Eiaculazione astenica - Cause e Sintomi
Ultima modifica 06.11.2017

Definizione

L'eiaculazione astenica è una disfunzione caratterizzata dall'emissione lenta del liquido seminale (manca la spinta eiaculatoria, quindi lo sperma fuoriesce a gocce per diversi minuti dopo la risoluzione dell'atto sessuale).

La sensazione è simile a quella della minzione e, talvolta, si associa ad un'anorgasmia (quindi manca la componente del piacere). Si tratta di un disturbo raro, che può avere ripercussioni psicologiche negative sull'uomo.

L'eiaculazione astenica si può manifestare transitoriamente, nel contesto di malattie sessualmente trasmesse e processi flogistici prostatici ed uretrali. Le forme persistenti possono risultare, invece, da lesioni spinali per un danno neurogeno e miogeno del pavimento pelvico.

La propulsione ridotta dell'eiaculazione può verificarsi, inoltre, con l'avanzare dell'età, per la riduzione del tono muscolare della parete uretrale.

Possibili Cause* di Eiaculazione astenica

* Il sintomo - Eiaculazione astenica - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Eiaculazione astenica può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.