A quale età è meglio iscriversi in palestra

A quale età è meglio iscriversi in palestra
Ultima modifica 02.09.2022
INDICE
  1. Quando portare i bambini in palestra
  2. Come approcciarsi alla palestra in età avanzata

Settembre di solito, al pari ma forse più di gennaio, è il mese dei buoni propositi, durante il quale spesso si decide di dare un taglio alle cattive abitudini e agli stravizi che ci si è concessi in vacanza, per abbracciare uno stile di vita più salutare.

Oltre allo sposare un'alimentazione sana, tra le azioni che si intraprendono più comunemente c'è quella di iniziare, o riprendere, a fare attività fisica.

Per chi è solito compierla e magari si era concesso solo un periodo di pausa, non dovrebbero esserci problemi, mentre per i principianti i dubbi che possono sorgere sono diversi.

Tra le domande più gettonate, se si decide di optare per la palestra, c'è quella che si interroga su quale sia, se esiste, l'età idonea per iniziare.

In linea generica la risposta è che stabilirlo a priori non sia possibile perché le variabili in gioco sono diverse, e le tesi altrettante. C'è chi sconsiglia di non superare una certa età e chi, al contrario, sostiene che la palestra sia un toccasana per contrastare gli anni che avanzano.

Una risposta universale, dunque, sembra non esistere, tuttavia ci sono alcune precisazioni e differenze relative all'età e all'attività che si sceglie, che è bene non sottovalutare.

Ecco le cose più importanti da sapere.

Quando portare i bambini in palestra

Parlando di età relativa alla palestra si da per scontato che le domande da porsi siano in relazione all'aumentare di essa, ma anche chiedersi quando sia possibile portare per la prima volta i bambini è lecito. Anche in questo caso nessun esperto è stato mai in grado di giungere a una risposta definitiva, ma semplicemente di stilare piccoli consigli dettati soprattutto dal buon senso.

Se da un lato è vero che non è mai troppo presto per iniziare e anche bambini e adolescenti possono approcciarsi senza problemi al mondo della palestra, dall'altro è fondamentale non procedere in autonomia ma affidarsi a un personal trainer esperto che sappia valutare in base all'età ma non solo, il percorso più idoneo.

Nonostante solitamente per molti genitori risulti più naturale indirizzare i propri figli verso sport di squadra o discipline diverse dalla palestra, non c'è alcune preclusione, a patto che si rispettino il tono e lo sviluppo muscolare, osseo e strutturale di un fisico in crescita, senza stressarlo e forzarlo esageratamente.

In alcuni Paesi come quelli orientali, la scelta della palestra invece di altre discipline è molto frequente perché se svolta seguendo le regole e con strumenti adatti anche ai più piccoli, non solo non è dannosa ma porta anche a notevoli benefici come lo sviluppo armonico e sano della struttura ossea, il rinforzamento muscolare e il miglioramento dell'autostima e della consapevolezza di sé.

Come approcciarsi alla palestra in età avanzata

Così come non c'è un'età minima per iscriversi in palestra e iniziare ad usare i macchinari a disposizione, non ne esiste una che suggerisce di abbandonarla o di non varcarne la soglia, nemmeno se lo si fa per la prima volta.

Al contrario, con il passare degli anni tenersi in movimento aiuta a rimanere attivi e a rallentare l'invecchiamento di corpo e spirito.

Se allenarsi con regolarità rappresenta un buon proposito a qualunque età, superati i 50-60 lo è infatti ancora di più perché è in quel momento che il corpo inizia ad accelerare il proprio declino, che se assecondato e non combattuto con il passare del tempo può rendere difficile svolgere anche le normali azioni quotidiane come salire le scale o afferrare un barattolo in un ripiano alto che richiede di allungare il braccio.

Per questo, iniziare a frequentare la palestra anche in età avanzata è una scelta ricca di benefici come il miglioramento della salute dell'apparato cardiocircolatorio e di quello muscolare e dei tendini. Le donne, inoltre, dopo i 50 anni a causa della menopausa possono andare incontro a effetti collaterali dovuti agli sbalzi ormonali come rallentamento del metabolismo e indebolimento osseo, in parte mitigabili con un piano di allenamento specifico. La palestra, inoltre, rappresenta un ambiente in cui sviluppare interazioni sociali e questo migliora l'umore e mantiene in cervello dinamico e attivo.

Ma gli effetti positivi di un allenamento in palestra over 50 secondo la scienza non finiscono qui. Un recente studio dell'Istituto di Medicina di Dallas ha infatti osservato un gruppo di persone che hanno iniziato a frequentare la palestra dopo i 50 anni, constatando come dopo soli pochi mesi di allenamento con i pesi la loro salute cardiaca fosse migliore sia rispetto a quella dei coetanei dalla vita sedentaria, sia di coloro che praticavano sport più tranquilli come ad esempio lo yoga.

Se si è in salute, quindi, non esiste alcun motivo per non iniziare ad andare in palestra dopo una certa età, a patto di non esagerare con l'intensità, di non superare i due o tre allenamenti a settimana, di avvalersi di professionisti che affianchino nelle sedute e solo dopo aver valutato insieme al proprio medico l'idoneità o meno a questo tipo di attività fisica.