I pop corn possono essere inseriti in una dieta cheto?

I pop corn possono essere inseriti in una dieta cheto?
Ultima modifica 01.08.2023
INDICE
  1. Introduzione
  2. Dieta Cheto e Pop Corn: si possono mangiare?
  3. Dieta chetogenica: caratteristiche

Introduzione

I Pop Corn sono un classico spuntino alternativo (meno calorico e meno grasso) alle chips in sacchetto. Chi segue una dieta chetogenica, potrebbe chiedersi se siano anche keto-friendly. Consumare un sacchetto di popcorn caldi, salati potrebbe ostacolare lo stato di chetosi così impegnativo da raggiungere.

Il mais, dopotutto, contiene carboidrati, e, come è noto, una dieta cheto limita fortemente l'assunzione giornaliera di carboidrati in primo luogo. La dieta cheto consiste nel ridurre i carboidrati e aumentare l'assunzione di grassi, oltre a mantenere moderato il consumo di proteine.

 

Pop Corn: profilo nutrizionale

I popcorn vengono considerati dagli esperti in nutrizione come uno snack salutare. Contengono eccellenti proprietà del mais che aiutano ad avere in modo naturale, tanti microlementi come vitamine, sali minerali e antiossidanti indispensabili alla salute.

I pop corn, oltretutto, risulta ricco di polifenoli, ovvero di antiossidanti naturali essenziali per contrastare l'invecchiamento cellulare e combatterei radicali liberi. 100 gr di pop corn ne contengono infatti circa 300 mg contro i 150 mg della maggior parte della frutta in genere. La ragione? La frutta contiene più acqua, mentre i popcorn hanno una maggior concentrazione di polifenoli. Non solo, contengono: potassio, magnesio, vitamina PP e vitamina A. Contengono 10 gr di proteine, e 5 gr di grassi; le calorie totali per 100 gr sono di 350 calorie, al naturale. E' bene non aggiungere una quantità eccssiva di sale.

Dieta Cheto e Pop Corn: si possono mangiare?

In linea generale, in una dieta cheto i carboidrati netti giornalieri totali, che sono il numero di carboidrati che si ottengono sottraendo fibre e alcuni dolcificanti cheto, come l'eritritolo dal numero totale di carboidrati, dovrebbero essere inferiori a 25 grammi circa al giorno.

Una tazza di popcorn contiene 6 grammi di carboidrati e 1 grammo di fibre, per un totale di 5 grammi di carboidrati netti, dunque un quantitativo piuttosto basso. Ne consegue che i popcorn possono sicuramente essere adatti in un regime alimentare chetogenico. Inoltre, ha carboidrati e fibre nutrienti, che contribuiscono alla produzione di energia e alla digestione, quindi una porzione di popcorn garantisce anche buone fonti di fibre per promuovere la salute dell'intestino, fattore importante per chi segue una dieta cheto, notoriamente con problemi comuni di regolarità intestinale. 

Dieta chetogenica: caratteristiche

Ecco perché è difficile iniziare una dieta

I pop corn, quindi, sono salutari?