Lattina aperta in frigo: per quanto tempo il cibo è ancora sicuro?

Lattina aperta in frigo: per quanto tempo il cibo è ancora sicuro?
Ultima modifica 21.02.2024
INDICE
  1. Introduzione
  2. Conservare cibo in scatole di latta aperte nel frigo: è sicuro?
  3. Tempi di conservazione cibo in latta
  4. Rischi cibo in scatola

Introduzione

E' bene osservare abitudini corrette quando si tratta di conservare il cibo, soprattutto quando si tratta di cibi in scatola. Comune è l'applicazione di uno strato di pellicola sul barattoli di legumi, pelati o tonno avanzato. Ma refrigerare gli alimenti in lattina non è la pratica migliore, ed è fondamentale farlo in sicurezza. 

Conservare cibo in scatole di latta aperte nel frigo: è sicuro?

Conservare il cibo in barattoli di latta aperti è sicuro, a patto che si mettano in pratica alcuni semplici accorgimenti. Refrigerare il cibo avanzato inutilizzato nella sua lattina non comporta particolari rischi, ma trasferire il cibo avanzato in un contenitore di vetro o plastica può aiutare a preservare la qualità e il sapore del cibo.

Poiché l'esposizione del cibo all'ossigeno lo espone anche a batteri e microrganismi presenti nell'aria, è findamentale sigillare sempre i contenitori. Non facendolo, si rischia di esporre gli avanzi di cibo a germi presenti nell'aria, alcuni dei quali potrebbero causare rischi per la salute.

In particolare, il BPA, (bisfenolo A), una sostanza chimica che potrebbe fuoriuscire dall'alluminio o dallo stagno che riveste l'interno di molte lattine, imiti gli estrogeni e possa essere collegato allo "sviluppo e alla progressione del cancro, secondo uno studio del gennaio 2015 pubblicato su ‌Medicine‌, sebbene siano necessarie ulteriori ricerche sugli esseri umani.

Tempi di conservazione cibo in latta

  • Una volta aperta la latta, andrà messa in frigorifero entro massimo un'ora dall'apertura
  • I legumi o il mais in latta, aperti in frigorifero, coperti con pellicola o tappo in silicone, andranno consumati entro massimo 3 giorni, ma meglio entro le 24 ore.
  • Il tonno in scatola aperto si conserva per massimo due giorni in frigorifero
  • Pelati o pomodoro in scatola aperto si conserva per massimo tre giorni.

Ma per quanto tempo il cibo può rimanere fresco in una lattina? Il tipo di cibo determina la tempistica. I prodotti in scatola altamente concentrati, come il latte condensato, ma anche i legumi, spesso rimangono sicuri da consumare più a lungo rispetto agli alimenti meno concentrati, come il brodo di pollo, la salsa di pomodoro ecc

Gli esperti consigliano sempre di mettere il cibo in un contenitore di vetro o di plastica e metterci sopra un coperchio ermetico per scongiurare la contaminazione con microrganismi potenzialmente nocivi.

Botulino: cosa sapere

La causa più comune di botulismo di origine alimentare è l'ingestione di alimenti in barattolo e contaminati.

Il pesce e la carne conservati in salamoia con salinità e/o acidità troppo basse, così come il pesce e la carne affumicati e conservato a temperature troppo elevate, ed altre tipologie di cibo inscatolato impropriamente (anche vegetali), costituiscono gli alimenti più a rischio di botulino.

Quando si preparano le conserve casalinghe è opportuno utilizzare solo frutta acida, come melepere, drupacee e frutti di bosco. La frutta tropicale ha invece un basso contenuto di acidità e dev'essere acidificata (ad es. con succo di limone).

Ricordiamo che gli alimenti in barattolo sono più a rischio degli altri perché non contengono ossigeno che, come abbiamo detto, rappresenta un deterrente per questo batterio anaerobio.

 

Rischi cibo in scatola

Refrigerati o meno, tieni presente che i prodotti in scatola spesso contengono un quantitativo significativo di sale, e conservanti che portano al superamento dell'apporto di sodio raccomandato per la giornata. Un rapido risciacquo sotto acqua tiepida può aiutare a rimuovere parte del sale aggiunto dai cibi in scatola. E' sempre bene apporre un tappo, un coperchio o anche la pellicola trasparente sulla latta per coprire gli alimenti come ceci, mais, tonno o le olive.

Attenzione alle latte danneggiate: se qualcosa nel processo di inscatolamento non è stato svolto correttamente, e sulle latte sono presenti ammaccature o rigonfiamenti, si è esposti ad eventuali rischi. Le cellule batteriche possono crescere lentamente se il processo di inscatolamento o sterilizzazione non è avvenuto secondo i normali criteri, poiché possono ospitare contaminanti come il ‌Clostridium botulinum‌, che può causare il botulismo.