Il te fa bene o male per il mal di testa?

Il te fa bene o male per il mal di testa?
Ultima modifica 15.03.2024
INDICE
  1. Perché a volte scatena il mal di testa
  2. Perché a volte allevia il mal di testa
  3. I migliori tè contro il mal di testa

Il è una delle bevande più consumate al mondo, seconda solo all'acqua. A incidere sulla sua popolarità sono diversi fattori e oltre al sapore gradevole e alle numerose varianti in grado di incontrare i gusti di tanti, c'è anche il fatto che molte persone decidano di consumarlo quando non si sentono molto bene.

Questa bevanda, infatti, aiuta ad alleviare i sintomi del raffreddore e a ridurre l'ansia. In parte sarebbe anche efficace contro il mal di testa, anche se a causa di diversi fattori in questo caso non si tratta di un beneficio sempre valido e adatto per tutti.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Perché a volte scatena il mal di testa

Sono molti i componenti del tè che, a seconda della sensibilità di ciascuna persona, potrebbero scatenare il mal di testa.

Molti tè come matcha, nero, oolong , Earl Grey e altri contengono infatti caffeina che, se assunta in grande quantità, può provocare questo disturbo, sia in modo diretto che come conseguenza dell'astinenza se si smette di consumarla bruscamente.

Inoltre, bere molta caffeina può peggiorare la qualità del sonno, altro fattore potenzialmente scatenante del mal di testa.

Per questo motivo, se si beve il tè nella speranza di alleviare il mal di testa meglio sceglierlo senza caffeina, oppure sostituirlo con una tisana a base di erbe che abbiano tra le loro proprietà proprio quella di alleviare il dolore cervicale.

Anche i componenti di altri tipi di tè possono provocare mal di testa. I tannini, ad esempio, sono sostanze chimiche naturali presenti nella corteccia degli alberi, nei frutti, nei semi e in alcune foglie di tè, che conferiscono un gusto astringente, amaro o secco, spesso caratteristico anche del vino rosso.

Anche se sono necessari ulteriori studi in merito, sembra riscontrato che in alcune persone i tannini possano causare mal di testa, a causa del loro rilascio di serotonina. Inoltre, in alcuni casi questi elementi interferirebbero con l'assorbimento del ferro determinandone una carenza, anch'essa una condizione che potrebbe propiziare l'insorgenza del mal di testa.

Infine, nelle persone intolleranti anche l'istamina, presente in alcuni tè, in particolare quelli fermentati come il tè nero,  può portare a sintomi come mal di testa, orticaria o congestione nasale.

Perché a volte allevia il mal di testa

Oltre a queste controindicazioni, il tè apporta anche numerosi benefici, e in molte persone è in grado di alleviare i sintomi del mal di testa.

Per prima cosa è bene ricordare che bere il tè è un ottimo modo per aumentare l'assunzione di acqua e mantenere un sano stato di idratazione. Fattore questo, che contribuisce a tenere lontano il mal di testa, che in alcuni casi sopraggiunge proprio a causa della disidratazione, anche se lieve.

Anche se come detto l'abuso di caffeina comporta diversi problemi tra i quali l'acutizzarsi del mal di testa, consumarla in modo moderato può restringere i vasi sanguigni dilatati, alleviando così moderatamente i sintomi di questo malessere.

Ma è anche possibile che il tè possa aiutare a ridurre alcuni sintomi del mal di testa semplicemente perché berlo è una pratica rilassante. Un piccolo studio ha infatti scoperto che persone che consumavano quattro tazze di tè al giorno per un periodo di 6 settimane erano maggiormente in grado di riprendersi dallo stress, dalle tensioni e dagli attacchi di mal di testa.

I migliori tè contro il mal di testa

  • Tè alla menta piperita. Contiene mentolo, che può avere un effetto calmante sui muscoli e può essere utile per alleviare il mal di testa da tensione.
  • Tè allo zenzero. Lo zenzero ha proprietà antinfiammatorie e può essere in grado di alleviare la nausea, rendendolo benefico per il mal di testa associato a mal di stomaco.
  • Tè alla lavanda. Questa piante è conosciuta per le sue proprietà calmanti e lenitive, che potrebbero ridurre lo stress e, di conseguenza, limitare il mal di testa.
  • Altri tè che possono offrire sollievo dal mal di testa sono quelli che contengono curcumina, il composto attivo della curcuma o camomilla.

Tra le varie tipologie esistenti sul mercato, queste sarebbero quelle maggiormente in grado di offrire sollievo dal mal di testa.