Ultima modifica 01.03.2019
/5

Cari amici del web, sono qui oggi per darvi una dimostrazione pratica che l'abito non fa il monaco. Mi spiego meglio: anche se è vero che l'occhio vuole la sua parte, alcuni biscottini sono nati per essere dei brutti anatroccoli. Oggi sembra proprio che sta parlando con metafore e proverbi: in effetti, ha scelto una presentazione un po' fuori dalla norma per valorizzare i dolcetti che vi propongo oggi, che non a caso, si chiamano brutti ma buoni. Siete curiosi di scoprire di cosa si tratta? Seguitemi, andiamo a vedere gli ingredienti.

Video della Ricetta

 Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Carta di Identità della Ricetta

Categoria Ricetta: Dolci e Dessert / Ricette per Vegetariani / Brutti ma buoni

Ingredienti

Materiale Occorrente

  • 1 sbattitore elettrico o manuale
  • 2 cucchiaini per formare i dolcetti
  • 1 cucchiaio in legno
  • Carta da forno
  • Piastra (leccarda) da forno

Preparazione

I brutti ma buoni sono dolcetti velocissimi da preparare, leggeri e sfiziosi. Si tratta di una sorta di spumiglie arricchite con le mandorle sfilettate, ma estremamente più rapide da preparare e da cuocere.

  1. Con l'aiuto di uno sbattitore elettrico, montare a neve ben ferma gli albumi: per velocizzare il processo e rendere gli albumi più compatti, si consiglia di aggiungere un pizzico di sale.
  2. Dopo averli montati a neve, spegnere lo sbattitore e continuare a mescolare con un cucchiaio di legno: aggiungere dunque lo zucchero a velo, continuando a mescolare lentamente e sempre dall'alto verso l'alto per evitare di smontare gli albumi.
  3. Dopo aver mescolato albumi e mandorle, aggiungere lentamente e un po' per volta le mandorle sfilettate: ne risulterà un composto ben omogeneo e piuttosto compatto.

Come dev'essere l'impasto
L'impasto di albumi, zucchero e mandorle è pronto quando ha assunto una consistenza molto densa, tale da riuscire facilmente a formare piccoli ciuffetti d'impasto con il cucchiaio.

  1. Preriscaldare il forno a 180°C.
  2. Nel frattempo, foderare una leccarda con un foglio di carta da forno, dunque procedere formando tanti piccoli ciuffetti di composto, distanziati l'uno dall'altro almeno 2 cm.
  3. Quando il forno ha raggiunto la temperatura, infornare i dolcetti per 10 minuti, fino a quando la loro superficie risulta lievemente dorata.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Pur non essendo molto eleganti, i dolcetti “brutti ma buoni” sono sempre apprezzati per la loro dolcezza e la straordinaria friabilità. Sono realizzati solamente con albumi (NON con i tuorli!), mandorle e zucchero: ideali per la prima colazione o per una golosa merenda pomeridiana.

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

I brutti ma buoni sono biscotti con un buon contenuto di grassi “buoni” e di proteine ad alto valore biologico. Tuttavia, la porzione di consumo non “dovrebbe” superare i 30-35g per volta, poiché la quota energetica è abbondantemente sostenuta da un discreto quantitativo di glucidi semplici, o meglio, di saccarosio. L'apporto di fibre è insignificante ma non tanto quanto quello di colesterolo, che si riduce ad uno 0 assoluto e rendendo questi dolcetti (più di altri) concessi pure in presenza di ipercolesterolemia.



Valori nutrizionali (100 g)

  • Calorie: 413 Kcal
  • Carboidrati: 50.10 g
  • Proteine: 11.00 g
  • Grassi: 20.10 g
    • di cui saturi: 1.60g
    • di cui monoinsaturi: 13.50g
    • di cui polinsaturi: 5.00 g
  • Colesterolo: 0.00 mg
  • Fibre: 4.30 g
Foto Brutti ma buoni

Autore

Alice Mazzo

Alice Mazzo

Presentatrice di Ricette di Alice
Creatività e perseveranza, con un pizzico di follia: il mix d’ingredienti perfetto che definisce Alice, presentatrice del programma Ricette di Alice, su My-personaltrainerTV. Il suo cuore batte per la cucina salutistica: appassionata di alimentazione, la sua mission è trasmettere la passione per la cucina sana, trasformando bombe caloriche in bocconcini leggeri, senza rinunciare al gusto