Yogurt Greco e Normale: Differenze
Ultima modifica 31.05.2021
INDICE
  1. Come sono fatti
  2. Differenze
  3. Elementi nutrizionali a confronto
  4. Benefici per la salute
  5. Diversi usi in cucina

Yogurt normale e yogurt greco sono alimenti consumati in tutto il mondo, soprattutto a colazione. Benché simili presentano alcune differenze.

Come sono fatti

Lo yogurt normale e quello greco sono prodotti lattiero-caseari fermentati. Questa tipologia alimentare si ottiene convertendo il lattosio, lo zucchero naturale del latte, in acido lattico utilizzando alcuni batteri. Fanno parte della stessa famiglia anche panna acida, latticello e kefir.

Yogurt normale e greco sono realizzati con gli stessi ingredienti principali: latte fresco, Streptococcus thermophilus e Lactobacillus bulgaricus. Tuttavia, a differenziarne gusto e sostanze nutritive è la modalità di realizzazione.

Differenze

Yogurt normale

Lo yogurt normale viene prodotto riscaldando il latte, aggiungendo batteri e lasciandolo fermentare fino a raggiungere un pH acido (circa 4,5). Una volta raffreddato può essere arricchito con frutta o altri ingredienti.

Lo yogurt bianco ha di solito un sapore leggermente acido, ma generalmente più dolce dello yogurt greco.

Yogurt greco

Lo yogurt greco si ottiene eliminando il siero e altri liquidi dallo yogurt normale.

Poiché il processo di filtraggio riduce il volume totale, lo yogurt greco richiede molto più latte rispetto a quello classico per produrne la stessa quantità.

Tradizionalmente, lo yogurt veniva filtrato in sacchetti di stoffa fino a raggiungere la consistenza desiderata, mentre oggi i moderni metodi di produzione si avvalgono delle centrifughe per ottenere lo stesso effetto.

Alcune aziende possono utilizzare agenti addensanti o altri ingredienti secchi, nel qual caso il prodotto finale viene indicato come yogurt fortificato o alla greca.

Poiché la maggior parte del liquido viene rimossa, lo yogurt greco è molto più denso e ha un sapore decisamente più intenso rispetto a quello normale.

Elementi nutrizionali a confronto

Lo yogurt normale e quello greco hanno profili nutrizionali molto diversi.

La tabella seguente confronta 245 grammi di una varietà a basso contenuto di grassi di ciascuna:

                       Yogurt normale       Yogurt greco

Calorie                  154                       179

Carboidrati            17g                       10g

Zuccheri                17g                       9g

Proteine               13g                       24g

Grassi                   4g                         5g

Calcio        34% Valore Giornaliero    22% DV

Sodio        7% DV                           4% DV

Entrambi gli yogurt sono anche un'ottima fonte di magnesio, vitamina B12 e iodio.

Benefici per la salute

Lo yogurt greco e quello normale hanno in comune numerosi benefici per la salute, grazie alla presenza in entrambi di probiotici e proteine.

I probiotici sono batteri amici che si trovano negli alimenti fermentati come lo yogurt e aiutano la salute dell'apparato digerente bilanciando il microbioma intestinale e riducendo il rischio di infiammazioni e altre malattie.

Diversi studi suggeriscono che un microbioma intestinale equilibrato possa anche stimolare e modulare il sistema immunitario e proteggere da allergie, costipazione, depressione e diabete di tipo 2.

Può essere adatto a persone con intolleranza al lattosio

Le persone con intolleranza al lattosio, in alcuni casi possono mangiare lo yogurt perché i suoi probiotici supportano la digestione del lattosio. In particolare, il contenuto naturalmente inferiore di lattosio dello yogurt greco rende tale tipologia particolarmente adatta a persone con questa condizione.

Può proteggere la salute del cuore

L'assunzione di latticini fermentati è associata a un minor accumulo di placca e rigidità delle arterie e quindi alla diminuzione dei fattori di rischio di malattie cardiache, tra cui ipertensione e colesterolo.

Uno studio su 73.882 adulti con pressione alta ha stabilito che mangiare 2 o più porzioni di yogurt a settimana diminuisca le possibilità di ictus del 21% negli uomini e del 17% nelle donne.

I probiotici possono anche aiutare a ridurre i livelli di colesterolo inibendo alcuni enzimi.

Uno studio condotto su 60 persone con diabete di tipo 2 ha mostrato che l'assunzione giornaliera di 1300 grammi di yogurt con probiotici diminuisca rispettivamente del 4,5% e 7,5% i livelli di colesterolo totale e LDL (cattivo), rispetto a non consumarlo.

Può aiutare a dimagrire

L'abitudine di mangiare yogurt può anche essere collegata a una riduzione del peso corporeo.

I suoi probiotici aumentano infatti la proporzione di batteri sani nell'intestino, che possono contribuire alla gestione del peso, alla distribuzione del grasso e al metabolismo di zuccheri e grassi.

Inoltre, sia lo yogurt normale sia quello greco sono ottime fonti di proteine, la cui assunzione elevata porta a una sensazione prolungata di sazietà, che può ridurre l'apporto calorico.

Diversi usi in cucina

Lo yogurt normale e quello greco sono particolarmente versatili in cucina.

Mentre entrambi possono essere gustati da soli o mescolati con frutta, noci o muesli, il loro utilizzo nelle ricette è però differente.

A causa del suo sapore intenso, lo yogurt greco è un ingrediente comune in salse come lo tzatziki, un alimento base della cucina greca. Inoltre, può essere usato per sostituire la maionese o la panna acida nella maggior parte delle ricette, anche se potrebbe cagliare ad alte temperature. La sua consistenza lo rende ottimo anche per la cottura al forno, soprattutto se si desidera una consistenza densa.

Al contrario, lo yogurt normale è comunemente usato nei condimenti.

 

C'è anche il frozen yogurt