Pastinaca: cos'è, proprietà e benefici

Pastinaca: cos'è, proprietà e benefici
Ultima modifica 29.03.2024
INDICE
  1. Introduzione
  2. Pastinaca: perché fa bene?
  3. Pastinaca: valori nutrizionali per 100 gr
  4. Come usarla in cucina

Introduzione

La pastinaca è una radice commestibile nota per il suo sapore dolce e ricco, ma anche per l'apporto benefico per la salute. Conosciuta scientificamente come Pastinaca sativa, è un ortaggio di colore crema, con una forma lunga e affusolata simile ad una grande carota, con la quale condivide anche un profilo nutrizionale molto simile.

La pastinaca è stata utilizzata per anni in cucina e in medicina, guadagnandosi anche il nome zardak nella medicina persiana.E' ricca di nutrienti e contiene molti antiossidanti che supportano la funzione immunitaria, la salute dell'apparato digerente e la dieta.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Pastinaca: perché fa bene?

Le pastinache sono una potente fonte di antiossidanti e quindi il loro consumo contribuisce a contrastare l'azione dei radicali liberi dannosi nel corpo. Lo stress ossidativo, causato dai radicali liberi, favorisce processi patologici cronici e acuti nelle malattie respiratorie, cardiovascolari, renali e biliari e nelle malattie neurodegenerative.

La pastinaca è un'ottima fonte di vitamina C e vitamina E, che contribuiscono a migliorare la funzione immunitaria. Contiene anche furanocumarine, flavonoidi e poliacetileni legati a proprietà antinfiammatorie, antifungine, antimicrobiche e antidepressive

Le pastinache sono ricche di fibre solubili e insolubili, che supportano la regolarità digestiva e un microbioma intestinale sano. La fibra solubile vanta effetti prebiotici, nutrendo i batteri benefici nell'intestino e migliorando l'ambiente intestinale generale. 

La pastinaca può anche supportare il sistema immunitario, poiché è ricca di vitamina C, micronutriente e potente antiossidante che promuove la difesa immunitaria attraverso le funzioni cellulari. 

Le pastinache sono anche ricche di flavonoidi, come la quercetina. Questi composti fenolici offrono benefici antinfiammatori, antitumorali, antiossidanti e antivirali, supportando la funzione immunitaria e proteggendo il corpo dalle infezioni.

Pastinaca nella dieta: ipocalorica e ricca di fibre

Le pastinache sono a basso contenuto di calorie e ricche di fibre, caratteristiche che le rendono idonee ad un consumo finalizzato perdita di peso. 100 grammi di pastinaca cruda apporta 75 kcal.

Pastinaca: valori nutrizionali per 100 gr

Composizione Chimica Valore per 100g
Parte edibile -
Acqua 79,5g
Proteine 1,2g
Lipidi totali 0,2g
  Acidi grassi saturi 0,05g
Acidi grassi monoinsaturi 0,11g
Acidi grassi polinsaturi 0,05g
Colesterolo 0,0mg
Carboidrati disponibili 18,0g
  Amido 13,2g
Zuccheri solubili 4,8g
Fibra totale 4,9g
  Fibra solubile -
Fibra insolubile -
Alcol 0,0g
Energia 74,1kcal
Sodio 10,0mg
Potassio 375,0mg
Ferro 0,6mg
Calcio 36,0mg
Fosforo 71,0mg
Magnesio - mg
Zinco 0,6mg
Rame - mg
Selenio - µg
Tiamina 0.09mg
Riboflavina 0.05mg
Niacina 0,70mg
Vitamina A retinolo equivalenti 0,0µg
Vitamina C 17,0mg
Vitamina E 1,49mg

Come usarla in cucina

La pastinaca somiglia molto alla carota e in cucina può essere utilizzata in modi piuttosto simili, anche se si consuma quasi esclusivamente cotta, al contrario della carota. 

Si può cucina:

  • cotta al forno,
  • bollita,
  • al vapore
  • in purea
  • fritta

La pastinaca viene usata come ingrediente di stufati, zuppe, contorni in casseruola, affettata sottile come chips, o come addensante in vellutate piuttosto liquide.