Insalata Fredda di Quinoa con Noci e Feta

Ultima modifica 26.02.2019
/5

Adesso che il caldo ci travolge, non si sa più che inventarci in cucina: cosa proporre per pranzo? Servono piatti freddi, comodi, ma anche sostanziosi e nutrienti. Così oggi prepareremo una curiosa insalatona: dolce e salato, cremoso e croccante, caldo e freddo saranno i contrasti dominanti! Non perdetevi l'insalata di quinoa, noci e ananas, in salsa di feta!

Video della Ricetta

 Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Carta di Identità della Ricetta

Categoria Ricetta: Verdure e Insalate / Ricette Senza Glutine / Ricette per Vegetariani / Insalata Fredda di Quinoa con Noci e Feta

Ingredienti

Per la quinoa in insalata

Per la salsa

Materiale Occorrente

  • Pentolino
  • Cucchiaio di legno
  • Ciotole
  • Tagliere
  • Coltello
  • Mixer ad immersione
  • Becker

Preparazione

  1. Per prima cosa, cuocere la quinoa. Versare 300 ml di acqua in un pentolino e portare a bollore. Sciacquare la quinoa in acqua fredda per eliminare le saponine, sostanze amare che si concentrano nei semi di questo “pseudo-cereale”. Quando l’acqua bolle, riunire la quinoa, abbassare la fiamma e cuocere per circa 15 minuti o fino a quando l’acqua risulterà completamente assorbita. Salare leggermente.
  2. Lavare la rucola ed asciugarla.
  3. Sbucciare l’ananas e tagliarlo a fette e a dadini.
  4. Sbucciare l’avocado e tagliarlo a dadini.
  5. Tritare grossolanamente i gherigli di noci e a dadini la feta.
  6. Preparare la salsa di accompagnamento. In un becker, raccogliere la feta tagliata a dadini, il latte, l’olio, qualche foglia di menta ed aggiustare di sale e pepe. Inserire il mixer ad immersione e frullare fino ad ottenere una salsa semi-liquida. Se necessario, aggiungere ancora un po’ di latte.

Per la versione vegana…
È possibile preparare una salsa frullando ricotta vegetale con latte di soia!

  1. Sgranare la quinoa aiutandosi con un cucchiaio e raccoglierla in una ciotola. Aggiungere le noci, l’olio, la rucola tritata, l’ananas, l’avocado, i dadini di feta e la scorza di limone, dunque mischiare con la salsa di feta.
  2. Servire la quinoa su coppette o bicchierini.

Il commento di Alice - PersonalCooker

L'insalata di quinoa è perfetta per queste giornate afose! La quinoa è speciale e si abbina con innumerevoli ingredienti: servitela come piatto unico in porzioni abbondanti, oppure potete realizzare dei simpatici bicchierini e servirli ai vostri ospiti durante un aperitivo salutista!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

L'Insalata Fredda di Quinoa con Noci e Feta è un alimento che potrebbe essere inserito tra i primi piatti.
Ha un apporto energetico medio, fornito principalmente dai lipidi, seguiti dai carboidrati e infine dalle proteine.
Gli acidi grassi sono prevalentemente insaturi, i glucidi complessi e i peptidi a medio e alto valore biologico.
Il colesterolo è poco rilevante e le fibre sono abbondanti.
L'Insalata Fredda di Quinoa con Noci e Feta si presta alla maggior parte dei regimi alimentari. In caso di obesità richiede porzioni moderate.
Non è adatta per la dieta contro l'intolleranza al lattosio ma si presta al regime alimentare per la celiachia.
E' consentito dalla filosofia vegetariana ma non da quella vegana.
La porzione media è di 180-200g (355-395kcal).
I valori nutrizionali sono riferiti a 100 grammi di alimento cotto

Valori nutrizionali (100 g)

  • Calorie: 203 Kcal
  • Carboidrati: 14.20 g
  • Proteine: 7.50 g
  • Grassi: 13.30 g
    • di cui saturi: 4.25g
    • di cui monoinsaturi: 5.94g
    • di cui polinsaturi: 3.07 g
  • Colesterolo: 15.90 mg
  • Fibre: 2.20 g
Foto Insalata Fredda di Quinoa con Noci e Feta

Autore

Alice Mazzo

Alice Mazzo

Presentatrice di Ricette di Alice
Creatività e perseveranza, con un pizzico di follia: il mix d’ingredienti perfetto che definisce Alice, presentatrice del programma Ricette di Alice, su My-personaltrainerTV. Il suo cuore batte per la cucina salutistica: appassionata di alimentazione, la sua mission è trasmettere la passione per la cucina sana, trasformando bombe caloriche in bocconcini leggeri, senza rinunciare al gusto