E160e Beta-Apo-8'-Carotenale (C30) di Redazione MyPersonalTrainer

E160e Beta-Apo-8'-Carotenale (C30) - A cura di Giulia D'Alessandro - Dietista

E160e BETA-APO-8'-CAROTENALE (C30)


Il beta-apo-8-carotenale è un colorante di origine naturale, chimicamente modificato, di colore rosso arancione, con proprietà antiossidanti.
Può essere contenuto in dolci, in condimenti e negli integratori alimentari.
Attualmente sembra non sia nocivo.

 

DOSE ADI: 5 mg per Kg di peso corporeo.


E100 E101 E101a E102 E104 E110 E120 E122
E123 E124 E127 E128 E129 E131 E132 E133
E140 E141 E142 E150a E150b E150c E150d E151
E153 E154 E155 E160a E160b E160c E160d E160e
E160f E161 E161a E161b E161c E161d E161e E161f
E161g E162 E163 E170 E171 E172 E173 E174
E175 E180            

Bibliografia - E160e Beta-Apo-8'-Carotenale (C30)

E160f estere etilico dell'acido BETA-APO-8'-CAROTENALE

Secondo quanto menzionato dal "REGOLAMENTO (UE) N. 257/2010 DELLA COMMISSIONE del 25 marzo 2010", che istituisce un programma relativo a una nuova valutazione degli additivi alimentari autorizzati conformemente al regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo agli additivi alimentari (Testo rilevante ai fini del SEE), si definisce che:

<<I seguenti coloranti alimentari sono valutati entro il 31.12.2015: […] E 160f Estere etilico dell'acido beta-apo-8'-carotenoico (C30) […] >>.

Tuttavia, il "REGOLAMENTO (UE) N. 231/2012 DELLA COMMISSIONE del 9 marzo 2012", che stabilisce le specifiche degli additivi alimentari elencati negli allegati II e III del regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio (Testo rilevante ai fini del SEE), specifica:

<<I coloranti alimentari estere etilico dell'acido beta-apo-8'- carotenoico (E 160 f) e bruno FK (E 154) e il vettore bentonite contenente alluminio (E 558), secondo le informazioni fornite dall'industria alimentare, non sono più utilizzati. Pertanto, non è necessario riportare nel presente regolamento le specifiche relative a questi additivi alimentari>>.


Ultima modifica dell'articolo: 18/07/2019

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Carotenoidi, Cachi e Vitamina A