Liposuzione economica: rischi, quando costa e alternative

Liposuzione economica: rischi, quando costa e alternative
Ultima modifica 12.01.2024
INDICE
  1. La liposuzione è considerata utile anche per la salute?
  2. Liposuzione: perché, di solito, non è la scelta giusta
  3. Quanto costa una liposuzione?
  4. Liposuzione: esiste un modo per spendere meno?
  5. Rischi ed effetti collaterali di una liposuzione mal fatta
  6. Alternative alla liposuzione
  7. Conclusioni

La liposuzione è una tecnica chirurgica basata sull'aspirazione degli eccessi di grasso sottocutaneo per mezzo di apposite canule, collegate a dispositivi di aspirazione ed inserite sottocute.

Viene usata principalmente in ambito di chirurgia estetica. Generalmente ha costi elevati e, ovviamente, non è esente da rischi.

Ovviamente, nella continua ricerca del prezzo più conveniente, molti utenti scelgono professionisti all'estero, in Paesi dove il costo della vita è decisamente meno elevato e, con essi, anche i servizi. Non c'è bisogno di dire che, alcune volte, al risparmio corrisponde una minor qualità del servizio.

Per queste ragioni sono state inventate alcune alternative, più o meno efficaci, ma indubbiamente meno onerose e rischiose - ma anche meno efficaci.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2024/01/12/liposuzione-economica-orig.jpeg

La liposuzione è considerata utile anche per la salute?

La liposuzione non è propriamente un intervento terapeutico per incrementare la sopravvivenza della persona obesa, piuttosto rappresenta una "tecnica di rimodellamento corporeo".

In caso di obesità grave, infatti, si preferiscono tecniche di chirurgia bariatrica come il bypass gastrico, che offrono maggiori garanzie a lungo termine.

Ciò non significa che un grande obeso possa "stare meglio" a seguito di liposuzione. Tutt'altro.

D'altro canto, in assenza di un adeguato controllo dell'intake energetico, il soggetto riprenderebbe comunque ad ingrassare. Contrariamente a quanto molti pensano, ciò può avvenire anche nella zona operata, poiché oggi sappiamo che le cellule adipose possono replicarsi non solo in età evolutiva, ma anche in epoca adulta.

Inoltre, esiste un limite di sicurezza piuttosto esiguo (non più di 4-5 litri) nella quantità di grasso aspirabile in una singola seduta di liposuzione, economica o costosa che sia.

Liposuzione: perché, di solito, non è la scelta giusta

La liposuzione non dovrebbe essere considerata un trattamento di routine perché, dietro a una scelta simile, si nasconde sempre una certa insoddisfazione corporea, tipica dei disturbi del comportamento alimentare (DCA) o comunque forte indicatore di un disagio emotivo-psicologico.

Per altri - che se la possono permettere - la liposuzione costituisce una semplice "scorciatoia". Nessuno, previa dieta equilibrata e allenamento, ha reali difficoltà a perdere i "chili di grasso in eccesso" - quando sono molto abbondanti. Diverso è per le necessità di "rifinitura estetica", che possono vedere alcuni distretti veramente difficili da rimodellare. Occorre, in tal caso, molta pazienza e dedizione - oppure una buona dose di ragionevolezza e auto-accettazione.

Quanto costa una liposuzione?

Il costo medio per una liposuzione varia indicativamente dai 1.000 ai 7.000 euro in base all'estensione della zona da trattare, alla tecnica di liposuzione adottata, all'onorario del chirurgo (generalmente proporzionale al suo livello di esperienza e reputazione) ed al grado di assistenza offerto dalla clinica.

Liposuzione: esiste un modo per spendere meno?

Anche in virtù della "crisi" economica che attanaglia il Paese, potersi permettere un intervento chirurgico di liposuzione non è da tutti; d'altro canto, così come in molti altri settori medici (vedi odontoiatria), è oggi possibile rivolgersi a professionisti esteri teoricamente qualificati ma meno onerosi; similmente, esistono professionisti italiani che esercitano in paesi dove la pressione fiscale è lontana dai livelli di confisca attuati nel bel paese. In sostanza, esistono soluzioni teoricamente sicure per accedere ad una vera e propria liposuzione economica.

