Microftalmia - Cause e Sintomi
Ultima modifica 11.06.2019

Definizione

La microftalmia è una malformazione congenita dell'occhio, il quale risulta più piccolo rispetto alla norma. Il difetto può essere monolaterale o bilaterale ed è causato da un ridotto sviluppo oculare nel corso della vita intrauterina.

Indipendentemente dalle dimensioni, l'occhio colpito può risultare strutturato in maniera normale, ma la capacità visiva è, di solito, ridotta. La microftalmia, inoltre, può essere associata a coloboma (fissurazione delle palpebre, dell'iride o della retina) o ad altre anomalie oculari (es. cataratta).

Questa malformazione del globo oculare può verificarsi in forma isolata o può essere causata da fattori ereditari, come parte di differenti malattie genetiche e sindromi neurologiche. Ad esempio, la riduzione congenita delle dimensioni del bulbo oculare è frequente nella trisomia 13 e può essere secondaria anche ad infezioni contratte in corso di gravidanza (varicella, rosolia e toxoplasmosi).

Tra i fattori ambientali che possono concorrere a determinare l'insorgenza di microftalmia vi sono l'abuso di alcool in gravidanza (sindrome alcolica fetale), l'esposizione della gestante ad agenti tossici e l'impiego di farmaci teratogeni (es. talidomide e warfarin) in gravidanza.

Possibili Cause* di Microftalmia

* Il sintomo - Microftalmia - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Microftalmia può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.