Cibi da evitare se soffri di ansia

Cibi da evitare se soffri di ansia
Ultima modifica 26.02.2024
INDICE
  1. Introduzione
  2. Come il cibo influenza l'umore
  3. Ansia: cibi da evitare
  4. Caffè e bevande da evitare
  5. Alcolici da evitare
  6. Cibi ultra processati
  7. Alimenti benefici in caso di ansia

Introduzione

Lo stress è sempre una risposta a un fattore scatenante come l'ansia che può influenzare lo stile di vita. L'alimentazione, in tal senso, è un aiuto per il benessere della mente. Esiste una connessione tra il cibo e l' umore. Numerose ricerche scientifiche suggeriscono che la qualità della dieta potrebbe influenzare ad esempio gli stati d'ansia.

Come il cibo influenza l'umore

L'alimentazione è fattore primario nello stile di vita che, a sua volta, è determinante in caso di stati d'ansia e stress.  Diete ricche di grassi saturi, grassi trans, zuccheri aggiunti e carboidrati raffinati, come gli alimenti trasformati, sono generalmente poco salutari per l'organismo di ogni soggetto, ma peggiorano gli stati nervosi e ansiosi.

Sostituire tali alimenti con più frutta, verdura, legumi e proteine magre contribuisce a una riduzione degli stati ansiosi. ‌Inoltre, molti nutrienti come le vitamine del gruppo B, la colina, il magnesio, lo zinco e i folati svolgono un ruolo importante nel cervello, nelle cellule e nei nervi.

Ansia: cibi da evitare

 

Caffè e bevande da evitare

Il caffè e il tè possono influenzare il cervello. La caffeina è uno stimolante noto per aiutare a rimanere attivi e vigili. Tuttavia, potrebbe anche contribuire allo stress e all'ansia aumentando alcuni ormoni come il cortisolo, la dopamina, l'adrenalina, l'adenosina.

Le bevande gassate a base di soda, allo stesso modo, possono influenzare la funzione cerebrale, e possono amplificare i sintomi dell' ansia. Le bevande energetiche, ancor di più, contengono un mix di caffeina, zucchero (e/o alternative allo zucchero), vitamine e aminoacidi. Certamente svolgono una funzione rinvigorente ed energizzante, ma possono disturbare l'umore, contribuire al manifestarsi dell'insonnia, al nervosismo e disturbi di stomaco

Lo sapevi che l'aspartame...

I dolcificanti artificiali, in particolar modo l'aspartame, sono strettamente collegati alla salute del cervello e del comportamento.

L'aspartame si trova in molti alimenti e bevande come gomme da masticare senza zucchero e succhi a basso contenuto calorico. Esso aumenta i livelli di cortisolo nel sangue ed è stato collegato ad un aumento del rischio dei disturbi d'ansia. Un aumento di livelli di cortisolo, inoltre, produce radicali liberi extra, che sono legati a rendere il cervello più incline allo stress ossidativo e al cattivo funzionamento.

 

Alcolici da evitare

Il consumo eccessivo di alcol può causare un aumento dell'ansia. Fenomeno assai peggiore in caso di assunzione di farmaci come le benzodiazepine (come Xanax), con cui l'alcol interagisce in modo negativo. L'alcol aumenta i batteri nell'intestino e una crescita eccessiva dei batteri intestinali può innescare l'infiammazione, ed è noto che esiste un' asse intestino-cervello, e che quindi inficia la funzione cerebrale e causa la comparsa di sintomi di ansia.

 

Cibi ultra processati

Consumare alimenti e snack ultra-processati è associato a livelli di stress più elevati. Ciò si spiega con l'elevato contenuto di componenti come grassi, zuccheri aggiunti, additivi alimentari e sodio, che, possono determinare stress fisiologico.

Il consumo eccessivo di cibi ad alto contenuto di sodio può aumentare la pressione sanguigna, causando il rilascio di adrenalina, ormone dello stress associato alla risposta di lotta o fuga.

Alimenti benefici in caso di ansia