Purtroppo, quello che ancora la gente non comprende (o ignora), è che la liposuzione è un vero e proprio intervento chirurgico. Ed in quanto tale presenta rischi e complicanze post-operatorie; a mio avviso, risparmiare su un intervento simile non è sempre una scelta intelligente perché potrebbe aumentare significativamente il rischio di incorrere in situazioni anche molto spiacevoli.

E' inoltre doveroso specificare che le tecniche di liposuzione non sono tutte uguali ed il rischio di complicanze ed il decorso post operatorio dipendono soprattutto dalla tecnica di intervento; ad oggi, la più consigliata è la liposuzione in anestesia locale diluita (detta anestesia tumescente) che permette al paziente di evitare l'anestesia totale e di sottoporsi all'intervento con tempistiche ambulatoriali; in tal modo è possibile scongiurare tutte le potenziali complicanze legate all'anestesia generale.

Rischi ed effetti collaterali di una liposuzione mal fatta

Analizziamo più dettagliatamente i possibili effetti collaterali ed i rischi più comuni della liposuzione:

  1. Ecchimosi nel punto di intervento (livido)
  2. Edema (gonfiore) nel punto di intervento
  3. Necessità di drenaggio di liquido e sangue
  4. Dolore e fastidio operatorio e post-operatorio
  5. Gonfiori e irregolarità nelle zone sottoposte a liposuzione (risolvibile in 6 mesi)
  6. Indurimento e cicatrici nel punto di inserimento della canula
  7. Possibilità che si sviluppino cheloidi e/o cicatrici ipertrofiche (risolvibile in non meno di 6 settimane)
  8. Possibilità di infezioni locali.

Alla luce di quanto esposto, è evidente che sottoporsi ad una liposuzione non rappresenta certo un intervento banale.

Se aggiungiamo l'incognita di un chirurgo "potenzialmente incompetente", l'incidenza e la gravità delle complicanze potrebbero risultare anche molto superiori alla media.

Ma non è tutto; esistono anche possibilità che sopraggiungano complicanze generali o sistemiche; queste, comuni a molti interventi chirurgici e di grave entità, sono inconvenienti da non sottovalutare. E' il caso di:

  1. Emboli polmonari di tipo adiposo
  2. Trombosi indotta da coaguli sanguigni
  3. Emboli polmonari dovuti a coaguli sanguigni
  4. Morte.

Alternative alla liposuzione

Ecco alcune alternative alla liposuzione, di solito meno onerose dal punto di vista economico, ma indubbiamente meno efficaci:

  • Criolipolisi: è un trattamento non chirurgico approvato dalla FDA che utilizza la tecnologia scientifica della criolipolisi;
  • Ultrasuoni avanzati: è un trattamento di rimodellamento corporeo non invasivo per la riduzione dei pannicoli adiposi e della cellulite;
  • Iniezioni chimiche: sono trattamenti basato sull'iniezione di sostanze (in genere enzimi specificamente selezionati) per demolire il grasso nel tessuto adiposo;
  • Lipolisi laser: irraggia energia laser attraverso un applicatore per riscaldare e distruggere le cellule adipose senza influenzare gli altri tipi di cellule della pelle;
  • Radiofrequenza: fornisce calore terapeutico ai tessuti cutanei grazie a onde elettromagnetiche tra 20 kHz e 300 GHz.

Conclusioni

Prima di sottoporsi a qualsiasi intervento chirurgico è sempre buona norma chiedersi se sia effettivamente necessario, ma soprattutto se sia possibile orientarsi verso soluzioni meno impegnative e più sicure; parallelamente, nell'eventualità in cui la decisione volga "a favore del bisturi" (o in questo caso della canula), è potenzialmente rischioso rivolgersi a cliniche che offrono una liposuzione economica dai prezzi troppo inferiori alla media, in quanto rischi e complicanze potrebbero dimostrarsi più importanti del previsto.

Bibliografia

Liposuzione – W. C. Hanke, G. Sattler - Elsevier Masson - pag 79:81.

Autore

Riccardo Borgacci

Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer