Le bevande anti-longevità peggiori per l'organismo

Le bevande anti-longevità peggiori per l'organismo
Ultima modifica 15.07.2022
INDICE
  1. Introduzione
  2. Succhi di frutta
  3. Alcolici
  4. Bevande gasate e zuccherate
  5. Tè zuccherato
  6. Crema al caffè

Introduzione

Nel bicchiere si nascondono insidie per la salute, sebbene non sia così evidente. Alcune bevande sono considerate decisamente dannose per la salute dell'organismo, come succhi di frutti ricchi di zuccheri, bevade gasate, creme al caffè e alcolici. I liquidi che assumiamo sono essenziali per sostenere le funzioni quotidiane del corpo, come l'eliminazione delle tossine, il mantenimento dell'equilibrio chimico e la riparazione dei tessuti. Se alcune bevande come ad esempio l'acqua e il tè non zuccherato, ma anche cetrifughe ed estratti di frutta e verdura, nutrono i processi del corpo e promuovono la salute a lungo termine, lo stesso non si può dire di alcune bevande che andrebbero decisamente limitate, se non eliminate del tutto.

Succhi di frutta

Il Succo di frutta, ad esempio, non è poi così salutare come sembra. Solo se teniamo in considerazione un centrifugato o un estratto 100% frutta possiamo ritenere la scelta di bere un succo come uno spezzafame sano. I succhi di frutta, in realtà, contengono spesso elevate quantità di zucchero e possono contribuire ad  aumentare i livelli di zucchero nel sangue. Molti studi hanno collegato l'uso eccessivo di dolcificanti, che possono compromettere il metabolismo del glucosio e dei lipidi, a un aumento dell'infiammazione e dell'obesità. Meglio mangiare il frutto intero, e preservare vitamine e nutrienti

Lo sapevi che le bevande energetiche...

Anche le bevande energetiche, largamente diffuse tra i più giovani e gli sporitivi, non sono un toccasana per la salute soprattutto per i soggetti che soffrono di problemi cardiocircolatori. Il contenuto di caffeina è responsabile di problemi cardiaci, pressione alta e palpitazioni. Queste bevande non sono da confondere con i drink isotonici destinati utilizzati dagli sportivi: essi non contengono caffeina, che provoca in realtà disidratazione.

Alcolici

Gli alcolici sono spesso responsabili di malattie anche di grave entità a carattere epatico, come cirrosi e cancro. Ciò avviene perché l'alcol è una tossina che colpisce ogni tipo di cellula del corpo. Quando l'assunzione di alcol e limitata nel tempo e nelle quantità, l'organismo riesce a smaltirla. In caso contrario, l'uso a lungo termine, e l'abuso in termini quantitativi, può contribuire all'insorgenza di malattie cardiache, ictus, malattie del fegato, cancro e altre patologie croniche. Consumare modesti quantitativi di bevande alcoliche con regolarità, inoltre, favorisce il manifestarsi di disturbi cognitivi. 

Nella scelta tra il vino e i super alcolici sarà da preferire il primo, meno dannoso per l'organismo e il fegato. In linea generale gli esperti in nutrizione consigliano di non superare i due drink a settimana.

Bevande gasate e zuccherate

Bibita gasate e zuccherate, allo stesso modo, sono dannose per l'organismo. Basti pensare quanto nella società americana, il consumo massiccio di bevande alla soda rappresenti la principale fonte di zuccheri aggiunti nella dieta, con conseguenze sulla salute come malattie cardiache, cancro, disturbi metabolici, diabete di tipo 2 e obesità. Anche le bavande gasate zero zuccheri, e quindi dietetiche, sono in realtà dannose: i dolcificanti artificiali tra gli ingredienti principali di queste bibite possono causare problemi gastrointestinali come gonfiore, gas e diarrea, se bevute in grandi quantità e quotidianamente.

Tè zuccherato

Il tè è noto per la sua preziosa miniera di flavonoidi, potenti composti vegetali che agiscono come antiossidanti e proteggono la funzione cellulare. Tuttavia questi benefici per la salute possono essere vanificati se il tè contiene un eccesso di zucchero che può influire sul metabolismo e aumentare lo stimolo dell'appetito. Non usare preparati liofilizzati per il tè freddo, ma neppure quelli venduti in commercio e carichi di zuccheri. Piuttosto è meglio preparare un te verde classico senza zucchero, e lasciare in infusione per qualche ora della frutta fresca, come frutti di bosco, fragole, pesche, oppure menta, melissa ma non sciroppi ricchi di zucchero.

Rischi per la salute delle bevande zuccherate e gasate

I principali effetti negativi del consumo massiccio di bevande gasate ed eccessivamente zuccherate sono:

Crema al caffè

Il caffè, a meno che non si ecceda con il quantitativo di tazzine bevute durante la giornata, è ben tollerato. Discorso diverso lo merita la crema di caffè, ricca di grassi saturi (viene preparata spesso con l'aggiunta di panna) e zuccheri aggiunti. La caffeina, combinata a quantitativi elevati di zuccheri e i grassi, rendono questa preparazione non particolarmente salutare.