Ultima modifica 28.11.2018
/5

Basta rinunce! Oggi ho deciso di cucinare un piatto della tradizione che sarà il premio dopo i tanti sacrifici imposti da una dieta rigorosamente ipocalorica. Io sono straconvinta che ogni tanto un piccolo sgarro non può altro che far bene al palato ed all'umore! Dunque metterò a tutti l'acquolina in bocca con la pasta all'Amatriciana tradizionale.

Video della Ricetta

 Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Carta di Identità della Ricetta

Categoria Ricetta: Primi piatti / Ricette Regionali / Pasta all’Amatriciana

Ingredienti

Materiale Occorrente

  • Casseruola
  • Padella con coperchio
  • Grattugia
  • Cucchiaio
  • Forchettone

Preparazione

  1. Per prima cosa, preparare il sugo. In una casseruola ben calda, rosolare il guanciale tagliato a lamelle, senza aggiungere altro olio. Dopo alcuni minuti, il guanciale sarà rosolato a puntino: a questo punto, sfumare con il vino bianco e lasciar evaporare: il vino servirà per “sgrassare” il sapore. Scolare poi il guanciale dal grasso che avrà rilasciato e mettere da parte.

Attenzione!
Il guanciale è ricco di grassi, dunque la cottura non richiede ulteriore olio. Nel momento in cui si rosola il guanciale, la padella dev’essere ben calda e la fiamma va mantenuta vivace. Si raccomanda di mescolare spesso per evitare che il grasso attacchi al fondo della casseruola.

  1. Nella stessa casseruola (dopo aver rimosso il guanciale), riunire i pomodori pelati, precedentemente tagliati e privati dei semini. Insaporire con un peperoncino, intero o tritato, ed aggiustare di sale. Far prendere l’ebollizione e cuocere per 15 minuti, fino a far addensare il pomodoro.
  2. Nel frattempo, far bollire una casseruola con abbondante acqua, dunque salare leggermente. Cuocere i bucatini (oppure gli spaghetti), rispettando i tempi consigliati in etichetta.

Curiosità
La pasta alla Gricia è definita come l’antenato della pasta all’Amatriciana. Anticamente, i pastori laziali cucinavano una particolare pasta utilizzando gli ingredienti di cui disponevano: guanciale, pecorino e pepe. Per l’assenza di pomodoro, la pasta alla Gricia è definita anche “amatriciana bianca”.

  1. Scolare la pasta al dente e tuffarla nel sugo di pomodoro: terminare la cottura mantenendo una fiamma dolce. Unire ora il guanciale rosolato e spegnere il fuoco. Servire con una grattugiata di pecorino romano.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Pasta pronta! Troppe calorie dite? Suvvia, uno strappo alla regola non fa male a nessuno! Magari, invece di mangiare una porzione gigantesca, accontentatevi di 50 g. Vedrete, smaltire le calorie in eccesso sarà semplicissimo con gli esercizi proposti dalla nostra personal trainer Terry!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

La Pasta all'Amatriciana è un primo piatto molto calorico, in quanto ricco di carboidrati e di lipidi.
La ripartizione degli acidi grassi non è del tutto sfavorevole e il colesterolo risulta contenuto; le fibre sono scarse.

La Pasta all'Amatriciana non è un piatto idoneo all'alimentazione del soggetto in sovrappeso e di quello affetto da malattie del metabolismo (di qualunque genere). Inoltre, è un piatto NON idoneo all'alimentazione del celiaco e dell'intollerante al lattosio.
La porzione media di ALIMENTO COTTO corrisponde a circa 160-200g (275-345kcal).
. I valori nutrizionali riportati a lato sono riferiti a 100 grammi di pietanza cotta.




Valori nutrizionali (100 g)

  • Calorie: 173 Kcal
  • Carboidrati: 23.70 g
  • Proteine: 4.60 g
  • Grassi: 7.30 g
    • di cui saturi: 3.00g
    • di cui monoinsaturi: 3.40g
    • di cui polinsaturi: 0.90 g
  • Colesterolo: 11.70 mg
  • Fibre: 1.00 g
Foto Pasta all'Amatriciana Foto Pasta all'Amatriciana

Autore

Alice Mazzo

Alice Mazzo

Presentatrice di Ricette di Alice
Creatività e perseveranza, con un pizzico di follia: il mix d’ingredienti perfetto che definisce Alice, presentatrice del programma Ricette di Alice, su My-personaltrainerTV. Il suo cuore batte per la cucina salutistica: appassionata di alimentazione, la sua mission è trasmettere la passione per la cucina sana, trasformando bombe caloriche in bocconcini leggeri, senza rinunciare al gusto