Come conservare correttamente il miele una volta aperto?

Come conservare correttamente il miele una volta aperto?
Ultima modifica 27.05.2024
INDICE
  1. Come conservare i barattoli di miele?
  2. Che scadenza ha il miele? Quanto dura?
  3. Dove conservare il miele aperto?
  4. Cosa fare se lo si è conservato in frigorifero?
  5. Come conservare il miele per non farlo indurire?

Come conservare i barattoli di miele?

Un ambiente fresco e asciutto, al riparo dalla luce, e non in frigorifero: ecco alcune prime indicazioni su come e dove conservare il miele una volta aperto. Il miele è un alimento presente in tantissime cucine del mondo, usato fin dall'antichità. Quella italiana non fa ovviamente eccezione.

Di questo cibo ne esistono tantissime varietà, che si possono acquistare nei supermercati ma in molti casi anche dai singoli apicoltori. Qualunque scelta si compia è molto importante conservarlo correttamente, soprattutto una volta aperto.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Che scadenza ha il miele? Quanto dura?

Il primo aspetto sul quale fare chiarezza è la scadenza: il miele non scade. La data riportata sulle confezioni si riferisce al temine minimo di conservazione, ovvero quella entro cui è garantito che conserverà le sue proprietà, che di solito è di 2 anni.

Se aperto è indicativamente corretto dire che si hanno fino a 3 anni di tempo per consumarlo, trascorso il quale il miele non diventa però pericoloso per la salute, semplicemente meno buono al gusto perché perde le proprietà organolettiche.

L'unico caso in cui il miele può considerarsi scaduto, e quindi non va consumato, è quando fermenta. Questo evento può verificarsi se la percentuale di acqua che contiene aumenta, portando allo sviluppo dei lieviti. Solitamente è la causa di un errore di produzione.

Dove conservare il miele aperto?

Anche se molte persone una volta aperto tendono a riporlo nel frigorifero, si tratta di un errore. Il miele, infatti, dovrebbe sempre essere riposto in un ambiente fresco e asciutto, possibilmente al buio a una temperatura non inferiore ai 20°. Il luogo ideale quindi è la dispensa.

Riporlo in frigorifero non è solo inutile ma controproducente, visto che le basse temperature tendono a cambiarne la struttura molecolare e a farlo cristallizzare più velocemente, rendendolo con il passare del tempo meno buono.

No anche alla vicinanza a fonti di calore come i fornelli, anch'esse in grado di alterarne la struttura molecolare, facendolo sciogliere e diventare più pesante e meno gradevole al gusto.

Il miele dovrebbe sempre essere tenuto in barattoli di vetro ben sigillati. Mai lasciarlo ad arieggiare senza una copertura o un tappo perché a contatto con l'aria fermenta.

Anche tenendo tutte le accortezze necessarie, una volta è aperto con il passare del tempo il miele tende a cristallizzarsi ma non si tratta di un evento negativo o nocivo per la salute, semplicemente della naturale evoluzione di questo alimento.

Ecco invece come conservare le albicocche e farle durare di più.

Cosa fare se lo si è conservato in frigorifero?

Conservare il miele in frigorifero accelera il processo di cristallizzazione e seppur questo non lo renda nocivo per la salute e non ne alteri le proprietà, con il passare del tempo lo rende sicuramente meno gradevole il gusto.

Se però in frigorifero si ha un barattolo di miele non è certo il caso di buttarlo. Tenerlo a temperatura ambiente in modo che si scaldi un po' prima di consumarlo aiuta infatti a ripristinare la struttura molecolare iniziale.

Per accelerare il processo si può anche scaldare il miele nel microonde senza tappo per 5 secondi (o finché non raggiunge la consistenza naturale), oppure a bagnomaria a una temperatura che non superi i 40 gradi centigradi. Nel corso della procedura è necessario mescolare il miele fino a quando non torna alla sua consistenza originaria.

Come conservare il miele per non farlo indurire?

Come detto la cristalizzazione non è un evento che rende il miele pericoloso per la salute. Tuttavia si tratta di un processo che lo indurisce e lo fa diventare meno facile da usare e meno piacevole al gusto.

Per evitare che il miele si indurisca quindi, ricordarsi sempre di richiudere bene il barattolo dopo averlo aperto e di posizionarlo in un ambiente fresco ma non freddo, al buio. Ottima una dispensa chiusa.