Cos'è l'alimentazione intuitiva?

Cos'è l'alimentazione intuitiva?
Ultima modifica 27.05.2024
INDICE
  1. Perché scegliere l'alimentazione intuitiva?
  2. Alimentazione Intuitiva: cos'è?
  3. Quali sono i benefici dell'Alimentazione Intuitiva?
  4. Quali sono i Principi dell'Alimentazione Intuitiva?
  5. Quali sono i rischi dell'alimentazione intuitiva?

Perché scegliere l'alimentazione intuitiva?

La più grande differenza tra l'alimentazione intuitiva e le diete consiste proprio nell'attenzione ai segnali dell'organismo piuttosto che su regole esterne dettate dai diversi programmi alimentari. 

Mentre i programmi dietetici tradizionali potrebbero concentrarsi sulle calorie e sui singoli gruppi alimentari, l'alimentazione intuitiva usa i sentimenti di fame, pienezza, soddisfazione e conoscenza del corpo per dettare le scelte alimentari in un determinato periodo.

Alimentazione Intuitiva: cos'è?

L'alimentazione intuitiva non ha uno schema preciso e codificato, ma si sintonizza sui bisogni del proprio corpo. Si ascoltano, dunque, i segnali di fame e sazietà del nostro corpo, in primis, che variano durante le diverse fasi della vita. 

Una precisazione essenziale: non confondere una dieta dimagrante con l'alimentazione intuitiva perché quest'ultima non è un metodo per perdere peso. Anche se il peso potrebbe cambiare, e anche diminuire, con questo approccio, l'alimentazione intuitiva riguarda più il rapporto che si ha con il cibo, comprendendo meglio i bisogni del corpo.

Quali sono i benefici dell'Alimentazione Intuitiva?

  • Essere più consapevoli dei segnali di fame e sazietà
  • Mangiare cibi appaganti
  • Organismo maggiormente in salute
  • Riduzione del rischio di restrizioni e abbuffate 
  • Consapevolezza del rapporto emotivo con il cibo
  • Il cibo non provoca ansia e frustrazioni

L'alimentazione intuitiva può essere particolarmente utile per coloro che soffrono di una cultura della dieta, per le persone che si stanno riprendendo da disturbi alimentari o per coloro che soffrono di patologie croniche

Quali sono i Principi dell'Alimentazione Intuitiva?

  • Rifiutare la mentalità della dieta come esaltazione della magrezza e della perdita di peso come status sociale
  • Ascoltare la fame: fare uno spuntino quando si ha appetito invece di aspettare il pasto successivo. I segnali dal corpo, possono essere: mal di testa, difficoltà di concentrazione, sensazione di irritabilità o stanchezza
  • Fare pace con il cibo: con l'alimentazione intuitiva non ci sono cibi proibiti o sensi di colpa
  • Non esistono alimenti "buoni" e "cattivi"
  • Sentirsi appagati e soddisfatti: assaporare l'odore, il gusto e la consistenza del cibo
  • Notare i segnali di sazietà
  • Rispettare il corpo
  • Fare movimento: essere attivi indipendentemente dal monitoraggio di quante calorie vengano bruciate, ma godendo dei benefici psicofisici che una passeggiata, una corsa, un giro in bicicletta, una nuotata, possono dare.

Quali sono i rischi dell'alimentazione intuitiva?

Sebbene l'alimentazione intuitiva non presenti molti rischi, è importante conoscere allergie alimentari diagnosticate, celiachia o diabete, dunque cibi da levitare/imitare. Inoltre, coloro che si stanno riprendendo da disturbi alimentari potrebbero anche aver bisogno di una guida più mirata quando si tratta di mangiare in modo intuitivo.