  2. Le attività fisiche invernali per dimagrire più consigliate
  3. Sci alpino
  4. Sci di fondo
  5. Snowboard
  6. Pattinaggio sul ghiaccio
  7. Ciaspolate
  8. Slittino
  9. Spalare la neve
  10. I suggerimenti per non correre rischi

Introduzione

Con l'arrivo delle temperature gelide può diminuire la voglia di muoversi e allenarsi; invece, sarebbe importante mantenersi attivi durante tutto l'anno e praticare degli sport anche durante la stagione fredda. Dopotutto, esistono molte attività fisiche invernali, da praticare nei mesi in genere più sedentari, che sono ottime anche per dimagrire e promuovere la salute psicofisica.

Le attività fisiche invernali per dimagrire più consigliate

Ecco alcune attività fisiche invernali che aiutano a dimagrire. Le calorie bruciate sono state stimate ipotizzando un'ora di attività di intensità moderata effettuata da una persona, rispettivamente, di 60 chili, di 70 e di 100 chilogrammi.

Sci alpino

Lo sci è spesso il primo sport che viene in mente quando si pensa alle attività invernali. Un adulto che scia in discesa a un ritmo casuale per un'ora brucerà tra le 250 e le 510 calorie. Aumentare leggermente la velocità, arrivando ad avere un ritmo moderato, può far bruciare anche 100 calorie in più all'ora. Ovviamente, quando si calcola il tempo speso sulle piste, si deve sottrarre il tempo che si trascorre sugli impianti di risalita e considerare solo il tempo in cui si sta effettivamente sciando. Chi fa sci d'alpinismo, e dunque aggiunge anche la salita con gli sci ai piedi, brucerà ancora di più.

Calorie bruciate: 340/408/612

Sci di fondo

Lo sci di fondo potrebbe essere il migliore sport invernale in quanto è un allenamento completo, che coinvolge tutto il corpo. Fa lavorare tutti i principali gruppi muscolari, inclusi tricipiti, bicipiti, parte superiore e inferiore della schiena, addominali, obliqui, glutei, abduttori dell'anca, quadricipiti, muscoli posteriori della coscia e polpacci. Per aumentare il consumo di calorie, si consiglia di aggiungere un componente HIIT al proprio allenamento, incrementando la velocità per brevi periodi di tempo seguiti da periodi di recupero di durata uguale o inferiore. In alternativa, dal momento che lo sci di fondo consiste nell'utilizzare l'energia per spingere il proprio peso corporeo, aggiungere resistenza indossando un giubbotto appesantito o pesi per polsi e caviglie o, ancora, trasportare un bambino su una slitta.

Calorie bruciate: 453/544/816

Snowboard

Quando si tratta di bruciare calorie lo snowboard moderato batte, sebbene di poco, lo sci a velocità moderata. La grande differenza sta nei gruppi muscolari utilizzati. Entrambi richiedono gambe e caviglie forti e un core solido per il mantenimento dell'equilibrio, ma la tavola comporta una maggiore flessibilità e una forza leggermente maggiore degli addominali per supportare la rotazione del corpo. Per aumentare ulteriormente il consumo di calorie, si può fare stretching prima di scendere in pista, con sollevamenti delle gambe e altri esercizi di forza per la parte inferiore del corpo come squat o corse su per le scale.

Calorie bruciate: 357/428/642

Pattinaggio sul ghiaccio

Al chiuso o all'aperto, il pattinaggio sul ghiaccio può essere divertente per tutta la famiglia, ma anche per i single e le coppie. Mantenere l'equilibrio mentre si pattina impegna il core e la parte inferiore del corpo in un modo leggermente diverso rispetto alla camminata e alla corsa, quindi non bisogna sorprendersi se il giorno successivo all'allenamento si è po' doloranti. Sulle piste piccole, semplicemente mantenere l'equilibrio e stare alla larga dagli altri pattinatori può richiedere un certo impegno, permettendo di bruciare una discreta quantità di calorie. Su una pista meno affollata e più grande, si può aumentare la velocità e con essa la combustione di calorie. È anche possibile variare la velocità e la durata con sprint e giri di recupero.

Calorie bruciate: 396/476/714

Ciaspolate

Camminare con le ciaspole ai piedi sulla neve è un ottimo esercizio che richiede poca esperienza, ma che aiuta a dimagrire e allenare tutto il corpo. Un ritmo moderato di 3 Km all'ora costituisce un buon allenamento per la parte inferiore del corpo e in particolare per glutei, polpacci, abduttori dell'anca, quadricipiti e muscoli posteriori della coscia. L'ideale sarebbe programmare l'escursione su un terreno che includa piccole colline come un campo da golf per una spinta cardio aggiuntiva.

Calorie bruciate: 453/544/816

Slittino

Un'ora di slittino fa bruciare circa 400 calorie, considerando anche le camminate in salita fra una discesa e l'altra. Per aumentare il consumo calorico, selezionare le colline più ripide, in modo che la salita richieda uno sforzo extra ai muscoli delle gambe e offrirsi di trasportare due slitte alla volta.

Calorie bruciate: 396/476/714

Spalare la neve

È vero: non si tratta di uno sport, ma spalare la neve costituisce comunque un ottimo allenamento. Quando si deve ripulire il vialetto di casa, dunque, non serve fare altra attività fisica: quella che si sta facendo basta e avanza per una giornata. Per bruciare ancora più calorie, accelerare il tempo di spalatura e fare dei riposi più brevi. Ricordarsi che quando la neve è più profonda, più pesante, più umida, più densa o più ghiacciata, pesa di più, per cui in queste condizioni si brucia di più. Più è difficile sollevare e depositare la neve, più calorie si mandano in fumo.

Calorie bruciate: 340/408/612

I suggerimenti per non correre rischi

Fare attività sportiva all'esterno anche in inverno è utile, sia per tenersi in allenamento sia per stare all'aria aperta e favorire la produzione di vitamina D (che ha bisogno dell'esposizione ai raggi solari per essere sintetizzata). Tuttavia, chi non è abituato ad allenarsi a temperature gelide deve fare attenzione ai possibili pericoli del clima invernale. Per non correre rischi, è consigliabile vestirsi a strati in modo da potersi spogliare quando i vestiti si bagnano o la temperatura corporea inizia ad aumentare, selezionando materiali di abbigliamento che emettano calore durante l'esercizio e lo trattengano durante i periodi di inattività, come la lana e i materiali sintetici. Per allenarsi al freddo è utile anche indossare un berretto e dei guanti. Anche se fa freddo, inoltre, è fondamentale mantenersi idratati: quando si fanno sforzi si suda, per cui occorre reintegrare i liquidi persi.