Aria di Caffè - Spume ed Arie - Cucina Molecolare

Ultima modifica 19.03.2019
/5

Da oggi inizieremo un nuovo capitolo riguardante l'affascinante cucina molecolare: le cosiddette “Arie”, o “Spume” se preferite. Come abbiamo visto per i finti caviali molecolari (caviale di Coca-Cola e Caviale di Fragola), anche le arie si preparano essenzialmente a finalità decorative, per rendere un piatto esteticamente più bello ed affascinante! La preparazione è semplicissima: avremo bisogno solo di un buon mixer ad immersione e della lecitina! Iniziamo con l'aria di caffè!

Video della Ricetta

 Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube.

Carta di Identità della Ricetta

Categoria Ricetta: Cucina Molecolare / Aria di Caffè - Spume ed Arie - Cucina Molecolare

Ingredienti

Materiale Occorrente

  • Becker
  • Mixer ad immersione
  • Moka
  • Cucchiaio
  • Ciotole

Preparazione

  1. Preparare il caffè con la moka e lasciar completamente raffreddare.
  2. Una volta freddo, versare il caffè nel becker di frullatore. Unire il latte, lo zucchero e la lecitina di soia.

Lo sapevi che…
La lecitina di soia è l’ingrediente principale per la realizzazione delle cosiddette “arie” o “spume” nella cucina molecolare. La lecitina di soia - reperibile sottoforma di granuli o polvere - è un fosfolipide, una molecola composta da una testa polare (idrosolubile) e da una coda idrofoba (non solubile in acqua). Per questa particolare struttura, la lecitina viene considerata un eccellente emulsionante ovvero una sostanza in grado di legare sostanze non mescolabili. Tra le coppie di sostanze non mescolabili, possiamo trovare l’acqua e l’olio oppure l’aria e l’acqua. Nella preparazione delle arie, viene proprio sfruttata la capacità della lecitina di emulsionare acqua ed aria.

  1. Inserire il mixer ad immersione nel liquido e frullare.
  2. Sollevare lentamente il mixer ad immersione, inclinare il becker e mixare nuovamente la schiuma superficiale.
  3. Estrarre l’aria ottenuta e lasciar riposare alcuni istanti in una ciotola.
  4. Nel frattempo, preparare l’alimento di accompagnamento. In questo caso, abbiamo scelto di servire l’aria di caffè insieme ad uno yogurt bianco naturale.
  5. Versare dunque lo yogurt in una tazzina e disporre delicatamente l’aria di caffè.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Utilizzate le vostre arie molecolari non solo per decorare i piatti, ma anche per conferire un aroma speciale ed unico alla pietanza, evitando di coprire il sapore originale e di appesantire la struttura. Qualche idea? Utilizzate lo stesso procedimento per realizzare un'aria di limone per accompagnare del salmone affumicato! Il sapore vi conquisterà!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

L'Aria di Caffè è un alimento dolce che contiene prevalentemente zuccheri semplici. L'apporto energetico è moderato e non si evidenziano caratteristiche nutrizionali particolari.
L'aria di Caffè, più che un dessert, costituisce una decorazione dal sapore dolce; pertanto, la sua porzione non è facilmente definibile; in linea di massima è possibile affermare che non debba superare i 50g (25kcal).

Valori nutrizionali (100 g)

  • Calorie: 53 Kcal
  • Carboidrati: 10.40 g
  • Proteine: 2.80 g
  • Grassi: 0.30 g
    • di cui saturi: 0.18g
    • di cui monoinsaturi: 0.09g
    • di cui polinsaturi: 0.02 g
  • Colesterolo: 1.40 mg
  • Fibre: 0.00 g
Foto Aria di Caffè - Spume ed Arie - Cucina Molecolare

Autore

Alice Mazzo

Alice Mazzo

Presentatrice di Ricette di Alice
Creatività e perseveranza, con un pizzico di follia: il mix d’ingredienti perfetto che definisce Alice, presentatrice del programma Ricette di Alice, su My-personaltrainerTV. Il suo cuore batte per la cucina salutistica: appassionata di alimentazione, la sua mission è trasmettere la passione per la cucina sana, trasformando bombe caloriche in bocconcini leggeri, senza rinunciare al gusto