Sintomi Herpes zoster oticus
Ultima modifica 30.11.2019

Articoli correlati: Herpes zoster oticus

Definizione

L'herpes zoster oticus è una malattia causata dalla riattivazione del virus della varicella-zoster (VZV), latente a livello dei gangli dei nervi cranici (come il ganglio genicolato del nervo faciale e i gangli dell'VIII nervo cranico). Tra i fattori di rischio sono inclusi l'immunodeficienza secondaria a cancro, chemioterapia, radioterapia e infezione da HIV.

L'herpes zoster oticus si manifesta principalmente con forte dolore all'orecchio e paralisi facciale transitoria o permanente, con assenza di motilità facciale (simile alla paralisi di Bell). Il coinvolgimento delle strutture vestibolo-cocleari provoca vertigini e perdita dell'udito.

Sulla cute del padiglione auricolare e nel canale uditivo esterno, lungo la distribuzione del ramo sensitivo del nervo faciale, compare un'eruzione vescicolare; nel giro di una settimana circa, le vescicole evolvono in croste.

Altri sintomi dell'herpes zoster oticus comprendono linfoadenopatia pre- e retroauricolare, astenia, iperpiressia, perdita del gusto nella parte anteriore della lingua, secchezza oculare e delle fauci. In alcuni pazienti, può essere riscontrato un certo grado di infiammazione meningea o una lieve encefalite generalizzata (con sintomi quali cefalea, confusione e torcicollo).

La diagnosi è solitamente clinica. Se vi è qualche dubbio circa l'eziologia virale, si può raccogliere del materiale dalle vescicole per una ricerca dell'antigene VZV tramite saggio di immunofluorescenza diretta. La risonanza magnetica con mezzo di contrasto, invece, consente di rilevare una sofferenza del nervo facciale. Nell'herpes zoster oticus è possibile l'utilizzo di corticosteroidi e farmaci antivirali.

Se la paralisi facciale è completa, può essere indicato un intervento chirurgico di riduzione della compressione a carico del nervo facciale.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Herpes zoster oticus

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.