Rientro del capezzolo - Cause e Sintomi

Rientro del capezzolo - Cause e Sintomi
Ultima modifica 06.11.2017

Definizione

I capezzoli, normalmente, sono sporgenti e appuntiti. In alcuni casi, tuttavia, appaiono introflessi, quindi rientranti nel seno anche se stimolati manualmente o con il freddo. Tale anomalia può colpire sia l'uomo che la donna; inoltre, può interessare una sola mammella o entrambe.

Il rientro del capezzolo può determinare fastidi di natura estetica ed interferire con il normale allattamento al seno.

L'introflessione può essere un fenomeno innocuo o indicare la presenza di un problema più severo. Se il capezzolo non sporge, potrebbe essere presente una malformazione sin dalla nascita. Talvolta, il problema è dovuto alla presenza di dotti galattofori troppo corti che, in pratica, trattengono il capezzolo verso la ghiandola mammaria. Questa anomalia, inoltre, può essere conseguente a processi infiammatori o a interventi chirurgici.

Se il rientro del capezzolo è associato a una secrezione ematica o alla presenza di un nodulo, invece, potrebbe trattarsi di cancro della mammella.


rientro del capezzolo

Capezzolo maschile rientrante -Tratto da: greenhillgoldman.blogspot.it/

Possibili Cause* di Rientro del capezzolo

* Il sintomo - Rientro del capezzolo - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Rientro del capezzolo può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.