Yoga: le aperture del busto in estensione e torsione che purificano il corpo

Ultima modifica 23.10.2020
INDICE
  1. Parsvakonasana
  2. Prima variante
  3. Seconda variante: più avanzata
  4. Varianti con la torsione: Parivritta Parsvakonasana
  5. Benefici

Utthita Parsvakonasana ovvero, l'angolo laterale esteso nello yoga, è una posizione polare, agisce su entrambi gli aspetti energetici del corpo: quello yin, femminile, lunare, freddo e quello yang, maschile, solare e caldo.  In questi casi è importante eseguire l'asana nella stessa variante e per la stessa durata da entrambi i lati, in modo da mantenere bilanciati questi due aspetti.

In questa sequenza proponiamo l'esecuzione di Utthita Parsvakonasana, l'angolo laterale esteso, seguito da Parivritta Parsvakonasana, la sua variante in torsione, che lavora in maniera intensa sulla salute della colonna vertebrale e degli organi interni.

Per approfondire: Posizioni Yoga per riequilibrare il sistema ormonale

Parsvakonasana

Partendo dalla posizione del cane a testa in giù, porta la gamba destra tra i palmi delle mani, il palmo della mano destra a terra all'esterno del piede, solleva il braccio sinistro verso il cielo, premendo la spalla destra contro il ginocchio destro, cercando di portare le braccia in un'unica linea.

Rimani per cinque respiri e poi abbassa il braccio sinistro, appoggia a terra la mano e solleva il braccio destro entrando in una torsione e tenendo le braccia sempre in linea. Anche qui fai cinque lunghi e profondi respiri.

Per approfondire: Triangoli laterali e torsioni

Prima variante

Se te la senti, cerca ora di entrare in una variante più complessa, appoggia avambraccio destro su coscia destra e stendi la gamba sinistra mettendo il piede di taglio. Il braccio sinistro si stende in alto e indetro e lo sguardo va verso l'alto. Immagina di creare una linea unica, dal taglio del piede sinistro alla punta delle dita della mano sinistra.

Ora puoi scegliere se portare il palmo della mano destra all'esterno o all'interno del piede destro, per aprire ancora di più il busto, che tende a girare indietro, tenendo lo sguardo bene verso l'alto oltre la mano.

Se vuoi cimentarti nella variante più avanzata, puoi portare il braccio destro sotto la coscia passando dall'interno e afferrando il polso della mano sinistra. In questa posizione è possibile aprire ancora di più la spalla e il petto.

Ora cambiamo lato!

Torna in ginocchio con entrambe le mani a terra, poi porta il piede sinistro in avanti tra i palmi delle mani. Solleva il braccio destro verso il cielo, premendo la spalla sinistra contro il ginocchio sinistro, cercando di portare le braccia in linea. Rimani per cinque respiri e poi abbassa il braccio destra, appoggia a terra la mano e solleva il braccio sinistra entrando in una torsione e tenendo le braccia sempre in linea. Anche qui fai cinque lunghi e profondi respiri.

Per approfondire: Gambe più forti con lo yoga

Seconda variante: più avanzata

Se te la senti, cerca ora di entrare nella variante più complessa. Appoggia l'avambraccio sinistro sulla coscia sinistra e stendi la gamba destra mettendo il piede di taglio. Il braccio destro si stende in alto e indietro e lo sguardo va verso l'alto. Immagina di creare una linea unica, dal taglio del piede destro alla punta delle dita della mano destra.

Ora puoi scegliere se portare il palmo della mano sinistra all'esterno o all'interno del piede sinistro, per aprire ancora di più il busto, che tende a girare indietro, tenendo lo sguardo bene verso l'alto oltre la mano.

Se vuoi cimentarti nella variante più avanzata, puoi portare il braccio sinistro sotto la coscia passando dall'interno e afferrando il polso della mano destra. In questa posizione è possibile aprire ancora di più la spalla e ampliare la posizione del petto.

Per approfondire: Meditazione guidata per entrare in contatto con se stessi

Varianti con la torsione: Parivritta Parsvakonasana

Appoggia entrambe la mani a terra, torna in quadrupedia per la variante in torsione dell'asana. Porta il piede sinistro tra i palmi, le mani in preghiera davanti al petto e la spalla destra oltre la coscia. Apri bene la spalla sinistra verso l'alto, e porta lo sguardo verso il cielo. Cerca di mantenere le mani bene in preghiera davanti al cuore.

Se vuoi intensificare l'asana, puoi portare il palmo destro a terra, mettendo il braccio in linea con polpaccio e tibia, stendendo il braccio sinistro verso l'alto. Se questa posizione ti è comoda, puoi cercara la chiusura della posizione, portando il braccio destro sotto la coscia e afferrando da dietro il polso sinistro. Se ti senti stabile, puoi cercare di stendere la gamba sinistra indietro, usando il tallone come base per mantenere l'equilibrio.

Ripetiamo tutto dall'altro lato!

Ora torna in posizione centrale, ti porti in quadrupedia e da li' porta in avanti il piede destro tra i palmi delle mani. Porta le mani in preghiera davanti al petto e porta la spalla sinistra oltre la coscia, aprendo bene il torace verso l'alto e portando lo sguardo al cielo. Cerca di mantenere le mani bene in preghiera davanti al cuore.

Se vuoi intensificare l'asana, puoi portare il palmo sinistro a terra, mantenendo il braccio in linea con polpaccio e tibia, e poi stendi il braccio destro verso l'alto. Se questa posizione ti è comoda, puoi cercare la chiusura della posizione, portando il braccio sinistro sotto la coscia e afferrando da dietro il polso destro. Se ti senti stabile, puoi cercare di stendere la gamba destra indietro, usando il tallone come base per mantenere l'equilibrio. Al termine dell'esercizio riporta le mani a terra e siediti sui talloni.

Per approfondire: Respirazione Yoga: Pranayama Chandra Bhedana

Benefici

L'unione di Parsvakonasana e della sua variante in torsione consente di allungare e fortificare i muscoli e le articolazioni delle gambe, delle ginocchia e delle caviglie, aumentando la forza e la resistenza fisica. Queste due asana e le loro varianti, lavorano sulla distensione e lo stiramento dei legamenti della zona dell'inguine, della colonna vertebrale, del torace e delle spalle, alleviando il dolore alla zona lombare della schiena e prevenendo eventuali sciatalgie.

La sequenza, lavora sugli organi interni, aumentando la capacità polmonare, stimolando l'attività degli organi addominali che vengono attivati dalla torsione. Gli organi sessuali vengono irrorati di sangue migliorando le loro attività e intervenendo sulla fertilità.

Nelle donne Parsvakonasana riduce i disturbi durante il ciclo mestruale. La variante dell'angolo laterale ruotato rende il busto più flessibile, stimola gli organi digestivi, apre il petto e aumenta la capacità polmonare, estende i muscoli intercostali e rafforza collo e spalle.

In generale praticare questa sequenza e le sue varianti migliora equilibrio e concentrazione, e stimola il sistema linfatico.

Questo allenamento è realizzato in partnership con Yogaessential

Autore

YOGAESSENTIAL

YOGAESSENTIAL

Insegnanti di Yoga
Elena, imprenditrice e venture capitalist, Selena esperta in comunicazione e media relation, entrambe insegnanti di Yoga. Un sodalizio affettivo e professionale che dura da oltre vent'anni. Sono unite da tanti valori comuni e dalla passione per lo Yoga, da cui nasce il progetto YOGAESSENTIAL