Allenarsi al mattino aumenta il metabolismo?

Allenarsi al mattino aumenta il metabolismo?
Ultima modifica 05.04.2022
INDICE
  1. Introduzione
  2. Allenamento e metabolismo
  3. Momento migliore per allenarsi e attivare il metabolismo
  4. Colazione migliore per attivare il metabolismo
  5. Regole per accelerare il metabolismo

Introduzione

L'incremento della massa magra e dell'esercizio fisico rappresentano un importante stimolo per le attività metaboliche. Su quale sia il miglior momento per allenarsi e riattivare o tenere attivo il metabolismo si è dibattutto a lungo. Gli esperti, tuttavia, consigliano di iniziare la giornata facendo attività fisica come modo maggiormente produttivo sia in termini energetici sia come quantitativo di calorie bruciate

Allenamento e metabolismo

L'esercizio fisico in qualsiasi momento della giornata accelererà il metabolismo e i benefici resteranno costanti anche dopo aver terminato l'allenamento. Si può quindi eseguire un programma di allenamento di resistenza regolare all'ora del giorno più adatta alle proprie esigenze fisiche e personali. Fare attività fisica al mattino però massimizzerà la massa corporea magra, aumentando il metabolismo in modo da bruciare più calorie tutto il giorno.

Ogni individuo ha i propri ritmi biologici, noti come ritmi circadiani, che determinano i livelli di energia durante il giorno. I ritmi circadiani sono governati da ormoni e sono determinati geneticamente. Sono essenzialmente la risposta ai cali di energia avvertiti durante la giornata e del perché è difficile per alcune persone addormentarsi la sera. 

Cos'è il metabolismo?

Il metabolismo è l'insieme dei processi biochimici ed energetici che si verificano all'interno dell'organismo, finalizzati all'utilizzo e all'elaborazione dell'energia degli alimenti, che verrà poi destinata al bisogno energetico e strutturale delle cellule. A loro volta, tali richieste sono in stretta relazione con il dispendio energetico quotidiano: più calorie vengono bruciate e tante più calorie devono essere reintrodotte. Il metabolismo, in estrema sintesi, può essere definito come la velocità con cui il nostro corpo brucia le calorie per soddisfare i suoi bisogni vitali. Si evince che per accelerare il nostro metabolismo dobbiamo aumentare i bisogni nutritivi e vitali del nostro corpo, incrementando il dispendio energetico. Cosa influenza il dispendio energetico? Il metabolismo basale (il dispendio energetico minimo necessario a mantenere le funzioni vitali e lo stato di veglia), la termogenesi derivante dall'alimentazione (l'energia che l'organismo spende in più ogni volta che si assume del cibo) e l'attività fisica.

 

Momento migliore per allenarsi e attivare il metabolismo

Un vantaggio dell'allenamento mattutino è rappresentato dalla spinta metabolica che avrà ricadute positive sulle scelte alimentari e le altre attività fisiche durante il giorno. Tuttavia, i soggetti non particolarmente predisposti ai risvegli all'alba per allenarsi potrebbero avvertire la privazione del sonno come un evento sconvolgente: i processi chimici e metabolici, in questo caso, potrebbero addirittura rallentare, causando l'effetto contrario. 

Colazione migliore per attivare il metabolismo

Se si vuole aumentare il metabolismo mattutino, è fondamentale non saltare il primo pasto della giornata: la colazione. Essa dovrà essere composta da carboidrati complessi come frutta o cereali integrali, e una fonte proteica. Mangiare a intervalli regolari durante il giorno, inoltre, manterrà il metabolismo a livelli elevati. Saltare i pasti, al contrario, farà diminuire il metabolismo a favore della glicemia.

Accelerare il metabolismo a tavola

Regole per accelerare il metabolismo

Per accelerare il metabolismo, è importante:

  • Fare almeno due o tre allenamenti alla settimana di durata non inferiore ai 40 minuti.
  • Alternare attività aerobiche con esercizi di tonificazione.
  • Fare allenamento ad alta intensità come pesi che aiuterà la stimolazione di ormoni anabolici.
  • Cambiare frequentemente il programma di allenamento, in modo da favorire gli adattamenti metabolici.
  • Fare attività aerobica ad una frequenza cardiaca intorno al 70-75% della FCmax per almeno trenta minuti, senza eccedere troppo con la durata, anche se si è preparati a livello fisico. 
  • Chi non ama freuentare la palestra potrà sempre privilegiare attività all'aria aperta come corsa, camminata veloce, bicicletta o nuoto in piscina.