Edema cerebrale - Cause e Sintomi
Ultima modifica 02.10.2019

Articoli correlati: Edema cerebrale

Definizione

L'edema cerebrale è una raccolta di liquido che provoca un rapido aumento di volume del cervello. Alla base, possono esservi due meccanismi diversi: lo stravaso di plasma dai capillari (edema vasogenico), o, più raramente, un accumulo di liquidi all'interno delle cellule nervose stesse (edema neurogenico).

Dato che il cranio è rigido, l'edema cerebrale determina ipertensione intracranica, che si traduce in sintomi quali forte mal di testa, vomito, calo della vista, stato confusionale, disturbi di memoria e coma. Inoltre, la raccolta di liquidi comprime i tessuti, danneggiandoli e limitandone l'apporto di ossigeno e di sangue.

L'edema cerebrale può essere causato da traumi cranici, tumori, disturbi circolatori, infiammazioni, anossia, encefalopatia ipertensiva ed ischemia. Può verificarsi anche a seguito di un'infezione (es. meningiti ed encefaliti), di un'intossicazione (es. avvelenamento da paracetamolo o abuso di farmaci oppiacei, come la morfina) o di alcune alterazioni metaboliche (es. chetoacidosi diabetica).

Altre possibili cause includono reazioni allergiche, arresto cardiaco, Sindrome di Reye, encefalopatia epatica e mal di montagna.

Possibili Cause* di Edema cerebrale

* Il sintomo - Edema cerebrale - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Edema cerebrale può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.