Dolore alla mandibola - Cause e Sintomi

Definizione

Il dolore alla mandibola può rappresentare un sintomo sporadico o ricorrente, lieve o molto intenso. Può inoltre interessare soltanto una parte o tutto l'osso mandibolare; talvolta, il dolore può irradiarsi fino all'orecchio o localizzarsi in corrispondenza delle radici dentali dell'arcata inferiore, dei muscoli masticatori e/o dell'articolazione temporo-mandibolare.

Possibili cause di dolore alla mandibola sono: eccessive sollecitazioni, traumi, fratture, infezioni o tumori dell'osso mascellare e della mandibola, problemi articolari (es. lussazioni, artrosi o artrite dell'articolazione temporo-mandibolare ecc.) e malformazioni congenite. In alcuni casi, il dolore può essere accompagnato anche da uno scatto o un blocco del movimento mandibolare durante la masticazione. Il sintomo può essere ricondotto anche a posture errate o al disallineamento della colonna vertebrale; in questi casi, è spesso correlato a disturbi a livello di collo, spalle e/o schiena.

Il dolore mandibolare può insorgere, inoltre, per tumori della testa e del collo, scialolitiasi e parotite.

Possono provocare un dolore che coinvolge l'osso mandibolare l'otite e diverse patologie del cavo orale, come carie, infiammazioni delle gengive, granulomi, nevralgie, eruzione di un dente del giudizio, malocclusione e bruxismo.

Il dolore alla mandibola può rientrare anche tra i sintomi dell'infarto.

Possibili Cause* di Dolore alla mandibola

* Il sintomo - Dolore alla mandibola - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Dolore alla mandibola può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.